Natale, per Greccio e la Valle Santa reatina il 2023 anno centrale nella storia di queste terre con gli 800 anni del Presepe

images/stories/francobolli_2023/2023Italia_Natale_Greccio.jpg

 

“Greccio insieme con tutta la Valle Santa reatina, stanno vivendo il 2023 come un anno centrale nella storia di queste terre. Gli ottocento anni dal primo presepe di San Francesco e dall’approvazione della Regola Bollata segnano uno spartiacque che sta rinnovando la storia e il messaggio che fu compiuto a partire da questi luoghi”. Parole del sindaco Emiliano Fabi nel presentare l’emissione del francobollo che l’Italia dedica all’evento.

 

(TurismoItaliaNews) E’ in circolazione dal 2 dicembre il francobollo appartenente alla serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato alla prima rappresentazione del presepe di Greccio, nell’800° anniversario. La vignetta riproduce una veduta notturna del Santuario Francescano del Presepe di Greccio, paese incastonato tra le rocce a 700 matri di altezza in provincia di Rieti, nel cielo stellato è visibile, a sinistra, il passaggio della cometa Hale-Bopp. In alto, a sinistra, è presente il logo del Comitato nazionale per l’ottavo centenario della rappresentazione del presepe.

Greccio

Greccio

Greccio

“Il presepe voluto da Francesco nel Natale del 1223, secondo le fonti, riempì di gioia tutti i presenti, e quella stessa gioia fu nuovamente provata dagli abitanti del borgo di Greccio, quando il 1° dicembre 2019 il primo Papa che scelse di portare il nome del Poverello venne proprio qui, per firmare la lettera sul significato e il valore del presepe – aggiunge il sindaco Emiliano Fabi - un segno che «suscita sempre stupore e meraviglia», lo definì Papa Francesco, «un insegnamento penetrato nel cuore dei cristiani e permane fino ai nostri giorni come una genuina forma per riproporre la bellezza della nostra fede con semplicità». Un insegnamento che ancora oggi, ad ottocento anni da allora, non è certamente meno attuale”.

Erano tempi di guerra anche quelli in cui visse Francesco: le sue armi furono il dialogo e il rispetto, la sua spada fu il messaggio universale dell’amore che supera odi e conflitti, attuato con la disarmante essenzialità della scena composta dalla greppia, la paglia, gli animali. “È nostro compito e nostro dovere custodire questo messaggio, irradiarlo oltre i nostri confini, tramandarlo ai nostri figli, perpetuarlo ad ogni Natale e nella nostra vita di ogni giorno” chiosa il primo cittadino di Greccio. Il francobollo ha il valore della tariffa B pari a 1,25 euro e una tiratura di duecentomilaquattro esemplari in fogli da ventotto.

Greccio

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...