CULTURA Una domenica di carta: apertura straordinaria di Biblioteche e Archivi statali per valorizzare l’imponente patrimonio

Stampa

(TurismoItaliaNews) Torna domenica 9 ottobre 2016 l'apertura straordinaria di Biblioteche e Archivi statali promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare non solo i musei e le aree archeologiche, ma anche i monumenti di carta, patrimonio altrettanto imponente e ricco, conservato e valorizzato in splendidi luoghi della cultura. Una giornata, regolata da orari e modalità differenti, interamente dedicata alle bellezze letterarie. Tante le iniziative che, distribuite in tutta la Penisola, accolgono studiosi e cittadini, adulti e bambini alla ricerca di fonti dirette. Online si può consultare l'elenco (aggiornato in tempo reale) degli appuntamenti organizzati dagli Archivi e dalle Biblioteche pubbliche statali che partecipano all’iniziativa del Mibact.

 

L’Archivio di Stato di Avellino, ad esempio, partecipa al progetto “Domenica di carta 2016”, con l’apertura straordinaria e l’inaugurazione della mostra documentaria e fotografica “Da contadini a soldati: la Grande Guerra nelle fonti archivistiche militari irpine”. L’evento intende valorizzare la conoscenza delle fonti archivistiche militari attraverso la ricostruzione della vita di centinaia di soldati irpini strappati alle famiglie ed al lavoro, quasi esclusivamente contadino, per precipitare nel grande macello della prima guerra mondiale. Il percorso della mostra offrirà una campionatura di documenti che metteranno in luce aspetti spesso poco conosciuti della partecipazione al conflitto dei giovani combattenti irpini caduti, decorati al valor militare, mutilati, dispersi ed anche disertori: ruoli matricolari, lettere e fotografie di soldati dal fronte, le tristi comunicazioni alle famiglie dei dispersi e dei caduti, le onorificenze ricevute da tanti combattenti, storie particolari di renitenti e curiosità degli anni della guerra.

Bologna propone la mostra documentaria “Bologna 1116-1327. Due secoli di autonomia comunale”, a cura di Massimo Giansante e Diana Tura. Durante la giornata di inaugurazione si terranno due visite guidate alla mostra, alle ore 10.30 e alle ore 16. La rassegna espositiva è dedicata alla nascita del Comune di Bologna, di cui ricorre quest'anno il nono centenario. La mostra sarà seguita da un ricco programma di conferenze, visite e passeggiate guidate.

 

A Pesaro è in programma presso l’Archivio di Stato di Pesaro-Urbino “Tra i cancelli e il cielo : la condizione femminile fra l'Arte e la Storia” una mostra che affronta il tema della condizione femminile attraverso i documenti della storia e il racconto visivo dell’Arte con la doppia personale di Maria Cristina Ballestracci e Anna Matteucci. La sezione documentaria si propone di far emergere l’attività, il lavoro e, più in generale, la condizione femminile dal tardo Medioevo al XX secolo. Le donne, pur non comparendo molto di frequente nei documenti, per lo più di natura amministrativa presenti negli Archivi di Stato, sono presenti soprattutto nella documentazione meno “ufficiale”: libri contabili del vecchio Ospedale di Pesaro (XV secolo), del Monte di Pietà (XVIII secolo), degli atti notarili e delle scritture private, di taluni atti giudiziari (cause “minori”)... Si tratta di carte che mostrano aspetti, anche inediti, di donne appartenenti sia alle classi sociali più umili sia a quelle più elevate.

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...