EMILIA ROMAGNA | Debutta la nuova segnaletica del "Porto museo" di Cesenatico grazie al progetto europeo Arca Adriatica

images/stories/varie_2021/Cesenatico_Segnaletica02.jpg

 

Grazie al progetto europeo Arca Adriatica (Interreg Italia-Croazia) dedicato allo scambio di buone pratiche tra le due coste, è stato possibile realizzare una nuova segnaletica che illustra ed evidenzia il "Porto Museo" di Cesenatico e gli altri elementi che caratterizzano la sua storia e identità marittima. La nuova segnaletica è stata inaugurata nell'ambito del grande raduno di barche tradizionali che Cesenatico ospita ogni estate in occasione della Festa di Garibaldi.

 

(TurismoItaliaNews) Alcune località marittime italiane ed europee negli ultimi decenni hanno compreso l'importanza di salvaguardare la propria storia e identità marittima, non solo come fondamentale patrimonio culturale, ma anche come opportunità di un turismo consapevole e sostenibile, e per contrastare lo sfruttamento e banalizzazione del paesaggio culturale costiero; Cesenatico è stata senz'altro un apripista in questo processo, con la realizzazione del Museo della Marineria e altri interventi di recupero e valorizzazione del centro storico avviati già negli Ottanta e proseguiti poi nei decenni successivi sino ai giorni nostri.

Debutta la nuova segnaletica del "Porto museo" di Cesenatico grazie al progetto europeo Arca Adriatica

Debutta la nuova segnaletica del "Porto museo" di Cesenatico grazie al progetto europeo Arca Adriatica

L'ultimo di questi interventi è stato la realizzazione di un "Porto museo" riservato alle barche tradizionali naviganti del mare Adriatico all'interno del Porto Canale Leonardesco: l'iniziativa, che si ispira agli "heritage harbours" del nord Europa, è stata la prima di questo tipo realizzata in Italia, ed ha costituito una "buona pratica" a sua volta seguita in altre località italiane e del Mediterraneo, per valorizzare i porti storici e insieme sostenere l'impegno dei privati che restaurano e fanno navigare le barche che testimoniano la storia e la tradizione marittima.

In pratica, il tratto più interno del porto medievale di Cesenatico è stato riservato con un apposito regolamento – grazie anche alla preziosa collaborazione della Capitaneria di Porto – alle barche tradizionali adriatiche, a fronte dell'impegno da parte dei proprietari all'alzata delle vele colorate che le contraddistinguono e alla partecipazione attiva alle manifestazioni cittadine. I proprietari delle barche hanno anche dato vita ad un'attiva "community" che anima le banchine del porto con le sue iniziative spontanee.

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...