LIGURIA | Stagione balneare 2021: approvate linee guida per le spiagge, garantita sicurezza e certezza per le imprese

images/stories/liguria/Lerici06.jpg

 

Fino al 15 settembre 2021 sono in vigore le nuove linee guida approvate dalla giunta regionale che hanno introdotto le norme operative per la stagione balneare 2021 e che dovranno essere messi in pratica dagli stabilimenti balneari. Le indicazioni riguardano la gestione delle spiagge libere e libere-attrezzate da parte dei Comuni, tenendo conto dell’emergenza epidemiologica e del fatto che gli spazi in dotazione alle attività balneari stesse dovranno essere organizzati, per evitare gli assembramenti.

 

(TurismoItaliaNews) Dal 1° maggio gli stabilimenti balneari liguri hanno ottenuto la facoltà di aprire le loro strutture mentre l’obbligatorietà è stata posticipata dal 1° al 15 giugno, dando così modo agli imprenditori di organizzarsi al meglio. Si dovrà assicurare un distanziamento tra gli ombrelloni, in modo da garantire una superficie di almeno 10 metri quadrati per ognuno, e il mantenimento di almeno un metro di separazione tra i clienti. Il concessionario, previa comunicazione al Comune e all’Autorità Marittima competente, potrà allestire, anche solo parzialmente, le strutture dell’impianto quali locali bar, cabine, depositi e tali spazi potranno essere utilizzati per la posa di attrezzatura da spiaggia e per la posa di sedie e tavolini al servizio della ristorazione. Per le spiagge in concessione si privilegia l’accesso tramite prenotazione e l’elenco delle presenze verrà mantenuto per un periodo di 14 giorni. Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia (racchettoni) o in acqua (nuoto, surf e windsurf, kitesurf) possono essere regolarmente praticati nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale, diversamente per gli sport di squadra sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti. Tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sedie e sdraio) quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5 metri.

Stagione balneare 2021: in Liguria approvate linee guida per le spiagge, garantita sicurezza e certezza per le imprese

Gli esercizi che dispongono di uno spazio per il bar e la ristorazione dovranno garantire almeno un metro di separazione tra i clienti. I tavoli dovranno essere predisposti in modo che le sedute garantiscano il distanziamento interpersonale di almeno un metro di separazione tra i clienti, a meno che non siano congiunti. La consumazione al banco è consentita solo se può essere assicurata la distanza interpersonale di almeno un metro tra i clienti.

Per poter garantire al meglio il distanziamento e il controllo all’interno delle spiagge libere attrezzate, i Comuni potranno autorizzare il gestore, grazie a un’ordinanza regionale, ad occupare, con le sue attrezzature, invece del 50% dello spazio, fino al 70%. Anche nel caso di spiagge completamente libere si potranno applicare le linee guida concordate tra Regione e Anci Liguria e proposte ai Comuni che avranno libertà di scelta e di opzione in base alle specifiche esigenze e caratteristiche della località. Ovviamente valgono tutte le regole di sicurezza sanitaria e di distanziamento tra le persone.

Stagione balneare 2021: in Liguria approvate linee guida per le spiagge, garantita sicurezza e certezza per le imprese

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...