La Stele Lidia è nuovamente in Turchia: appartenuta al Tempio di Apollo Aksyros fu ritrovata a Prato

Stampa
http://www.turismoitalianews.it/images/stories/varie_2020/Turchia_SteleLidia01.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   archeologia   Ankara   2020   Prato   stele Lidia  

Una stele della civiltà Lidia risalente al III secolo d.C. è tornata in Turchia dopo 23 anni, da quando fu trafugata dal Tempio di Apollo Aksyros nella provincia occidentale di Manisa, fu ritrovata a Prato nel 1997. Oggi è custodita nel Museo delle Civiltà Anatoliche di Ankara.

 

(TurismoItaliaNews) La stele Lidia ha transitato in numerose città; è stata a Zurigo, Londra (dove fu presentata e battuta in una prestigiosa asta con il nome di "lapide funeraria romana"), Arezzo e infine Prato dove fu ritrovata. Sulla stele è rappresentata la storia di un dio che punisce Melita e Makedon per aver rubato una rete da pesca e altri oggetti. I parenti dei due furfanti, disperati, chiesero aiuto ad Apollo Aksyros, donando al tempio intitolato al dio la stele in questione.

La Stele Lidia è nuovamente in Turchia: appartenuta al Tempio di Apollo Aksyros fu ritrovata a Prato

Ora il reperto archeologico, dalle dimensioni contenute – 50 per 30 centimetri – ma dall’inestimabile pregio storico e dal grande valore è tornato nuovamente in patria con un volo Roma - Istanbul della Turkish Airlines nei giorni scorsi; ad accompagnarlo Riza Haluk Soner, consigliere per la Cultura e il Turismo dell'Ambasciata di Turchia in Italia. Il viaggio poi è proseguito verso Ankara dove il ministro della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, Mehmet Nuri Ersoy, ha presentato alla stampa e al pubblico la stele Lidia con una cerimonia nell Museo delle Civiltà Anatoliche di Ankara.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...