Il venerdì nero di Ryanair: sciopero dei piloti in Germania, Irlanda, Svezia, Belgio e Olanda: saltano centinaia di voli

images/stories/compagnie/Ryanair01.jpg

A causa di uno sciopero indetto dal sindacato piloti Vereinigung Cockpit per venerdì 10 agosto Ryanair è stata costretta ad annullare 250 voli da e per la Germania. Lo comunica la stessa compagnia: “Vc rifiuta di dare un preavviso di 7 giorni per lo sciopero nei quali Ryanair avrebbe potuto minimizzare i disagi per i clienti”. Ma i piloti tedeschi non sono soli: ad incrociare le braccia ci sono anche quelli in Irlanda, Svezia, Belgio e Olanda

 

(TurismoItaliaNews) La richiesta è quella già avanzata dai colleghi italiani: migliori condizioni contrattuali e retribuzioni più elevate. E' per questi motivi che i piloti Ryanair hanno proclamato uno sciopero di 24 ore per venerdì 10 agosto 2018 in Irlanda, Svezia, Belgio, Olanda e Germania. La protesta ha comportato la cancellazione di quasi 400 voli (250 da e per la Germania e 146 negli altri paesi) su 2.400 voli in Europa. “Questo sciopero è ingiustificato in quanto Ryanair ha già inviato a Vc una proposta rivista del contratto collettivo di lavoro” commenta Ryanair, la quale aveva sollecitato il sindacato tedesco Vc per “un incontro per continuare sulla strada di una proficua negoziazione anziché indire scioperi”. In pratica la compagnia ha detto di vedersi obbligata a cancellare 250 degli oltre 2.400 voli in programma quel giorno. Per i clienti le opzioni sono la riprotezione gratuita sul primo volo disponibile o trasferimento a un volo alternativo.

"Siamo dispiaciuti della decisione di Vc di portare avanti questa inutile azione di sciopero, dato che abbiamo inviato (venerdì 3 agosto) una proposta rivista per il contratto collettivo di lavoro e abbiamo dichiarato la nostra intenzione a collaborare per raggiungere insieme un accordo. Abbiamo inoltre invitato Vc a fissare un incontro martedì 7 agosto ma non abbiamo avuto risposta da parte loro – afferma Kenny Jacobs, chief marketing officer Ryanair - i nostri piloti in Germania godono di eccellenti condizioni di lavoro. Sono pagati fino a 190.000 euro e oltre ad ulteriori benefici, hanno ricevuto all'inizio di quest'anno un aumento del 20%. I piloti Ryanair guadagnano almeno il 30% in più rispetto a Eurowings e il 20% in più dei piloti di Norwegian".

"Abbiamo chiesto a Vc di fornirci almeno 7 giorni di preavviso per qualsiasi azione di sciopero pianificata in modo da poter informare preventivamente i nostri clienti in merito ai voli cancellati e offrire loro rotte alternative o rimborsi, ma si sono rifiutati di farlo e hanno invece indetto un inutile sciopero in Germania tra soli due giorni. Ryanair è pronta a continuare questi negoziati (come confermato dalla nostra proposta del 3 agosto). Invitiamo nuovamente Vc - prosegue Jacobs - a ritirare la minaccia di sciopero ingiustificato e non necessario, ad impegnarsi a fornire un ragionevole preavviso di sciopero (7 giorni) e ad accettare i nostri inviti a partecipare a negoziazioni significative e ridurre al minimo i disagi per i clienti in Germania. Ci scusiamo con i nostri clienti per questo sciopero inutile e per gli spiacevoli disagi”.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...