La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale

Stampa
images/stories/varie_2021/Paionia03.jpg

 

Giovanni Bosi, Paionia / Grecia

La Storia vissuta e la bellezza della Storia, quella con la S maiuscola, abitano qui. A solo mezz’ora da Salonicco, nella Macedonia centrale, nel nord della Grecia, c’è un luogo che racconta di esplorazioni uniche per gli appassionati della natura e dell’archeologia, in un itinerario nuovo che si affaccia alla ribalta internazionale per attrarre visitatori in vista dell’estate 2021: è Paionia, la terra dei miracoli.

 

(TurismoItaliaNews) Nell'Iliade si dice che i Paioniani fossero alleati dei Troiani. E’ un raccontoche parte quindi da lontano per questo lembo di Grecia, Paese che ha sempre qualcosa di spettacolare da proporre. Come questo paradiso nascosto: la magica e inesplorata Paionia, dominata nella parte occidentale dal verdeggiante monte Paiko e bagnata dal famoso fiume Axios - citato proprio da Omero nel poema epico ambientato ai tempi della guerra di Troia - che delimita una suggestiva valle ad est. “Paionia vi attirerà con i suoi laghi unici, le cascate impressionanti e flussi – ci dicono i promotori della destinazione - vi inviterà a bere i suoi apprezzatissimi vini o ad assaggiare le sue deliziose uve e succose melagrane, mentre i suoni melodici di trombe, tromboni e clarinetti vi trasporteranno in modo unico nell'autentica tradizione greca”. E c’è da starne sicuri che sia proprio così, perché quando i Greci promuovono una loro destinazione, lo fanno con il cuore in mano. Soprattutto, poi, se sono i suoi abitanti ad impegnarsi per far conoscere il proprio territorio.

La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale

La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale

Storia, dicevamo. Grandi suggestioni, dunque: come quella secondo la quale di notte, nella fertile valle di Axios, si sente il galoppo del fiero cavallo del generale macedone Seleuco I Nicatore, che insieme ad Alessandro Magno conquistò l'Asia, e la cui antica città natale Evropos si trova nel cuore della valle. E’ un personaggio dalla storia entusiasmante: prima diadoco di Alessandro Magno, è stato il primo sovrano dell'impero seleucide e vi sono diversi sculture dell’antichità che lo raffigurano, come il ritratto giovanile del I-II secolo conservato oggi al Louvre di Parigi o il busto al Museo archeologico nazionale di Napoli.

La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale“Il legame di Paionia e soprattutto di Goumenissa con la campagna di Alessandro Magno è forte, grazie alla Via della Seta, poiché nella zona fiorì la tessitura della seta contribuendo allo sviluppo dell’area – ci spiegano - in effetti, un grande ‘monumento’ ben più recente, uno stabilimento per la tessitura della seta, attende i visitatori a Goumenissa per illustrare un retaggio storico ancora vivo e diffuso”. E ovviamente quando si parla di storia e culture del passato, è l’archeologia a documentare quel che c’era prima: reperti di raro valore come l'antico pyron di Axioupolis - la prima pentola a pressione conosciuta di oltre 2.700 anni fa - sono conservati al Louvre. Durante l'esplorazione di Paionia, il visitatore può ammirare palazzi di autentica architettura macedone mentre la storia moderna sia a Polikastro che a Skra è raccontata dai monumenti della Grande Guerra, così come il Museo della guerra. Questo territorio è stato la cornice di un cruento episodio della Prima Guerra Mondiale: la battaglia di Skra-di-Legen (Skora di Legen) durata due giorni a ridosso della posizione fortificata di Skra, a nord-est del monte Paiko. Era il 29-30 maggio 1918 e sul fronte macedone questa battaglia vide il primo impiego su larga scala delle truppe greche dell'Esercito di Difesa Nazionale (la Grecia si era unita alla guerra  nell'estate ‘17), con gravissime perdite di vite fra i soldati greci, inglesi e francesi.

La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale

La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale

La magica e inesplorata Paionia: un nuovo antico itinerario in Grecia si affaccia alla ribalta internazionale

Non manca l’aspetto religioso con luoghi emblematici: splendide chiese risalenti al XIX secolo, dipinti di artisti macedoni che hanno viaggiato in tutti i Balcani per adornare chiese e monasteri dal XVI secolo; si possono visitare i monasteri della tradizione ortodossa della zona e apprezzare la creatività dei monaci che producono tutto da soli. E nella bellezza non si possono non annoverare il platano perenne tra Axioupoli e Gorgopi, un monumento della natura che ha più di mille anni, così come esperienze di ospitalità e gastronomia per una vacanza indimenticabile in Grecia.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...