Spagna - Turismo Italia News

  • MARKETING | Dopo il fallimento di Thomas Cook, l’Ente Spagnolo del turismo punta a sostenere Baleari e Canarie sul mercato italiano

    Un piano d’emergenza per ammortizzare gli effetti negativi nelle destinazioni più esposte in seguito al fallimento della più grande compagnia di viaggi al mondo Thomas Cook. A prendere l’iniziativa è l’Ente Spagnolo del turismo in Italia. Iniziative per sostenere in particolare le Baleari e le Canarie.

  • Medina Azahara patrimonio Unesco: la Città califfale a due passi da Cordoba racconta la bellezza della cultura islamica in Spagna

    Eugenio Serlupini

    Una sontuosa città costruita a metà del decimo secolo per la dinastia degli Omayyadi come sede del Califfato di Cordoba. Dopo un prospero periodo di ottant’anni, Medina Azahara fu saccheggiata durante la successione della guerra civile del 1009-1010, terminata con il potere dei califfi. I resti della città caddero nell'oblio per oltre mille anni, fino alla sua riscoperta all’inizio del Novecento. Oggi questi resti maestosi sono Patrimonio dell’Umanità perché unico esempio conservato di città con queste caratteristiche nel continente europeo, specchio della cultura islamica.

  • Minorca non solo meravigliose spiagge, buon cibo e natura: viaggio tra i reperti più affascinanti dell'isola

    Torri a forma di cono, monumenti funerari a forma di ferro di cavallo, monoliti dalla forma curiosa su cui ancora si intrecciano le diverse interpretazioni. Non tutti lo sanno, ma questa è una delle isole del Mediterraneo che presenta la maggiore concentrazione per metro quadro di patrimonio archeologico. E dunque chi decide di visitarla rimane stupito di fronte all'incredibile ricchezza di reperti risalenti alla protostoria, dall'età del ferro fino all'arrivo dei romani. Insomma a Minorca non solo meravigliose spiagge, buon cibo e natura.

  • Murcia, la città dell'eterna primavera, di tramonti soleggiati e notti limpide: una “eredità vivente” di arte, food e shopping

    E' una città di origine araba la cui esistenza è strettamente legata ai fertili campi del fiume Segura. Fra le storiche strade delle antiche corporazioni emerge la torre della Cattedrale, uno dei simboli della città. Luogo mediterraneo per eccellenza, nel sud-est della penisola iberica, Murcia può sfoderare una vera e propria “eredità vivente” insieme alla Costa Càlida. Luogo del Barocco, ma anche paradiso del food e teatro di eventi e feste popolari.

  • Nit d’Espelmes: a Pals in Costa Brava la seconda Notte delle Candele gemellata con Vallerano (29 luglio)

    E’ nuovamente il borgo di Pals, Girona (Costa Brava) il paese gemellato con la celebre Notte delle Candele di Vallerano. Sabato 29 luglio dalle 21.30 alle 1.30 si svolge infatti la seconda edizione della "Nit d'Espelmes", un evento ancora più grande che vedrà questa volta illuminare nuove strade con oltre 20mila candele (il doppio rispetto allo scorso anno).

  • Numeri da record per Valencia: l’Italia si riconferma primo mercato straniero, seguono Olanda, Regno Unito e Germania

    Il 2017 si è chiuso con un bilancio molto positivo per il settore turistico della città di Valencia che ha registrato incrementi negli arrivi e negli indicatori alberghieri. E con 554.000 pernottamenti e 180.400 arrivi, l’Italia si riconferma primo mercato straniero. +6,6% di pernottamenti, pari a quasi 5 milioni, e 2.011.189 visitatori: i numeri del successo della città spagnola registrati nel 2017.

  • Ouibus si allea con National Express, Alsa e Marino Bus per proporre 300 destinazioni in Europa

    Tre leader europei del trasporto su autobus turistici si alleano con Ouibus, leader in Francia, per formare una grande rete europea che coprirà 10 Paesi e 300 destinazioni.

  • Picos de Europa: tra Asturie, León e Cantabria 67mila ettari di paesaggio mozzafiato e sensazioni uniche

    Giovanni Bosi, Cantabria / Spagna

    Valori naturali ed etnografici da preservare allo stesso modo degli usi tradizionali. E' un patrimonio unico e irripetibile questo straordinario lembo di Spagna racchiuso fra le montagne della Cantabria, a cavallo tra le province delle Asturie, León e Cantabria. Il Parco nazionale dei Picos de Europa, nato un secolo fa come Parque Nacional Montaña de Covadonga, è oggi protetto dall’Unesco come Riserva della biosfera: oltre 67mila ettari di paesaggio mozzafiato e sensazioni uniche assicurate.

