Finlandia, l’aeroporto di Babbo Natale a emissioni zero: per Rovaniemi arriva il teleriscaldamento che tutela l’ambiente

images/stories/finlandia/Rovaniemi_Airport01.jpg

 

Riscaldamento senza emissioni di carbonio all'aeroporto di Rovaniemi, in Finlandia. Il gestore aeroportuale Finavia e Napapiirin Energia ja Vesi (Neve) hanno stipulato un accordo per il riscaldamento dell'aeroporto di Rovaniemi con teleriscaldamento a emissioni zero.



(TurismoItaliaNews) L'impatto sul clima degli aeroporti deriva in particolare dal riscaldamento degli edifici e dal consumo energetico dei veicoli. “Da oltre dieci anni lavoriamo sistematicamente per ridurre l'impatto sul clima dei nostri aeroporti. Abbiamo raggiunto un traguardo importante due anni fa, quando tutti i nostri aeroporti sono diventati carbon neutral. Il nostro obiettivo è raggiungere zero emissioni nette nel 2030 e continuiamo il nostro viaggio verso aeroporti senza emissioni. La collaborazione con Neve è un passo importante lungo questo viaggio” spiega Henri Hansson, senior vice president, che si occupa di Infrastrutture aeroportuali, sostenibilità, sicurezza, sicurezza e conformità per Finavia.

Finlandia, l’aeroporto di Babbo Natale a emissioni zero: per Rovaniemi arriva il teleriscaldamento che tutela l’ambiente

Finlandia, l’aeroporto di Babbo Natale a emissioni zero: per Rovaniemi arriva il teleriscaldamento che tutela l’ambiente

"Per eliminare le nostre emissioni di anidride carbonica, dobbiamo concentrarci sull'aumento dell'uso di energie rinnovabili e sul miglioramento della nostra efficienza energetica", sottolinea Hansson. Vihreä Lähilämpö (il prodotto di teleriscaldamento a emissioni zero di Neve) è una scelta eccellente per l'aeroporto di Rovaniemi, perché sostiene le misure chiave per ridurre le emissioni di anidride carbonica che Finavia ha identificato nel suo programma sul clima. Neve produce il teleriscaldamento da combustibili rinnovabili e di provenienza locale.

Come puntualizza Kristian Gullsten, ceo di Neve, l'azienda genera calore principalmente da combustibili a base di legno: trucioli di legno e sottoprodotti dell'industria del legno come polvere, corteccia, trucioli di taglio e legno riciclato. Neve prevede inoltre di utilizzare l'energia generata dalla combustione dei fanghi di depurazione essiccati nel prossimo futuro. “Abbiamo fatto investimenti significativi nella riduzione delle nostre emissioni e il nostro obiettivo è rendere tutta la nostra produzione priva di emissioni entro la fine di questo decennio. Grazie al nostro Vihreä Lähilämpö, possiamo offrire il teleriscaldamento a emissioni zero alla maggior parte dei nostri clienti ", chiosa Gullsten.

Finlandia, l’aeroporto di Babbo Natale a emissioni zero: per Rovaniemi arriva il teleriscaldamento che tutela l’ambiente

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...