Ottenere un rimborso per cancellazione volo in 24 ore? Come muoversi e far valere i propri diritti

Stampa
images/stories/aeroporto_roma/AeroportoFiumicino3.JPG
turismo   italia   news   turismoitalianews   voli   compagnie   cancellazione   aeroporti   passeggeri   consigli   rimborsi   diritti   disagi   regolamento   come fare  

Chi conosce il disagio di un volo cancellato, soprattutto se con scarso o alcun preavviso, sa quanto può essere frustrante l’essere indifesi e inermi di fronte a tale imprevisto. Ecco allora come muoversi in questa circostanza e come far valere i propri diritti.

 

(TurismoItaliaNews) Prima di tutto è bene sapere che esiste un regolamento europeo – il Regolamento CE 261/2004 - che tutela punto per punto tutti i diritti dei passeggeri aerei per le varie tipologie di inconveniente legati ai voli cioè, oltre alle cancellazioni, ritardi prolungati, diritti di assistenza in aeroporto, risarcimenti per bagagli smarriti o danneggiati, casi di overbooking e relative controversie. In caso di cancellazione di volo senza il dovuto preavviso, il viaggiatore è quasi sempre titolare del diritto a rimborso e risarcimento; tuttavia, prima di procedere alla richiesta seguendo le semplici modalità che adesso indicheremo, è bene sapere i casi in cui non si è titolari di indennizzo, cioè:
-se la cancellazione volo è dovuta ad allerta meteo;
-se la cancellazione volo è dovuta a rischio terrorismo o crisi politica internazionale, ad esempio per un colpo di Stato;
-se la cancellazione volo è dovuta a un’allerta sanitaria, come accadde qualche anno fa, ad esempio, per l’aviaria.

Ottenere un rimborso per cancellazione volo in 24 ore? Come muoversi e far valere i propri diritti

In questi casi sono infatti Farnesina e Protezione Civile a dare delle indicazioni e le compagnie non possono fare altro che attenersi a quanto indicato dalle autorità. Per sciogliere i dubbi sull’essere o meno titolare di diritto a indennizzo o rimborso per la cancellazione del volo AirHelp ha creato una pagina di approfondimento con un tool che consente di sapere, in pochi click, non solo se si è titolare di diritti compensativi ma anche il loro esatto ammontare.

Ma vediamo come è possibile ottenere il rimborso per volo cancellato, a seconda di come ne veniamo a conoscenza.

Richiesta via mail o tramite modulo reclami
Se abbiamo un volo prenotato da diverso tempo, la compagnia aerea deve informarci per tempo di eventuali necessarie cancellazioni. Se la cancellazione ci viene comunicata con meno di 14 giorni di anticipo, si può chiedere il rimborso direttamente rispondendo alla mail o da un link contenuto nella stessa, che deve rimandare alla pagina di richiesta rimborso. In genere, nella comunicazione, che sia telefonica o via e-mail sono indicate le modalità per ottenere il rimborso oppure sono presenti offerte alternative, per il riposizionamento su altri voli. Se i voli proposti non sono ritenuti congeniali alla propria necessità, si indica nella risposta pure l’opzione di rimborso. Questa dovrebbe partire in automatico, tramite bonifico.

Ottenere un rimborso per cancellazione volo in 24 ore? Come muoversi e far valere i propri diritti

Ottenere un rimborso per cancellazione volo in 24 ore? Come muoversi e far valere i propri diritti

Rimborso in aeroporto
Se se apprendi la cancellazione direttamente in aeroporto, prima di tutto bisogna accertarsi che effettivamente non siano arrivate comunicazioni via mail (controllare anche anche la cartella dello spam). Se, come spesso avviene, la comunicazione non è arrivata, ci si può dirigere direttamente al desk o negli uffici aeroportuali della compagnia e reclamare il proprio diritto al rimborso del biglietto come da Regolamento CE 261 del 2004. Il personale di terra potrebbe, in alcuni casi, proporre un volo alternativo o un buono. E' bene fare attenzione: il proprio diritto è prima di tutto quello ad essere risarcito e la compagnia non può esimersi proponendo benefit alternativi di sua iniziativa. Se si è certi di essere titolare di diritto ad un rimborso perché la cancellazione non è stata comunicata con 2 settimane di preavviso, e la responsabilità è della compagnia, si ha sicuramente diritto ad un rimborso che deve essere elargito subito, in contanti o via bonifico.

Usare la app di AirHelp
In caso di riluttanza da parte della compagnia, nel caso in cui sostenessero che la responsabilità non è da attribuire all’azienda o se ritenessero di avere solo il dovere di dare un buono o un riposizionamento, si può:
-scaricare la app di AirHelp,
-inserire i dettagli del volo,
-vedere a quanto ammonta anche il risarcimento oltre che il rimborso, fare un click in più e affidare ad AirHelp la gestione della causa. A risarcimento ottenuto, si dovrà solo lasciare ad AirHelp una percentuale sullo stesso, stabilita all’inizio.

Ottenere un rimborso per cancellazione volo in 24 ore? Come muoversi e far valere i propri diritti

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...