  • PROMOZIONE | All’innovativa agenzia milanese 3rd Floor l’ufficio stampa dell’Ente del Turismo della Catalunya

    Sarà l’innovativa agenzia milanese 3rd Floor ad occuparsi nel 2019 delle media relations dell’ente del turismo. Confermata anche la gestione dei Social Media e delle Digital Pr.

  • PROMOZIONE | Il sito web ufficiale del turismo della Spagna si rinnova: impostazione dinamica e di forte impatto visivo

    Punto di riferimento della promozione turistica digitale con oltre 15 milioni di utenti unici l’anno, il sito web ufficiale del turismo della Spagna, con un’impostazione dinamica e di forte impatto visivo che punta su contenuti stimolanti e risponde alle nuove tendenze digitali.

  • REPUBBLICA CECA | Inaugurata a Brno sede del Consolato onorario italiano: imprenditore del gruppo Marzotto è punto di riferimento

    Inaugurata a Brno, alla presenza dell’ambasciatore Aldo Amati, del presidente della Regione Moravia Bohumil Simek e del Sindaco della città morava Petr Vokral, la sede del Consolato onorario italiano.

  • Riapre lo storico Santa Catalina, emblema culturale di Gran Canaria: originale identità britannica e patrimonio artistico preservati

    Premiato ai World Luxury Hotel 2019 come miglior hotel di lusso storico in Europa e miglior hotel di lusso culturale in Europa meridionale, riapre a Gran Canaria, in Spagna, Santa Catalina, a Royal Hideaway Hotel dopo un'attenta e rigorosa ristrutturazione che ne esalta l'originale identità britannica e preserva il patrimonio artistico del XIX e XX secolo, per far vivere agli ospiti un'esperienza Grand Luxury a cinque stelle.

  • Rías Baixas, la danza ancestrale in onore di San Roque: ballo per soli uomini davanti al maestoso Crucero di pietra

    E' una delle tradizioni più lunghe della regione turistica delle Rías Baixas: la danza ancestrale di San Roque per soli uomini. Siamo a Cangas, a nord-ovest della Spagna nella comunità autonoma della Galizia, a due passi dalla città di Pontevedra. La festa che affonda le sue origini nella storia di O Hío, è rimasta sempre viva nella tradizione popolare con il passare del tempo, superando indenne i periodi di maggiore difficoltà ed oggi è dichiarata di interesse turistico. L'appuntamento è per il 16 agosto, nella parrocchia di O Hío. E l'occasione è giusta anche per scoprire un territorio straordinario...

  • Risco Caído e las Montañas Sagradas: a Gran Canaria le suggestioni del paesaggio e l’eredità delle culture millenarie

    Angelo Benedetti, Gran Canaria / Spagna

    Si pensa che i templi del complesso troglodita siano collegati a un possibile culto delle stelle e della Madre Terra, il tutto in una cornice naturale che definire straordinario è perfino riduttivo. E’ infatti carico di storia e suggestioni il Risco Caído, quella vasta area montuosa nel centro di Gran Canaria che comprende scogliere, anfratti e formazioni vulcaniche in un paesaggio ricco di biodiversità. Risco Caído e las Montañas Sagradas, nel cuore dell'Isola delle Canarie, sono ora Patrimonio dell’Umanità grazie all’Unesco.

  • Sereno, il guardiano dei borghi spagnoli che dava sicurezza di notte cantalenando le ore e il tempo

    Angelo Benedetti

    E’ una figura che ormai esiste soltanto nell’immaginario collettivo, anche se in alcuni centri si è cercato di recuperarla attraverso progetti specifici. E tuttavia è amatissima, tanto da dedicarle una bella emissione filatelica. Parliamo di Sereno, ovvero quella persona che in Spagna era incaricata della sorveglianza delle strade nelle ore notturne e addetta all’apertura e chiusura delle porte dei paesi e all’illuminazione pubblica. Una tradizione che resta nei cuori della gente.

  • SPAGNA | A Madrid a gennaio c'è Fitur, il primo grande appuntamento dell'anno per i professionisti del turismo

    Dal 17 al 21 gennaio 2018 la Fiera di Madrid ospita la Fitur, il primo grande appuntamento dell'anno per i professionisti del turismo. Paese partner sarà l'“Incredibile India”, destinazione in grande crescita.

  • SPAGNA | Al progetto di recupero Caminito del Rey la dodicesima edizione del Premio Andalucía del Turismo per “Buenas prácticas”

    (TurismoItaliaNews) Il progetto di recupero Caminito del Rey si è aggiudicato la dodicesima edizione del Premio Andalucía del Turismo 2016 per le “Buenas prácticas” che hanno migliorato la performance del turismo nella delegazione di Malaga. Il riconoscimento segue peraltro gli altri premi ottenuti nel campo dell’architettura e della valorizzazione del patrimonio. Il presidente del consiglio di Malaga, Elia Bendodo, insieme con i sindaci e consiglieri di Alora, Ardales, Antequera e Valle de Abdalajís, ha ritirato il premio nel corso della cerimonia tenutasi a Ronda, organizzata dal ministero del Turismo e dello sport della Junta de Andalucía.

