SARDEGNA | Il Comune di Budoni trasforma una delle sue pittoresche spiagge in una Fido Beach, 10 regole per vacanze sicure

Stampa
images/stories/mare/Budoni_FidoBeach01.jpg

 

Una piccola oasi dedicata ai nostri amici a quattro zampe. Il Comune sardo di Budoni ha trasformato una delle sue pittoresche spiagge in una Fido Beach. I cani infatti hanno necessità specifiche che non vanno mai dimenticate. Sicuri di conoscere tutte le regole?

 

(TurismoItaliaNews) La spiaggia di Budoni dedicata ai cani ricorda nel nome originale “Li Salineddi” le piccole saline. Si trova nel piccolo promontorio che separa la spiaggia di Li Cuppulati e la prima parte dell’insenatura di Salamaghe, da cui si origina la bella Baia di Budoni. L’accesso alla Fido Beach è libero ma ci sono semplici regole da rispettare, indicate sul cartello all’ingresso della spiaggia, fra queste l’obbligo delle raccolta delle deiezioni e dell’uso del guinzaglio, come su tutto il territorio comunale.

Sardegna, a Budoni oltre le spiagge c’è di più: le esperienze più belle in luoghi straordinari

Sardegna, a Budoni oltre le spiagge c’è di più: le esperienze più belle in luoghi straordinari

Con l’estate alle porte e le progressive riaperture dopo mesi passati più del solito tra le mura domestiche causa restrizioni anti-pandemia, la voglia di giocare, correre, divertirsi e rilassarsi all’aria aperta è tanta. E il desiderio accomuna sia gli esseri umani, sia i nostri amici a quattro zampe. A partire dai cani. Il loro benessere – lo sanno tutti i padroni più attenti e ovviamente lo ribadiscono spesso i veterinari – dipende molto dalla possibilità di fare attività fisica che gli consenta di seguire la propria natura. La sedentarietà è un problema anche per loro. Trovare strutture e aree adeguate quando si va in vacanza è un fattore aggiunto per una località, soprattutto quando si sceglie di andare al mare. “Portare al mare i nostri cani è un’ottima cosa per loro ma non significa però dimenticarsi di seguire regole che ne garantiscono la sicurezza e il benessere” ammonisce Valeria Datti, veterinaria dell’Ambulatorio Città Giardino di Roma.

Ecco quindi un decalogo di regole da tenere a mente, per goderci la vacanza al mare insieme al nostro amico più fedele.


1. Sverminare il cane prima di portarlo in spiaggia
Sverminare il cane è un’operazione da effettuare regolarmente, ogni 6 mesi. Le deiezioni canine possono infatti contenere uova e larve di parassiti in grado di rappresentare un rischio serio anche per gli esseri umani.

2. Occhio a pulci, zecche e altri insetti volanti
Prima di portare Fido in spiaggia, è bene fargli fare un trattamento che elimini parassiti esterni come pulci, zecche e insetti volanti. Questi animaletti, spesso veicolo di malattie, rappresentano infatti un rischio sia per lui che per gli altri cani. E, naturalmente, per noi.

3. In spiaggia sì, ma solo se vaccinato e con microchip
Assicurarsi che il cane sia con microchip, in salute e regolarmente vaccinato. Quest’ultimo punto è particolarmente importante perché alcune malattie infettive – una su tutte, la leptospirosi – possono essere pericolose per la salute umana.

4. Informarsi sulla legislazione vigente
Prima di portare il cane in spiaggia è bene informarsi sulla legislazione vigente lungo quel tratto di litorale: in alcune spiagge l’accesso ai cani è vietato, in altre è consentito ma solo con guinzaglio, nelle “bau beaches” di solito è regolamentato dal Comune o dalla proprietà della spiaggia. Se le regole impongono di tenere il nostro amico legato, il consiglio è quello di utilizzare un guinzaglio di media lunghezza, che gli consenta di esplorare l’ambiente e divertirsi, senza dare fastidio ai vicini di ombrellone.

5. Ombra e acqua fresca
Assicurarsi, una volta in spiaggia, che Fido abbia sempre una zona di ombra per riposare e una ciotola d’acqua fresca per abbeverarsi. La disidratazione potrebbe mettere seriamente a rischio la sua salute.

6. Qualche passeggiatina ogni tanto. Anche “mirata”
Ricordiamoci di far sgambare il cane ogni tanto, così da non farlo annoiare e permettergli di fare i suoi bisogni lontano dal bagnasciuga.

7. Tenere sempre in borsa una confezione di sacchetti igienici
Quando prepariamo la borsa da mare, ricordiamoci di portare sempre con noi anche dei sacchetti per la raccolta delle feci del nostro amico peloso.

8. Anche Fido, dopo il bagno in mare, deve fare “la doccia”
Altra buona regola è quella di sciacquare con acqua dolce il manto, dopo il bagnetto in mare, così da evitare che il sale gli irriti cute e occhi.

9. Impegniamoci per non farlo annoiare
Mentre ci godiamo il sole in riva al mare o ci rilassiamo sotto l’ombrellone, non dimentichiamoci di lui: è infatti nostro compito evitare che il cane abbai spesso o che scavi nella sabbia, disturbando i vicini: se vediamo che dà segni di insofferenza proviamo a distrarlo con i suoi giochi preferiti o facendolo passeggiare un po’.

10. Rispettiamo le sue esigenze. Sempre
I cani, proprio come le persone, si distinguono gli uni dagli altri per carattere, abitudini, esigenze ed età. Ricordiamoci quindi di rispettare le esigenze del nostro amico a quattro zampe a seconda della sua età, dell’indole o del suo stato di salute. Nessuno lo conosce bene quanto noi, e nessuno come noi può proteggerlo. Nell’interesse suo e del prossimo.

Sardegna, a Budoni oltre le spiagge c’è di più: le esperienze più belle in luoghi straordinari

Sardegna, a Budoni oltre le spiagge c’è di più: le esperienze più belle in luoghi straordinari

Come arrivare a “Li Salineddi”. Percorrendo la SP 1 in direzione Agrustos, prima del borgo svoltare a destra e proseguire fino a raggiungere l’ingresso della spiaggia segnalato da un cartello, posto all’inizio della strada sterrata. Proseguire per circa 1,5 chilometri. In alternativa, dal centro di Budoni in direzione nord, da via Nazionale svoltare a destra prima del cimitero e proseguire per circa 1 chilometro fino all’altezza del cartello che indica l’ingresso alla spiaggia.

Per saperne di più
Budoni Welcome
P.zza Giubileo 1 - 07051 Budoni (SS)
Tel. +39.0784.844007
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.budoniwelcome.it 

 

Sardegna, al mare per ritrovare vita e salute: l'estate della ripartenza a Budoni fa rima con sostenibilità

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...