FISCO | Anche quest'anno l’Agenzia delle Entrate accoglie le istanze Astoi Confindustria in materia di spesometro per tour operator

Stampa
images/stories/astoi/AgenziaEntrate01.jpg

L’Agenzia delle Entrate ha recepito le richieste di Astoi Confindustria Viaggi in materia di spesometro concedendo, a beneficio dell’intera categoria, l’esonero dei tour operator per le operazioni attive di importo unitario inferiore a 3.600 euro al lordo dell’Iva.

 

(TurismoItaliaNews) L’annuncio è arrivato attraverso un comunicato ufficiale delle Entrate, poi sottolineato con soddisfazione dall’associazione di categoria. “L’Agenzia ha tenuto conto delle osservazioni della nostra associazione - commenta Nardo Filippetti, presidente di Astoi - confermando l’esclusione della comunicazione dello spesometro per i tour operator per le operazioni di importo inferiore a 3.600 euro al lordo dell’Iva. Siamo molto soddisfatti per l’accoglimento, anche per il 2016, di questa deroga a favore degli operatori del comparto; ciò testimonia l’ottimo dialogo, il positivo scambio di informazioni e la proficua collaborazione tra la nostra associazione e l’Agenzia delle Entrate che costantemente tiene in considerazione peculiarità e problematiche del nostro settore”.

Il comunicato, che attende di essere formalizzato in un apposito provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, risponde in modo diretto all’istanza presentata da Astoi lo scorso 3 febbraio 2017. La soluzione scelta dall’Agenzia è in linea con le numerose richieste rivolte all’Amministrazione dall’associazione negli anni passati.

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...