Cento anni di Alberto Sordi: l’Italia lo celebra anche con un francobollo che ricorda la sua dedica preferita: “Caramente”

E’ l’attore più amato dalla gente, non solo per la sua poliedricità e il suo innato talento. Nato a Roma il 15 giugno 1920, quest’anno l’Italia celebra Alberto Sordi, uno degli italiani che dell’italianità è stato una bandiera perché tra i più grandi interpreti della commedia all’italiana. Per questo anniversario arriva anche il francobollo che mostra un suo ritratto e, in alto, si staglia la sua firma preceduta dalla consueta dedica che Sordi era solito scrivere a chi gli chiedeva un autografo “Caramente”.