Poesia architettonica in Svizzera: la Torre del Gibloux e il viadotto autostradale della Gruyère finiscono in vetrina

Gibloux1.jpg

Eugenio Serlupini, Berna / Svizzera

La Torre del Gibloux e il viadotto autostradale della Gruyère sono i due capolavori architettonici ai quali la Svizzera, in occasione della Giornata del francobollo 2015 rende omaggio attraverso l’emissione di due francobolli stampati in foglietto dalla Posta Svizzera in circolazione dal 12 novembre.

 

(TurismoItaliaNews) Al confine tra i distretti freiburghesi Sarine e Gruyère si stagliano i due capolavori architettonici cui la Giornata del francobollo 2015 ha deciso di rendere omaggio. Procedendo da Friburgo verso Gruyère si nota già da molto lontano l'imperiosa Torre del Gibloux che domina l'intera regione. Ma di cosa si tratta esattamente? “La prima testimonianza documentale del nome Gibloux risale al 1141 come Monte Lubleur. Successivamente i documenti riportano anche i nomi Monte Lublors (1143) e Jublors (1239) - spiega Adrien Bourret sulla rivista ‘La Lente’ della Posta svizzera - oggi il Gibloux è una regione conosciuta per i suoi sentieri e per la torre radiotelevisiva di Swisscom alta 118 metri ed è accessibile con una scala a chiocciola. A 37 metri c'è una piattaforma, da dove lo sguardo può spaziare sul distretto della Gruyère, le Alpi e il massiccio del Giura. La torre ospita anche l'esposizione Geo-rama, che offre ai visitatori un racconto esaustivo della geologia e della geografia della regione”. Al rientro viene consigliato di soffermarsi sulle curiosità botaniche del sentiero didattico ai piedi della torre.

E poi c’è il viadotto autostradale della Gruyère. “Dalla Torre del Gibloux – spiega ancora spiega Adrien Bourret - si può vedere anche il Lago della Gruyère, che dal 1978 è attraversato da un impressionante viadotto autostradale lungo ben due chilometri. Quello della Gruyère è un lago artificiale, creato nel 1948 dallo sbarramento della diga di Rossens. Dal viadotto gli automobilisti possono vedere l'Ile d'Ogoz, la perla del lago che ospita le rovine del maniero di Ogoz. La combinazione tra vecchie mura e viadotto ultramoderno offre uno spettacolo estremamente suggestivo”.

I due francobolli hanno entrambi un valore di 0,50 franchi svizzeri e sono gravati da un sovrapprezzo di 0,25. L’emissione è completata da una cartolina postale dedicata alla Torre di Gibloux con stampato, quale “impronta di valore” (come si dice in gergo tecnico), il medesimo soggetto del francobollo stampato in foglietto.

Ma c’è anche un’altra novità filatelica: con il motivo “Sacra Famiglia” prosegue la serie triennale dedicata alla storia biblica del Natale molto attesa dai collezionisti filatelici. Le Poste elvetiche come tradizione hanno predisposto una busta disegnata da Ursula Regez e affrancata con un francobollo da un franco della serie 2015 di francobolli natalizi i cui soggetti sono palle di vetro con all’interno quattro tra i più popolari simboli della festa più amata.

“La psaligrafia ha origine nel XIII secolo – spiega Natascha Baumann sulla rivista ‘La Lente’ della Posta svizzera - a quel tempo nel nord della Cina era utilizzata per decorare le finestre di carta. La prima psaligrafia documentata in Europa risale al XVII secolo. Ursula Regez si occupa di psaligrafia da non moltissimo tempo, precisamente dagli anni Settanta. Originaria dell'Appenzello, Regez si è entusiasmata da subito non solo alla psaligrafia, ma anche alla celebre tecnica di pittura rurale che ha appreso da autodidatta. La cifra distintiva del suo stile è quindi una particolare combinazione tra la dolcezza degli sfondi pittorici e il dettaglio in filigrana psaligrafica”. Il motivo intitolato «Sacra famiglia» è la seconda emissione della serie triennale.

Dal 14 al 18 dicembre 2015 l’Ufficio postale speciale di Bethlehem presso “im Tscharni”, caffè e centro di quartiere, in Waldmannstrasse 17 a Berna (si può raggiungere con il tram 8 fino alla fermata Tscharnergut) utilizzerà un annullo postale speciale con un dettaglio della illustrazione della busta.

Per saperne di più
www.postshop.ch
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...