[ Reportage ] Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

images/stories/varie_2024/Rouen_GiovannaDArco_02.jpg

 

Giovanni Bosi, Rouen / Francia

Rivivere in un viaggio immersivo il processo della famosa Pucelle d’Orléans, ritrovandosi catapultati indietro nel tempo di ben seicento anni, quasi come testimoni oculari dello sforzo di ricostruire (e riabilitare) la sua figura, troppo frettolosamente liquidata come eretica e per questo condannata al rogo e arsa viva. Era il 30 maggio 1431. Oggi Jeanne d’Arc, Giovanna d’Arco, è una straordinaria donna divenuta l’eroina di Francia, esempio di resistenza e resilienza. Così Rouen, la spettacolare città medievale della Normandia, è il luogo deputato per un vero e proprio parcours-spectacle all’Historial Jeanne d’Arc, il più grande sito mai dedicato alla memoria della Pucelle.

 

(TurismoItaliaNews) L’epopea di Jeanne d’Arc è qui a Rouen, dove il suo ricordo permea le mura. È l'eroina di Francia: figura chiave della storia del Paese, è diventata un mito. Non solo per essere riuscita a togliere di mano agli Inglesi parte dei territori francesi che avevano sottomesso durante la Guerra dei cent’anni, ma anche per aver saputo ridare slancio all’orgoglio dei suoi, prima di essere catturata dai Borgognoni a Compiègne e di essere uccisa in modo terribile al termine di un processo farsa, sostanzialmente pilotato nelle prove decisive e false testimonianze messe insieme per spedirla sul rogo.

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Quel che accadde prima e dopo è possibile riviverlo attraverso un percorso multimediale che all’ombra della Cattedrale gotica di Rouen, in una parte del Palazzo Arcivescovile, ricostruisce efficacemente con suoni, immagini e realtà virtuale aumentata personaggi e fatti di quel secolo, il quattordicesimo. “L'Historial Jeanne d'Arc è il più grande sito dedicato alla nostra Pucelle d’Orléans – ci spiega Yannick Bugeon, responsabile Relations internationales & innovation di Rouen Tourisme – è proprio tra queste mura che si svolsero i due processi di Giovanna, quello di condanna nel 1431 e quello di riabilitazione nel 1456. La modernissima scenografia ricostruita nel percorso riporta gli spettatori nel XV secolo, dove si possono incontrare i vari personaggi sotto forma di ologrammi, testimoni dell'epopea di Giovanna e del suo processo”. La storia e l’iconografia più diffusa ce l’hanno tramandata vestita da uomo, con i capelli tagliati corti, nell’intento di raggiungere il futuro re Carlo VII in Touraine.

Davvero un’esperienza coinvolgente quella da vivere nei luoghi autentici, dove pietre, archi, bifore, torri e scale a chiocciola sono l’esatto contesto in cui tutto si è svolto. E l’audioguida in italiano consente di comprendere tutto molto bene: “si diventa attori e giudici di una delle più grandi storie francesi”, ci avvertono all’ingresso. E’ proprio così.

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Non può che essere questo il punto di partenza per un itinerario in città sulle tracce di Jeanne d’Arc, che può prendere le mosse dall’ufficio di Rouen Tourisme, non molto distante dal Musée des Beaux-Arts. Il percorso attraverso il centro storico tocca l’abbatiale Saint-Ouen e il Place du Vieux Marché, ripercorrendo passo dopo passo il destino di questa giovane pastorella che divenne la più grande eroina della storia francese. Nel 1456 papa Callisto III, al termine di una seconda inchiesta, dichiarò la nullità di tale processo; beatificata nel 1909, è stata proclamata santa da Benedetto XV nel 1920 e due anno più tardi patrona della Francia.

in Place du Vieux-Marché c’è la Église Saint-Jeanne d'Arc, costruita sul luogo stesso del martirio di Giovanna d’Arco, dunque un memoriale civile per commemorare l’eroina festeggiata in Francia la seconda domenica del mese di maggio. L’impostazione architettonica è pensata per evocare le fiamme del rogo che divorò la santa, ricorda addirittura un drago se guardata dal punto più basso dello spiovente del tetto, dove c’è anche una piccola fontana, ma in realtà l’originalità di questo edificio sta nell’aver integrato nella struttura le pregevoli vetrate rinascimentali dell’antica chiesa di San Vincenzo. E poi la torre Jeanne-d'Arc (o “donjon” e anticamente “Grosse Tour”), la torre maestra del castello di Rouen costruita da Philippe Auguste a partire dal 1204. Situata tra rue Bouvreuil e rue du Donjon, a due passi dalla stazione ferroviaria, è trasformata in museo, con ambientazioni ricostruttive nell’ambito di giochi storici a scopo ludico e didattico. E tuttavia non si può dimentica che la prigione è stata lo scenario di una fase del processo di condanna di Giovanna d’Arco, dove fu minacciata di tortura davanti ai suoi carnefici e agli stessi strumenti di tortura.

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Viaggio immersivo per il processo della Pucelle d’Orléans: a Rouen, in Normandia, si rivive l’epopea di Giovanna d’Arco

Ogni anno, nell’ultimo fine settimana di maggio Giovanna d’Arco viene celebrata a Rouen con spettacoli, mercati medievali e parate che animano il centro storico. Mostre e colloqui ruotano intorno a questa icona, riprendendo il profilo tradizionale e storico di Jeanne d’Arc ma anche interrogandosi sul suo mito e sull’eco che risuona nelle nostre società di oggi. “L’obiettivo è quello di fare di queste celebrazioni un grande evento, che vada oltre le cerimonie ufficiali, combinando il patrimonio di Rouen legato a La Pucelle con eventi moderni e più ampi” chiosa Yannick Bugeon.

 

[ REPORTAGE ] La Normandia degli Impressionisti: un itinerario da Le Havre a Rouen, passando per Etretat, sulle tracce dei maestri più famosi

[ REPORTAGE ] Quella finestra sulla Cattedrale: a Rouen la splendida Notre-Dame si guarda con gli occhi di Claude Monet

Normandia: ad Etretat sulle tracce di Monet ed Arsène Lupin, il ladro-gentiluomo nato dalla penna di Maurice Leblanc

Il Medioevo di Rouen: quelle antiche case a graticcio sono un’attrazione (insieme a Cattedrale gotica, Claude Monet e Saint’Jeanne d’Arc)

La casa più stretta del mondo? E’ a Le Havre, in Normandia: nella culla dell’Impressionismo l’arte moderna la rende un museo all’aperto

 

Per saperne di più
www.france.fr/it
www.visiterouen.com
wwws.airfrance.it
www.sncf-connect.com/it-it/

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – twitter: @giornalista3

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...