Australia, sull’Isola di Norfolk in crociera: ma per scendere a terra c’è una condizione…

Stampa
images/stories/varie_2018/NorfolkIsland_CruiseShips2018.jpg
turismo   turismoitalianews   crociere   francobolli   Unesco   patrimonio   collezionismo   isola   oceano   Australia   2018   Norfolk   James Cook  

E’ stato il capitano James Cook il primo a scoprire ufficialmente Norfolk Island, descrivendola come "paradiso", termine che non usava liberamente nei suoi diari. E oggi questa straordinaria destinazione a due passi dall’Australia è anche la meta di molti crocieristi. “La nostra isola offre divertimento, relax, avventura, cultura, storia e sorpresa per tutti, venite a trovarci presto!” dicono dall’Isola. Ma c’è una condizione per poter scendere a terra…

 

(TurismoItaliaNews) L'isola di Norfolk è la principale dell’omonimo piccolo arcipelago nel Pacifico, con cui forma il Territorio dell'Isola di Norfolk. Siamo ad est dell'Australia, tra la Nuova Zelanda e la Nuova Caledonia, fa parte dei territori esterni australiani ed ha una superficie di appena 34 kmq. Dal 1788 al 1854, questo paradiso è stato una dura colonia penale e domicilio obbligato di sfortunati detenuti. Oggi ospita i discendenti di quanti erano addetti alla Bounty, il cui modo di fare, il calore e l’ospitalità si intrecciato al ritmo unico e senza tempo dell'isola, un fascino speciale che attrae continuamente i visitatori.

La popolazione residente permanente è di circa 1.900 individui ed è il turismo l'industria principale dell'isola, tanto che in alta stagione la popolazione può raggiungere quota 3.500. I turisti sono attratti dalle strutture del carcere, dichiarato Patrimonio mondiale dell'Unesco, dalla cultura unica dei discendenti dei Tahitiani e dagli ammutinati del Bounty, dalla bellezza naturale dell'isola e dal clima mite e subtropicale. Mentre la maggior parte dei visitatori arriva in aereo, le navi da crociera occasionalmente ormeggiano al largo di Norfolk Island. Poiché l'isola non ha un porto naturale, i passeggeri devono essere traghettati a riva su imbarcazioni più piccole. Di conseguenza, la possibilità di visitare l'isola da una nave da crociera dipende molto dalle condizioni meteorologiche.

Gli isolani parlano sia l'inglese che una lingua creola nota come Norfuk, un misto di inglese settecentesco e tahitiano. Il Norfuk rischia di scomparire a causa della mobilità degli abitanti e dell'arrivo di turisti; tuttavia si sta cercando di preservare tale lingua attraverso la pubblicazione di dizionari e l'uso nella segnaletica. A proposito di patrimonio dell’umanità, per Australian Convict Sites si intende un gruppo di antiche colonie penitenziarie costruite sotto l'Impero britannico tra il XVIII e il XIX secolo. Sono undici siti inclusi nella lista ubicati in zone costiere oltre che sull'Isola Norfolk anche nei pressi di Sydney, in Tasmania e vicino a Fremantle.

Proprio al tema delle crociere e a Norfolk, l’Australia dedica due francobolli da 1 e 2 $, stampati anche in foglietto, con disegni di Janie e Leanne Tufrey raffiguranti le navi da crociera Seven Seas Mariner e Pacific Explorer. L’emissione è fissata per il 18 settembre 2018.

Per saperne di più
norfolkisland.com.au
auspostcollectables.com.au

#Norfolkisland #sunlight #raysfordays

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...