Sotto il mare c'è un mondo: “C'è una ricchezza di vita che ancora non conosciamo, stiamo compromettendo la sua sopravvivenza”

images/stories/francobolli_2024/Italia2024_EuropaMare.jpg

 

Sotto la superficie del mare e degli oceani c’è una ricchezza di vita e una varietà di fauna e flora che ancora non conosciamo e di cui stiamo compromettendo la sopravvivenza. Gli oceani contengono il 97% dell’acqua presente sulla Terra, e rappresentano, per volume, il 99% di spazio occupato da organismi viventi, di cui solo 200.000 specie identificate. Un mondo nel mondo che l'Italia celebra con due francobolli a marchio PostEurop 2024.

 

(TurismoItaliaNews) In circolazione dal 9 maggio e con il valore della tariffa B zona 1 pari a 1, 30 euro, i due francobolli – firmati da Matias Hermo - raffigurano, rispettivamente, un'interpretazione artistica della flora e della fauna del Mediterraneo, una delle aree del nostro pianeta con la maggiore biodersità che vanta migliaia di specie molte delle quali endemiche. Il bollettino illustrativo è stato affidato a Giuseppe Costa, presidente e ad di Costa Edutainment, e dunque dell'Acquario di Genova. “Un capitale naturale, quello marino e acquatico – commenta Giuseppe Costa - che è sempre più interconnesso alla vita e anche all’esistenza del genere umano e che necessita dell’azione congiunta di tutti per essere preservato. L’Acquario di Genova è in prima linea da oltre 30 anni nella conservazione e protezione degli ambienti acquatici coinvolgendo milioni di visitatori attraverso l’emozione dell’incontro ravvicinato con la natura che diventa veicolo di messaggi di conservazione. Avvicinare alla natura e promuovere la salvaguardia degli ambienti acquatici attraverso attività di educazione, conservazione e ricerca è la mission che riassume la vocazione della struttura a essere sempre più un luogo dedicato al recupero, alla riabilitazione e al benessere degli animali, nonché centro di divulgazione, tutela della biodiversità e ricerca scientifica”.

L'Acquario di Genova

L'Acquario di Genova

“Attraverso il lavoro quotidiano di divulgazione e l’impegno in progetti di conservazione di specie a rischio e in progetti di ricerca che ci aiutino a comprendere sempre meglio gli ecosistemi marini e a individuare nuove soluzioni per la loro tutela, ci proponiamo di essere nel nostro piccolo dei custodi della biodiversità” chiosa Giuseppe Costa.

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...