Francesco Morosini, l'ultimo eroe della Serenissima tra storia e mito: a Venezia una mostra al Museo Correr

images/stories/varie_2019/FrancescoMorosini02.jpg

E' stato forse l’ultimo dei grandi comandanti veneziani, nonché personaggio tra i più importanti e significativi della storia della Repubblica e delle sue tradizioni marinaresche. A lui la Marina Militare, per le gesta compiute al comando della flotta, ha intitolato nel tempo due sommergibili, un incrociatore e la Scuola Navale Militare sull’isola di Sant’Elena. In questo 2019 ricorrono i 400 anni dalla nascita di Francesco Morosini: a Venezia il Museo Correr lo celebra con una mostra proposta fino al 6 gennaio 2020 .

 

(TurismoItaliaNews) L'intento è di celebrare questo importante personaggio, restituendogli memoria e lustro, attraverso la promozione di un grande evento culturale che ponga finalmente al centro dell’attenzione la storia della città di Venezia non solo come culla dell’arte, ma anche come grande protagonista del Mediterraneo, sul piano commerciale e culturale, al tempo stesso baluardo della cristianità e ponte gettato verso il mondo ellenico ed orientale. A 400 anni dalla nascita di Francesco Morosini “il Peloponnesiaco” (1619-1694) diverse istituzioni veneziane celebrano dunque l’avvincente figura del capitano generale da mar e doge. Il Museo Correr è luogo essenziale poiché custode del suo intero patrimonio storico, acquisito nel 1895 dall’ultima erede e proveniente dal suo palazzo in campo Santo Stefano. Cimeli, documenti e opere d’arte che mostrano aspetti peculiari della persona e della dimensione storica di Morosini. Oggetti personali, libri, portolani, globi, reperti d’arte classica greca ne testimoniano il carattere e le passioni. Documenti militari, modelli navali e di fortezze, trofei, armi sottratte agli ottomani tratteggiano l’uomo di guerra e le sue imprese, specie la conquista del Peloponneso (1683-1688).

Il catalogo della mostra è edito dall'Ipzs

Il francobollo emesso dall'Italia per i 400 anni di Francesco Morosini

Ritratti, monete, medaglie, pubblicazioni elogiative evocano l’aura mitica che avvolse ancora in vita l’ammiraglio-doge, ultimo eroe veneziano. Morto da doge in battaglia, la sua postuma celebrazione durò a lungo, affidata a irrealizzati progetti monumentali dell’architetto Antonio Gaspari e ad apparati come quello realizzato nel palazzo familiare e richiamato nell’allestimento permanente del Correr. Un particolare interesse rivestono le 48 tele settecentesche sulla vita del condottiero, tutte corredate di didascalie che arricchiscono i singoli dipinti e descrivono con precisione e dovizia di dettagli gli eventi raffigurati (battaglie navali e terrestri, pertinenti alle guerre di Candia e Morea), al punto da costituire una sorta di “storia per immagini” del Morosini, alla stregua di un “racconto a fumetti”.

Con l’epica figura di Morosini la mostra rievoca l’illusione del ritorno alla gloria della Serenissima potenza militare e marittima nel Mediterraneo. La direzione scientifica della mostra è di Gabriella Belli; progetto scientifico e coordinamento allestitivo Andrea Bellieni, Valeria Cafà, Cristina Crisafulli, Camillo Tonini, Monica Viero con Paolo Delorenzi, Massimo Favilla, Gianfranco Munerotto, Gabriele Paglia, Ruggero Rugolo.

Francesco Morosini, l'ultimo eroe della Serenissima tra storia e mito: a Venezia una mostra al Museo Correr

Francesco Morosini, l'ultimo eroe della Serenissima tra storia e mito: a Venezia una mostra al Museo CorrerE al 400° anniversario di Francesco Morosini è dedicato anche un apposito francobollo emesso lo scorso 26 febbraio. A coordinare le iniziative è un comitato organizzatore appositamente costituito e formato da rappresentanti di una lunga serie di enti: Fondazione Musei Civici, Archivio di Stato di Venezia, Comando regionale della Guardia di Finanza, istituto di studi militari marittimi (Museo navale di Venezia) della Marina Militare, scuola navale militare “Francesco Morosini”, Biblioteca Nazionale Marciana, Fondazione Giorgio Cini, Fondazione Querini Stampalia, Istituto veneto di Scienze, lettere ed arti, Istituto ellenico di studi bizantini e postbizantini, Istituto italiano dei Castelli – sezione del Veneto, conservatorio di Musica “Benedetto Marcello”, Comitato francese per la salvaguardia di Venezia. Il catalogo della mostra è edito dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Per saperne di più
Museo Correr
correr.visitmuve.it
www.francescomorosini.it

 

@FrancescoMorosini400

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...