Guastalla nel circuito Castelli del Ducato: cresce la rete di qualità che dall'Emilia arriva fino a Pontremoli in Toscana

images/stories/emiliaromagna/Guastalla_PalazzoDucale02.jpg

 

Da gennaio l'ingresso del Comune reggiano sul Po con Palazzo Ducale fa crescere la rete di qualità che dall'Emilia arriva fino a Pontremoli in Toscana. Dopo 207 anni rinasce "turisticamente" il Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla.

 

(TurismoItaliaNews) La storia inizia dal Trattato di Fontainebleau, l'11 aprile 1814, ratificato dal Congresso di Vienna nel 1815, proprio da una donna, Maria Luisa d'Asburgo-Lorena, conosciuta in Emilia Romagna come l'Imperatrice Maria Luigia d'Austria, già moglie di Napoleone Bonaparte, Duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla. 207 anni dopo, nel 2021, quel Ducato rinasce sotto il profilo turistico-culturale-enogastronomico grazie all'ingresso del Comune di Guastalla - importante amministrazione nel territorio di Reggio Emilia guidato dalla Sindaca Camilla Verona - a pieno titolo, come sostenitore, nel circuito "Castelli del Ducato".

Guastalla nel circuito Castelli del Ducato: cresce la rete di qualità che dall'Emilia arriva fino a Pontremoli in Toscana

"E' con orgoglio che entriamo come Comune di Guastalla in questo prestigioso circuito storico-turistico, ci sentiamo in 'famiglia' in quanto storicamente l'appartenenza di Guastalla a questi territori ha avuto un suo peso; territorio di confine città fortificata a ridosso del fiume, sarà per noi un momento di grande soddisfazione lavorare con i Castelli del Ducato” ha detto il sindaco di Guastalla, Camilla Verona. Da parte sua l'assessore al Turismo Ivano Pavesi ha sottolineato come "non solo storia, ma natura e ambiente, le ciclabili sul fiume, l'attracco fluviale, le zone umide di rispetto ambientale e trekking tra le vie alzaie. Poi la gastronomia, ricchezza delle nostre terre. E' motivo di grande soddisfazione entrare nel circuito dei Castelli ed esprimiamo un sentito ringraziamento". Il presidente dei Castelli del Ducato, Orazio Zanardi Landi, ha dato il benvenuto al Comune di Guastalla “per lavorare insieme su storia, identità, comunicazione e marketing turistico-culturale: con la marca d'area ventennale Castelli del Ducato si rafforza l'alleanza dell'asse Piacenza, Parma, Reggio Emilia, e poi dall'Appennino Tosco Emiliano al Grande Fiume Po, dalla Lunigiana, attraverso le valli, fino al Cremonese grazie ai Castelli del Ducato".

Si chiude il cerchio, anzi si apre una nuova e più ampia visione di progetto territoriale, con la effettiva rinascita del "Ducato di Parma, Piacenza, Pontremoli e Guastalla" con itinerari verso Reggio Emilia, la Lunigiana e la Lombardia. Il Ducato con futuri Stati Annessi vide l'ingresso di Pontremoli, con uno scambio proprio con Guastalla, quando alla morte di Maria Luigia i Borbone rinegoziarono alcune porzioni territoriali. A fine 2020, in tempo di pandemia, è stato un gruppo di persone – dopo una serie di incontri per conoscersi e individuare insieme obiettivi propositivi – ad aver lavorato per questa alleanza: il presidente Orazio Zanardi Landi, il principe Corrado Gonzaga del Vodice di Vescovato, il Direttore Maurizio Pavesi con lo staff Castelli del Ducato Francesca Maffini e Antonella Fava, il sindaco Camilla Verona con l'assessore Ivano Pavesi ed il dirigente Fiorello Tagliavini.

Guastalla nel circuito Castelli del Ducato: cresce la rete di qualità che dall'Emilia arriva fino a Pontremoli in Toscana

Guastalla nel circuito Castelli del Ducato: cresce la rete di qualità che dall'Emilia arriva fino a Pontremoli in Toscana

Ed è ancora una volta la storia ad andare di pari passo con una idea di turismo-culturale: perché è anche grazie ad un discendente di Ferrante I Gonzaga – di cui spicca la statua in piazza a Guastalla – se si riallaccia l'antico filo tra Guastalla, le terre gonzaghesche del Po con i Castelli del Ducato e poi su fin verso Piacenza dove si trova la dimora del Principe Corrado Gonzaga, il Castello e la Rocca di Agazzano in Val Luretta. Dopo il Castello di Bianello a Quattro Castella, la Torre di Rossenella nel Comune di Canossa, il Castello di Sarzano a Casina, la Rocca dei Boiardo a Scandiano, Palazzo Ducale di Guastalla è il quarto monumento reggiano ad entrare ufficialmente.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...