La leggenda del grande maori Kupe e la scoperta di Aotearoa: la Nuova Zelanda celebra l’amatissimo navigatore

images/stories/nuova_zelanda/Castlepoint_Wairarapa2_PhTourismNewZealand_DanielRood.jpg

Eugenio Serlupini, Roma

Una figura mitica ed amatissima nelle isole della Nuova Zelanda. La sua è una vera e propria epopea che si ricollega direttamente alla scoperta di questo angolo di paradiso, ma anche ad una storia che sa tanto di leggenda e che parla della colonizzazione maori di Aotearoa. Talmente famosa ed entusiasmante che le Poste neozelandesi la rinverdiscono raccontandola attraverso una serie di coloratissimi francobolli in distribuzione dal 5 giugno 2019. Lui è Kupe, il grande navigatore, il primo polinesiano a scoprire queste terre.

 

(TurismoItaliaNews) Il racconto dentellato propone l’avventurosa leggenda della ricerca di un grande polpo da parte di Kupe e come i navigatori polinesiani usavano il cielo e l'oceano come riferimenti per i loro viaggi tra le isole del Pacifico. La vicenda è quella legata all’inizio della colonizzazione maori nel IX secolo verso Aotearoa, la “terra della lunga nuvola bianca”, partendo da Hawaiki, la loro terra d’origine. La leggenda racconta che il grande navigatore Kupe (i primi maori vengono accreditati come abili navigatori e marinai) si mise in viaggio sulla propria canoa sulle tracce di un gigantesco polpo di nome Muturangi che causava non pochi problemi alla pesca intorno a Hawaiki. I Maori parlano di questa isoletta come "Hawaikinui, Hawaikiroa, Hawaikipāmamao", vale a dire “la grande Hawaiki, la lunga Hawaiki, la lontana Hawaiki” considerandola la loro antica e spirituale patria.

Oakura, Northland (foto Tourism New Zealand - Alistair Guthrie)

Marlborough Sounds, Marlborough (foto Tourism New Zealand - Rob Suisted)

Moeraki, Otago (foto Tourism New Zealand - Miles Holden)E’ stato così il navigatore giunse davanti alle coste di Aotearoa, nome maori della Nuova Zelanda attribuito però non da Kupe, ma da sua moglie Hine-te-Aparangi, che, alla vista della terra, esclamò “He ao, he ao tea, he ao tea roar” ovvero “Una nuvola, una nuvola bianca, una lunga nuvola bianca”. Espressione passata alla storia anche sui libri di geografia. Da navigatore ad esploratore, Kupe insieme al suo equipaggio non si fece sfuggire l’occasione di guardare più da vicino quella terra sconosciuta, iniziando a costeggiarla per individuare i migliori punti di approdo. Tanto che ancora oggi molti luoghi affacciati sul Cook Strait (lo stretto tra la North Island e la South Island) e lo stesso Hokianga nel Northland vengono identificati allo stesso modo con cui furono denominati al tempo documentando il passaggio di Kupe.

Il suo viaggio spianò la strada ad altri navigatori grazie alle informazioni acquisite, con le grandi waka – più adatte a solcare le acque dell’oceano – che trasportarono i primi coloni, con la conseguente creazione di nuove comunità, la cui origine è stata poi tramandata dalle storie tribali. E questa è anche la motivazione che i maori argomentano nel sostenere la loro discendenza proprio dai polìnesiani che arrivarono in Nuova Zelanda con queste imbarcazioni. Di cui si ricordano ancora i nomi: Tokomaru, Te Arawa, Tainui, Takitimu, Aotea, Kurahaupò, Mataatua… Solo nel 1642 sarebbero arrivati da queste parti i primi uomini bianchi, ovvero sette secoli più tardi.

Te Puia Rotorua (foto Tourism New Zealand - Fraser Clements)

I francobollo che la Nuova Zelanda dedica alla leggenda di Kupe (emissione 2019)

I francobollo che la Nuova Zelanda dedica alla leggenda di Kupe (emissione 2019)

La storia ha codificato la leggenda di Kupe, al punto che ad un asteroide della fascia principale. scoperto nel 1960, è stato assegnato il nome 9487 Kupe in ricordo del leggendario navigatore. Adesso a rilanciare la storia ci pensano i nuovi francobolli illustrati dall'artista neozelandese Dave Burke.

Il sito ufficiale del Turismo neozelandese

In apertura: Castlepoint, Wairarapa (foto Tourism NewZealand - Daniel Rood)

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...