    I Premios Andalucía del Turismo vengono assegnati per otto categorie e oltre al Caminito del Rey, gli altri vincitori sono il direttore d’orchestra Pablo Heras come “Ambasciatore dell'Andalusia”; l’imprenditrice Maria Herrero (Hotel La Vinuela) per il segmento “Impresa e imprenditore”; la città di Lucena (Córdoba) per “Eccellenza nella gestione”; la Fundación Vía Verde de la Sierra per “Istituzione pubblica o privata”; la Ies Heliópolis di Sivigla per “Formazione e ricerca turistica”; Josefa Viejo per il settore “Lavoratori” e il giornalista Pedro Luis Gómez nella categoria “Comunicazione”.

    L'anno scorso, il Caminito del Rey ha portato a casa importanti riconoscimenti in ambito europeo (i tre più importanti riconoscimenti in materia di patrimonio), nazionale (merito turistico e premio di architettura) e ibero-americano (premio di architettura). Così come ha vinto il premio “Europa Nostra”, il più alto riconoscimento che esiste a livello continentale in tema di valorizzazione del patrimonio. El Caminito del Rey è stato uno dei 28 progetti vincenti quest’anno, in particolare per la categoria della conservazione e del recupero, unico progetto spagnolo con il restauro di sei chiese di Lorca. Non solo: è stato anche uno fra i sette progetti “Grand Prix” più apprezzati dagli esperti ed è stato il progetto più votato via internet da parte dei cittadini europei, ricevendo il Premio del Pubblico.

    La Commissione europea ha indicato il Caminito del Rey come primo esempio di creatività, innovazione e sostenibilità nel campo del patrimonio europeo. Inoltre, il Consiglio dei ministri ha concesso alla fine del 2015 il riconoscimento “Destinazioni turistiche emergenti” e nell’aprile scorso ha ricevuto il premio alla XIII Biennale spagnola di architettura e urbanistica nella categoria “ Urbanismo: paisaje y ciudad” per essere considerata uno dei 22 migliori progetti urbani in Spagna nel corso del 2015.

    E il progetto di recupero condotto dal Caminito del Rey è stato incluso in una mostra itinerante di questi 22 progetti, denominati “Alternativas /Alternatives”, presentata nel Palazzo Carlos V di Granada fino al 12 ottobre e poi in tour in varie città spagnole e all’estero, tra cui New York. Infine il progetto è stato anche premiato alla X Bienal Iberoamericana de Arquitectura y Urbanismo. Delle 194 proposte preselezionati dai comitati nazionali in 21 Paesi, il Caminito del Rey è stato una delle 26 opere vincitrici in Argentina (2), Messico (2), Portogallo (4), Ecuador (2), Paraguay (2 ), Brasile (4), Uruguay (1), Colombia (1), Cile (1) e la Spagna (7). Questo premio sarà presentato prossimamente a San Paolo, in Brasile.

    Per saperne di più

     

  • SPAGNA | Dal Museo Guggenheim di Bilbao una nuova serie di video con curatori e artisti che dialogano sull'arte

    Si chiama #GuggenheimBilbaoInsights il nuovo progetto del Museo Guggenheim di Bilbao: una serie di video guidati dal dipartimento curatoriale del Museo, dove i curatori dialogano con artisti le cui opere fanno parte della Collezione del Museo. Questa nuova iniziativa digitale verrà realizzata tra novembre 2020 e giugno 2021.

  • SPAGNA | I borghi della rete Asociación los Pueblos más Bonitos de España pronti al turismo “ma con grande responsabilità”

    I borghi della rete Asociación los Pueblos más Bonitos de España si preparano per la loro riapertura dopo l’emergenza Covid-19 incoraggiando il turismo, ma con l’esplicito invito al costante rispetto delle misure di sicurezza per prevenire un nuovo picco di infezioni e mettere in pericolo gli abitanti delle enclavi rurali più belle.

  • SPAGNA | Il Vall de Boí, una destinazione di Turismo Familiare nell’entroterra della Catalogna

    Il Vall de Boí è ormai riconosciuto come Destinazione di Turismo Familiare. Si tratta della quarta destinazione dell’entroterra in Catalunya a ricevere questo distintivo da parte del Catalan Tourist Board (Act). La regione conta adesso 19 Destinazioni di Turismo Familiare e altre 10 in attesa di conferma.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Stay Connected


Notice: Undefined variable: like_count in /home/vwafohfz/public_html/modules/mod_sj_social_media_counter/core/helper.php on line 162
Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...