Compie 800 anni il Cammino di Sant’Antonio di Padova: “Non può esistere senza il sudore e il dolore ai piedi dei suoi variegati camminatori”

images/stories/toscana/LaVerna01.jpg

 

Eugenio Serlupini, Padova

Il Cammino di Sant’Antonio attende di essere percorso da chi lo desidera, e non ha senso e non può esistere senza il sudore ed il dolore ai piedi dell’esercito dei suoi variegati camminatori. E’ questa la premessa per chi intende intende ripercorrere alcune delle tappe tra le più significative del santo. Cammino di cui si celebra l’ottavo centenario e per il quale il Vaticano mette in circolazione un francobollo stampato in versione foglietto, in distribuzione dal 25 maggio 2021.

 

(TurismoItaliaNews) Il Cammino di Sant’Antonio, nelle sue due varianti complementari (L'Ultimo cammino e Il Lungo cammino) oltre a ripercorrere alcune delle tappe tra le più significative della vita esemplare del santo, intende farne rivivere la storia accompagnandolo passo dopo passo nei luoghi che l’hanno visto protagonista e che sono stati toccati dal suo carismatico passaggio. Il Cammino fino al Santuario di La Verna comprende un numero di tappe variabile da 21 a 23 in relazione al punto di partenza, il primo di 408 km, il secondo dai santuari antoniani di Camposampiero a La Verna di 431 km, il terzo da Venezia al santuario di 458 km, di cui 6 in vaporetto.

Padova

Padova

Padova, la Basilica di Sant'Antonio

La storia. “Sono passati 800 anni da quando Sant’Antonio di Padova fece naufragio sulle coste della Sicilia e dal suo primo incontro con San Francesco d’Assisi – argomentato dal Vaticano nel presentare la nuova emissione filatelica - per Fernando Martins de Bulhões, il futuro Sant’Antonio, la scelta di farsi frate scaturì dall’incontro con alcuni dei primi francescani, cinque italiani missionari in partenza per il Marocco dove subirono il martirio. Infiammato dal loro esempio volle seguirne le orme. Partì subito anche lui per il Marocco, ma arrivato in Africa si ammalò gravemente. A questo punto sarebbe voluto rientrare in Portogallo, ma nella primavera del 1221 una furiosa tempesta costrinse la sua nave a cambiare rotta e ad approdare in Sicilia dove fu accolto dai frati di Messina, che gli fecero riacquistare il vigore perduto e gli annunciarono che Francesco, il fondatore dell’Ordine, li aveva convocati ad Assisi per il grande raduno di tutti i frati del tempo, chiamato Capitolo delle Stuoie. Antonio allora partì, risalendo a piedi l’Italia fino a giungere proprio ad Assisi, dove per la prima volta incontrò San Francesco. Da allora, animato dallo Spirito, si è fatto conoscere e apprezzare come grande uomo di Vangelo e carità, amico di Dio e amico degli uomini, soprattutto dei più poveri, tanto da rimanere ancora oggi nel cuore di tutti, conosciuto in ogni angolo del mondo con il nome di Sant’Antonio di Padova”.

“Il viandante che decide di intraprendere la faticosa marcia del Cammino sa di dover portare con sé uno zaino carico di fede, entusiasmo e coraggio, e la consapevolezza di essere un semplice pellegrino che accetta con umiltà tutte le faticose incognite che ogni giornata di cammino può riservare. In un contesto di suggestivi paesaggi, di grandiose città, di solitari sentieri immersi nella lussureggiante natura, tra il sorgere di incantevoli albe e tramonti pieni di poesia, la meta s’intravede laddove lo sguardo del pellegrino si posa a rimirar quella luce e quell'Amor che move il Sole e l’altre stelle” chiosano i Frati Minori Conventuali della Provincia Patavina di Sant’Antonio curatori del Cammino.

La Verna

Si celebra l’ottavo centenario del Cammino di Sant'Antonio e il Vaticano mette in circolazione un francobollo stampato in versione foglietto, in distribuzione dal 25 maggio 2021

Nel bozzetto del francobollo stampato in foglietto (firmato da Bimba Landmann) è raffigurato Sant’Antonio con in braccio il Bambino Gesù; a destra è raffigurata una stilizzazione dell’Italia dove è tracciato il Cammino del Santo da Milazzo a Padova; la tiratura annunciata è di 30.000 foglietti. L’annullo postale “primo giorno di emissione” riproduce una rielaborazione del logo predisposto dai frati della Basilica di Sant’Antonio di Padova per l’ottavo centenario del Cammino.

Per saperne di più
www.postevaticane.va
www.ilcamminodisantantonio.org

Tesori d'Etruria Firenze

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...