Malta, nuove misure di viaggio: dal 14 luglio l'ingresso consentito solo ai visitatori completamente vaccinati

Stampa
http://www.turismoitalianews.it/images/stories/malta/Malta01.jpg

 

Dal 14 luglio sarà possibile entrare a Malta soltanto se completamente vaccinati. Con il principale intento di salvaguardare la sicurezza di tutti, in seguito ad un recente aumento dei casi importati dai visitatori stranieri, il governo di La Valletta ha annunciato che oltre al provvedimento sanitario, tutte le scuole per l'apprendimento della lingua inglese saranno nuovamente chiuse fino a nuovo avviso.

 

(TurismoItaliaNews) Per quanto riguarda gli arrivi dall'estero sia per via aerea che via mare, dal 14 luglio tutti i turisti, dai 12 anni in su, saranno accolti a Malta solo dietro presentazione di un certificato vaccinale rilasciato dopo almeno 14 giorni dalla data della seconda dose di vaccino anti Covid-19 (o dose singola in caso di vaccino Johnson & Johnson). Tale certificazione deve essere riconosciuta dalla Soprintendenza alla Sanità Pubblica maltese, ovvero deve corrispondere ad uno dei seguenti casi:
-certificato di vaccinazione maltese
-certificato digitale Covid Ue (green pass)
-Nhs Covid Pass Letter/App Nhs (Regno Unito).

Malta, nuove misure di viaggio: dal 14 luglio l'ingresso consentito solo ai visitatori completamente vaccinati

Malta, nuove misure di viaggio: dal 14 luglio l'ingresso consentito solo ai visitatori completamente vaccinati

I bambini dai 5 agli 11 anni, possono viaggiare, presentando un test Pcr negativo, che deve esser stato fatto entro 72 ore prima dell'arrivo a Malta, e naturalmente i genitori o i tutori legali che li accompagnano devono a loro volta presentare un certificato di vaccinazione riconosciuto. I bambini sotto i 5 anni non hanno bisogno di un test Pcr per viaggiare quando accompagnati da genitori o tutori legali completamente vaccinati. I minori non accompagnati non possono al momento viaggiare a Malta. Pertanto i seguenti certificati non saranno considerati validi per i viaggi a Malta:
-certificato di guarigione da Covid-19;
-certificati vaccinali per 1 sola dose di un vaccino che richiede 2 dosi, anche per persone che sono guarite da Covid-19;
-certificati vaccinali rilasciati a meno di 14 giorni dalla dose finale.

In aggiunta a quanto sopra, il vice primo ministro e il ministro della salute di Malta hanno confermato che il vaccino AstraZeneca dai numeri di lotto: 4120Z001, 4120Z002 e 412Z003, noto anche come Covishield, non sarà una prova accettata di vaccinazione per l'ingresso a Malta. Queste decisioni, spiegano a Malta, sono in linea con la consulenza dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) a cui aderisce il ministero della salute maltese.

Malta, nuove misure di viaggio: dal 14 luglio l'ingresso consentito solo ai visitatori completamente vaccinati

Malta, nuove misure di viaggio: dal 14 luglio l'ingresso consentito solo ai visitatori completamente vaccinati

Per saperne di più

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...