Fascino immediato e misterioso: per la valorizzazione del castello e del borgo medievale di Brienza patto con l’Apt Basilicata

Per il progetto del Parco monumentale e culturale del borgo medievale, del Castello Caracciolo e di Brienza antica stringono un patto di alleanza l’Apt Basilicata e l’amministrazione comunale che dovrà portare alla realizzazione dell’intervento. Si estende e si rafforza la rete di collaborazioni istituzionali che l’Apt regionale sta ponendo in essere per promuove il territorio in affiancamento ai comuni ed alle realtà locali.

 

(TurismoItaliaNews) Il progetto consiste nella sistemazione e valorizzazione dell’intera area vincolata, da rendere parco aperto e fruibile, ed intende dare impulso al progetto di valorizzazione del centro storico denominato “Brienza Città d’arte”, titolo attribuito alla cittadina burgentina ai sensi della legge regionale n.28 del 2008. L'origine del borgo è quasi sicuramente longobarda: la radice "burg" (luogo fortificato), dal toponimo latino Burgentia, suffragherebbe tale ipotesi. Il primo nucleo sembra datare al VII secolo dopo Cristo, il borgo antico si sviluppa soprattutto dopo il 1000, tutto intorno al castello. Colpisce il visitatore con il suo fascino immediato e misterioso che fa di Brienza uno dei centri di origine medievale più interessanti del Mezzogiorno.

Il Castello Caracciolo è una costruzione originaria del X-XI secolo, ampliata sotto gli Angioini ed ancora nel corso del '700, colpevolmente ridotta in rovina. L'antico ingresso è costituito da una scalinata a cielo aperto e finisce su un terrazzo a terrapieno slargato. La linea della costruzione era completamente stravolta prima dei lavori di restauro che hanno recuperato le mura perimetrali fino alla torre circolare ed una parte dei locali interni. Il borgo è un succedersi incessante di antri e piccoli tuguri scavati nella roccia, di modeste abitazioni e di qualche più signorile costruzione. La via degli Archi ne è uno degli angoli più accattivanti: archi poveri e stretti che si rincorrono su un budello in cui si riesce a stento a conservare la linea del cielo e che culmina in una piazzetta scoscesa dove le case sembrano la proiezione necessaria della roccia. Qui l'8 dicembre 1748 è nato Francesco Mano Pagano: giurista, filosofo ed uno dei principali fautori del moti napoletani dei 1799. Nel borgo i ruderi della casa nativa sono contraddistinti da una lapide postavi durante le celebrazioni del Bicentenario della Repubblica Napoletana. E’ morto a Napoli il 29 ottobre 1799.

 

“Il territorio di Brienza – spiega il sindaco di Brienza, Donato Di Stefano - detiene un ricco patrimonio artistico, monumentale, storico–culturale, ambientale e paesaggistico che va dalla casa natale del giurista e filosofo Francesco Maria Pagano al fondo bibliotecario e documentario della famiglia, da un importante patrimonio religioso ad aree di particolare pregio ambientale e paesaggistico, al patrimonio dell’ex Ferrovia calabro-lucana con le caratteristiche gallerie elicoidali. L’accordo che abbiamo voluto con l’Apt, al fine di poter usufruire del know how acquisito dalla struttura, si inserisce dunque in un contesto più ampio di promozione della nostra offerta, partendo proprio da una delle principali risorse turistiche, non solo del comune”.

“Si tratta di una ulteriore collaborazione che questa Agenzia va ad aggiungere ad altre in essere sul territorio – conferma il direttore generale dell’Apt, Mariano Schiavone – in particolare su una importante realtà del patrimonio storico lucano, che il castello Caracciolo con il borgo medievale rappresenta. L’Apt ha colto con favore la richiesta di supporto del comune, consapevole della reale importanza strategica che può avere il protagonismo diretto delle amministrazioni locali nell’essere creatori del proprio prodotto turistico e nel sentire la responsabilità di offrire la risposta adeguata alle esigenze ed alle aspettative del viaggiatore contemporaneo”.

 

In particolare - recita l’accordo - “il Comune di Brienza porrà in essere tutte le azioni rivolte alla realizzazione del progetto suddetto, volto a consentire la messa in rete del proprio patrimonio artistico, monumentale, storico – culturale, ambientale e paesaggistico. L’Apt assicurerà supporto e assistenza, attraverso la messa a disposizione delle proprie competenze ed esperienze di settore, sia nella fase progettuale che nella fase esecutiva del progetto”.

Per saperne di più
Apt Basilicata
Tel. 0971 - 507611
www.basilicataturistica.com
www.aptbasilicata.it
www.comune.brienza.pz.it

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...