Sofia, il colore dei mosaici di Roma in una mostra: ventuno tesori originali della collezione dei Musei Capitolini

Stampa
images/stories/varie_2019/SofiaMosaiciRoma02.jpg

(TurismoItaliaNews) “Visioni colorate dell’antica Roma: mosaici dai Musei capitolini” è il titolo della mostra che l’Istituto Italiano di Cultura di Sofia ha organizzato nel Museo archeologico della capitale bulgara e che presenta una sorta di istantanea tramandataci dalla storia. Ventuno mosaici originali provenienti dalla collezione di Musei Capitolini di Roma, tra il I a.C e il IV secolo d.C. che, con decori raffinati e ricchezza di sfumature, rimandano ad un mondo anch’esso in qualche modo globalizzato, in cui si riproponevano gli stessi modelli a migliaia di chilometri di distanza, per accumunare il sentire comune, per accelerare un processo di identificazione verso gli stessi valori e princìpi.

La mostra, visitabile fino al 28 luglio, fa parte del calendario del Festival Italiano in Bulgaria, giunto alla sua 16.a edizione, e cade nel 140.o anniversario delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Bulgaria. Tra l’altro in Bulgaria esistono stupendi esempi di arte musiva molti dei quali a Plovdiv, città nominata Capitale Europea della Cultura assieme a Matera per il 2019, un’altra contingenza che accomuna quest’anno i due Paesi.

La collezione esposta, offre non solo l'opportunità di apprezzare mosaici di tutte le tipologie e le tecniche utilizzate nell’arco di tempo che va dal periodo repubblicano fino alla tarda età imperiale e recentemente restaurati, ma anche di riflettere sulla natura dei motivi decorativi, molteplici nel segno e nel colore e la loro affinità ai nostri concetti di arte e design grafico. Il Festival Italiano in Bulgaria si articola in una serie di eventi dedicati all’Italia e alla sua offerta culturale ed imprenditoriale che ogni anno si svolge nei mesi di maggio e giugno a Sofia e in altre sei città del Paese. Le iniziative proposte sono frutto delle sinergie tra tutte le componenti del “Sistema Italia” in Bulgaria: l’Ambasciata, l’Agenzia Ice, l’Istituto Italiano di Cultura, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Confindustria Bulgaria.

Ecco Sofia underground: un suggestivo percorso sotto alla Basilica porta due millenni indietro nella storia

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...