Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

images/stories/varie_2023/DhobiKhana_Kerala_01.jpg

 

Giovanni Bosi, Kochi / India

Quelle camicie sono così linde, stirate e piegate alla perfezione che sembrano essere uscite pochi minuti prima dalla sartoria. Quella che abbiamo di fronte, quando arriviamo a Veli, a poca distanza da Fort Kochi, nel Kerala indiano, è quasi un lavoro giurassico che si ripete da almeno trecento anni e che si tramanda all’interno della comunità di Vannan. Loro sono qui dal 1720: uomini e donne che con grande impegno e dignità lavano a mano e con sistemi tradizionali i capi di abbigliamento che vengono consegnati a Dhobi Khana. Visitare questo luogo è un’esperienza di vita e un modo per scoprire una delle mille storie dell’umanità.

 

(TurismoItaliaNews) Siamo in Kèrala, lo Stato dell’India meridionale spalmato su una stretta striscia della costa sud-occidentale del sub-continente. Kochi, Cochin in inglese, chiamata La regina del mare arabico, è una delle tappe irrinunciabili a circa 220 km a nord della capitale dal nome per noi complicatissimo da pronunciare, Thiruvananthapuram, ma dolcissimo da sentire pronunciato da un indiano. La loro è quasi una lingua musicale, armoniosa pur nella impossibilità di comprenderla in qualche modo. Baricentro del commercio delle spezie, a partire dal 1503 ha visto alternarsi Portoghesi, Olandesi e infine Britannici, fino all’indipendenza nel 1947. Giocoforza le testimonianze sociali e architettoniche sono diventate il manifesto di tanti cambiamenti in un luogo che ha comunque mantenuto vivissimi usi e costumi dell’origine. Così Fort Cochin, nella zona nord-occidentale di Cochin, conserva tutti i passaggi del periodo coloniale, a partire dai vecchi edifici costruiti dai portoghesi, passando per olandesi e britannici, quindi con uno straordinario patrimonio e altrettante culture che lo hanno reso un’importante destinazione turistica.

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

E’ in questa cornice, in questo inquadramento storico, ma persino nell’essenza più pura del Kerala, che si conosce e si comprende la storia di Dhobi Khana. Tecnicamente potremmo definirla una gigantesca lavanderia, meno prosaicamente è qualcosa che arriva direttamente dal passato e in cui ti trovi immerso, non potendo non rimanere coinvolto da quanto guardi. Qui uomini e donne (ma quelli che troviamo al momento della visita sono in maggioranza uomini) lavano, stendono, stirano (ferro elettrico o persino il tradizionale ferro da stiro a carbone), piegano con una cura quasi maniacale. Nel senso che il loro lavoro è perfetto, nonostante modi e attrezzature possano far pensare il contrario. Mentre lavorano ci guardano distrattamente, per nulla infastiditi dal nostro arrivo, qualcuno abbozza un sorriso, ma il tutto prosegue senza interruzioni mentre la nostra guida ci spiega cosa succede qui dentro e perché. Alcuni spazi sono condivisi, mentre altri sono una sorta di box con una vasca d'acqua assegnato a ciascuna famiglia, con gli indumenti che vengono immersi in candeggina e acqua detergente e i panni bagnati battuti su una pietra da bucato. Per inamidire i colli delle camicie si utilizza l’amido ottenuto dal riso bollito.

Questi uomini e queste donne appartengono alle comunità dei Vannan di lingua tamil e lavorano come lavandai e lavandaie, ovvero sono addetti alla lavatura di biancheria e indumenti. Loro discendono direttamente da quanti nel 1720 sono stati portati dal governo olandese a Fort Kochi da diverse parti del Tamil Nadu e del Malabar, per occuparsi del lavaggio delle uniformi dell’esercito olandese. Gli olandesi assegnarono 13 acri di terreno e allestirono un’ottantina di vasche scavate nella sabbia per le famiglie proprio allo scopo di lavaggio. Una professione tuttora praticata tradizionalmente dalla comunità, organizzata sotto forma di sangham o società. Dhoby Khana è stato costruito nel 1976 con il sostegno della Greater Cochin Development Authority come compenso per aver messo a disposizione 10 acri di terreno per la realizzazione di un parco giochi pubblico. Una tradizione lunghissima, insomma.

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

Un retaggio storico talmente radicato che ad un certo punto ha reso necessaria una sterzata per le autorità, in virtù di una correttezza imposta dalla dignità di queste persone. Nel 2020 il governo del Tamil Nadu nel contesto di una revisione del welfare delle minoranze più disagiate, ha smesso di riferirsi ai Vannar come “Salavai Thozhilalar”, letteralmente “lavandai” scollegando il nome della comunità alla professione tradizionale percepita da tutti. “Una persona di qualsiasi comunità può essere impegnata in qualsiasi professione - ha puntualizzato un funzionario governativo - quindi il tipo di professione è stato scollegato dal nome della comunità”. Un luogo che ti lascia molto dentro una volta che lo hai visto...

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – twitter: @giornalista3

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

Da 300 anni lavano, stendono e stirano indumenti come la tradizione: viaggio tra i Vannan nel cuore di Dhobi Khana, in India

I Macchiaioli a Gubbio

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...