Castelli del Ducato 2021, riaperti decine di luoghi d’arte: escursioni, degustazioni, wellness, flower watching, art therapy e molto di più

images/stories/emiliaromagna/FontanellatoRoccaSanvitale.jpg

 

Escursioni ai borghi storici alla scoperta di antiche cantine e luoghi di produzione tipica; i castelli con locande, taverne medievali, enoteche, bistrot, ristoranti e osterie sono già attrezzati anche per pranzi, merende, aperitivi prima di cena e cene all'aperto in giardini, terrazze, spazi porticati oltre ad offrire proposte picnic in spazi sicuri. Per i Castelli del Ducato tornano le visite guidate con i proprietari di rocche e fortezze. Debuttano esperienze immersive nella natura: flower watching, art therapy, forest bathing, yoga nel verde, letture ad alta voce nel parco, welleness spa.

 

(TurismoItaliaNews) Hanno riaperto con il primo weekend di maggio i primi 30 luoghi d'arte della rete turistica culturale del circuito Castelli del Ducato: alcune migliaia di persone hanno scelto subito, alla ripartenza in zona gialla, di visitare rocche, fortezze e manieri tra Emilia, parte della Lunigiana e una fetta di cremonese in Lombardia. E sono già in calendario proposte nuove, in sicurezza, per vivere in modo originale l'esperienza all'interno delle roccaforti dal crinale dell'Appennino ai fiumi Trebbia e Po. Soprattutto i castelli con locande, taverne medievali, enoteche, bistrot, ristoranti e hosterie all'interno sono già attrezzati anche per pranzi, merende, aperitivi prima di cena e cene all'aperto in giardini, terrazze, spazi porticati oltre ad offrire proposte pic nic in spazi sicuri. In tutti i luoghi d'arte del circuito Castelli del Ducato si rispettano le normative vigenti in tema.

Il Castello di Montechiarugolo

Il Castello di Gropparello

Castelli del Ducato è la rete turistica-culturale interregionale di 35 castelli, 16 alloggi tra Antiche Mura dove pernottare, 50 luoghi d'arte (ville, dimore storiche, musei, chiese ed abbazie, un labirinto, una academy, borghi storici, palazzi) a corollario dei manieri, una decina di ristoranti, locande e bistrot dove mangiare nelle roccaforti tra Emilia-Romagna, Lunigiana in Toscana e Cremonese in Lombardia.

Nel territorio si trova un patrimonio idrico-fluviale-paesaggistico da scoprire. Castelli del Ducato con  Comune di Monchio delle Corti, capofila, e Parchi del Ducato è impegnato, come da Ptpl Dte 2021, su progetti di outdoor e turismo culturale-enogastronomico lungo le vie d'acqua tra borghi, parchi, castelli per la promozione e diffusione dell’ecoturismo, dando un nuovo valore esperienziale ai beni materiali e immateriali che caratterizzano il patrimonio dei territori. Come da Ptpl 2020 continua l'impegno con gli Ambasciatori del Territorio e Fondazione Cariparma nell'ambito di Destinazione Turistica Emilia.

Il Castello di Varano De Melegari

San Giovanni in Croce (Cremona): Villa Medici Del Vascello

Per saperne di più
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza – Club di Prodotto
www.castellidelducato.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Twitter @CastelliDucato

in apertura: Fontanellato, Rocca San Vitale

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...