Napoli: dopo 50 anni riapre la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto Santiago Calatrava

Stampa
images/stories/campania_Napoli/Napoli_RealBoscoCapodimonte_ChiesaSanGennaro01.jpg

 

Dopo mezzo secolo riapre al pubblico la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto Santiago Calatrava. “Un’opera d’arte globale in cui diverse arti - porcellana, tessitura, smaltatura, pittura - convergono in un lavoro autonomo che parla dal passato al presente verso il futuro” ha commentato l’archistar.

 

(TurismoItaliaNews) L’intervento decorativo dell’architetto Santiago Calatrava per la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, costruita nel 1745 dall’architetto e scenografo Ferdinando Sanfelice per volere di Carlo di Borbone, completa la grande mostra “Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli” ed è un omaggio alla “luce di Napoli” e all’artigianato artistico locale.

Napoli: dopo 50 anni riapre la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto Santiago Calatrava

Napoli: dopo 50 anni riapre la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto Santiago Calatrava

Un’opera d’arte globale di un artista contemporaneo in una cappella del ‘700 che rilegge completamente lo spazio, dalle vetrate al soffitto decorato di stelle in porcellana, alle nicchie con disegni e installazioni in porcellana ispirate ai valori del Real Bosco di Capodimonte, con una nuova illuminazione e nuovi arredi: le preziose sete di San Leucio come paramenti d’altare e vasi e candelabri in porcellana che Calatrava ha prodotto ad hoc per la cappella, realizzati durante i laboratori con gli studenti e i maestri artigiani dell’Istituto ad indirizzo raro Caselli – Real Fabbrica di Capodimonte.

“Calatrava porta nella Chiesa di San Gennaro nel Bosco di Capodimonte un decoro di una grande eleganza con una profonda spiritualità tra Virgilio e Dante. Ora si riapre con i ‘suoi nuovi vestiti’ di porcellana, seta, vetro una chiesa chiusa da cinquant’anni” afferma soddisfatto e con gioia il direttore di Capodimonte Sylvain Bellenger. La riapertura è avvenuta alla presenza del ministro della Cultura Dario Franceschini, del direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger, del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del prefetto di Napoli Marco Valentini, dell’ambasciatore di Spagna in Italia Alfonso Maria Dastis Quecedo e del Console Carlos Maldonado.

Napoli: dopo 50 anni riapre la chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto Santiago Calatrava

“È sempre un piacere tornare a Napoli, tornare a Capodimonte”. Lo ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini all’inaugurazione della chiesa - il restauro della Chiesa di San Gennaro - ha proseguito il ministro - è un esperimento straordinario che mescola in modo inedito arte contemporanea e barocco. Per molto tempo abbiamo ritenuto che non fosse possibile inserire arte contemporanea nel patrimonio culturale storico italiano. Ringrazio l’architetto Calatrava per questo bellissimo dono e la qualità delle opere - ha concluso Franceschini - che hanno reso più ricco e più bello il nostro Paese. Questa esperienza dovrà indicarci la strada”.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...