I Piccoli Comuni italiani affilano le armi: tra mille difficoltà sono loro il vero front-office dello Stato

images/stories/francobolli2019/2019Italia_PiccoliComuni.jpg

Eugenio Serlupini, Roma

Sono il vero front-office dello Stato, quelli che per primi erogano servizi e ai quali i cittadini si rivolgono in prima istanza. Perché troppo spesso lo Stato si rivela un muro di gomma. Sono i piccoli Comuni italiani: in Italia sono ben 5.544 quelli al di sotto dei cinquemila abitanti, gestiscono circa il 50% del territorio nazionale ed amministrano quasi il 20% della popolazione, costituendo quindi, nel quadro nazionale, una realtà di prim’ordine, dinamica e funzionante. A loro e all’associazione che li unisce, è dedicato il francobollo emesso l’11 ottobre 2019.

 

(TurismoItaliaNews) Compie il ventesimo anno l’Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni d’Italia, che fin dalla sua costituzione si è sempre fatta carico delle richieste e delle rivendicazioni degli enti più minuscoli, affinché fossero riconosciute le peculiarità e le diverse esigenze delle relative popolazioni, che patiscono il disagio di vivere in territori dove spesso i servizi essenziali non sono facilmente fruibili. Nel corso degli anni l’associazione ha visto accrescere notevolmente la propria forza rappresentativa e ad oggi vi aderiscono migliaia di Comuni.

Il Comune di Canino, Lazio

Alessandra del Carretto, Calabria

“La vita dell’associazione ha visto il crescente interesse di tutte le Istituzioni, nazionali e locali, le quali hanno chiesto la nostra collaborazione, avendo verificato la serietà e la competenza con la quale i sindaci dei comuni aderenti all’Associazione hanno trattato gli argomenti e le problematiche degli enti locali – sottolinea Franca Biglio, presidente dell’Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni d’Italia - molte leggi dello Stato, dalla modifica della legge Bassanini per i piccoli Comuni, alla modifica della legge Merloni, alle leggi finanziarie dal 2000 in poi, sono state approvate con il contributo giuridico e tecnico della nostra Associazione, recependo integralmente emendamenti elaborati dal nostro ufficio di consulenza tecnico-giuridica”.

L’associazione è viva ed ogni giorno i Comuni associati aumentano, consci dell’impegno e della professionalità con cui si seguono tutte le problematiche inerenti la vita dei piccoli Comuni. Anche in ragione della continua e notevole attività espletata e della sua costante presenza ed operatività, può ritenersi senza dubbio che, nel panorama italiano attuale, l’Anpci costituisca un importantissimo punto di riferimento per tutti i piccoli Comuni non solo per quelli storici fino a 5.000 abitanti ma anche per quelli inferiori a 15.000 abitanti, in particolare modo sotto i profili della loro tutela, promozione e sviluppo.

Il Comune di Antronapiana, Piemonte

Il Comune di Serra San Quirico, Marche

Il francobollo entrato in circolazione l’11 ottobre 2019 – il cui valore della tariffa B pari a 1,10 euro - raffigura un paese adagiato tra distese verdi e colline, rappresentativo dei piccoli Comuni d’Italia; il bozzetto è a cura di Isabella Castellana. La tiratura è di seicentomila esemplari in fogli da quarantacinque.

Il sito ufficiale dell'Associazione

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...