MONTAGNA | Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

images/stories/varie_2023/Merano2000_08_UffStampaPressWay.jpg

 

La novità per l’inverno 2022/2023 è la nuova cabinovia che unisce due zone sciistiche del comprensorio di Merano 2000, proprio sopra l’omonima città, in modo comodo e veloce. E' la Naifjoch, un nuovo impianto di risalita altamente tecnologico che sostituisce la vecchia seggiovia. La spettacolare stazione intermedia, rivestita di acciaio corten si integra perfettamente nel paesaggio e invita ad una breve sosta per ammirare la vista a 360 gradi dalla terrazza della stazione. La concezione dell’ambiente interno della Cabinovia Naifjoch è del tutto inedita e unica nel suo genere: il moderno allestimento delle cabine consente allo sguardo di godere indisturbato di una vista unica su Merano e sulle montagne circostanti.

 

(TurismoItaliaNews) Da questa stagione una nuova cabinovia collega due zone sciistiche di Merano 2000, comprensorio sciistico con caratteristiche che rendono unica questa destinazione. In primo luogo, si trova proprio sopra la città, con tutti i suoi servizi, i negozi, i ristoranti i grandi hotel e soprattutto le rinomate Terme. Questa posizione estremamente vantaggiosa consente di vivere esperienze invernali in alta montagna senza rinunciare a nessuna comodità e soprattutto alle tantissime opportunità che una piccola città consente. Ne è un esempio, il biglietto Terme & Sci che comprende lo skipass giornaliero per la zona sciistica Merano 2000, un ingresso alle Terme Merano per tre ore (utilizzo delle piscine), un asciugamano delle Terme Merano a noleggio (cauzione 15 euro, biglietto singolo 60 euro a persona).

Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

Raggiungere Merano 2000 dalla città è facile e veloce. I bus collegano il centro con la stazione a valle di una capiente funivia (120 posti, la più grande dell’Alto Adige) che in 7 minuti porta dal parcheggio (gratuito) a 2.000 metri, nel bel mezzo del comprensorio sciistico. Il comprensorio sciistico e idealmente suddiviso in due aree: una rivolta verso la spettacolare conca di Merano e una più interna che conduce a bellissime e panoramiche piste. Anche le sedute comode ed ergonomiche assicurano a tutti un viaggio piacevole. Inoltre, Merano 2000 gode di un panorama mozzafiato a 360 gradi sulle Alpi altoatesine; volgendo lo sguardo da est ad ovest, si spazia dalla Val Venosta, alla conca di Merano, dalla imponente catena del Gruppo di Tessa, fino alle Dolomiti del Brenta; spostando la vista verso le Dolomiti altoatesine ecco emergere il Sella, il Gruppo del Sassolungo, il Renon e, in fondo, anche la Marmolada. Inoltre, arrivando fino al Rifugio Kesselberg, si possono ammirare le vette austriache e la Val Sarentino. Posti tranquilli al sole e tante eccellenti baite invitano poi a fermarsi e a gustare le delizie gastronomiche: piatti tipici della cucina sudtirolese uniti a specialità alpino-mediterranee  stuzzicano il palato.

Merano 2000 non è solo sci… anzi. Questa destinazione è amata soprattutto da chi vive nella conca meranese per le tante opportunità di movimento e divertimento. In inverno, oltre lo sci alpino, si può praticare lo sci di fondo, lo sci alpinismo (in tutta tranquillità, lungo le strade forestali) o semplicemente camminare o ciaspolare. Inoltre, c’è una lunga pista di slittino naturale (con punto vendita e noleggio all’arrivo), presso la località Falzeben. A pochi metri dalla partenza della pista da slittino c’è anche una divertentissima struttura che si chiama Alpin Bob, con una lunghezza di 1,1 km in pochi minuti si sfreccia attraverso il bosco su un percorso a curve, dossi e looping. Al termine, l'impianto riporta automaticamente e comodamente al punto di partenza, dove è possibile acquistare una foto ricordo.

Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

Per Merano 2000 la novità si chiama Naifjoch: debutta l'impianto di risalita altamente tecnologico

Infine, ricordiamo l’Outdoor Kids Camp, che si trova direttamente alla stazione a monte di Merano 2000. Qui, i più piccoli possono fare le loro prime esperienze di sci sui “tappeti magici” o con l'aiuto dei maestri di sci. I bambini vengono introdotti all'uso degli sci in modo giocoso e imparano come comportarsi sulle piste. L’ampio e versatile Outdoor Kids Camp offre tante opportunità: passare del tempo nella sala giochi dell’asilo sciistico, divertirsi al mini-ski club o imparare grazie ai corsi e alle lezioni private per bambini e principianti. E dopo una giornata di pieno relax sulla neve con i propri cari, si torna comodamente in funivia alla stazione a valle e si può terminare la giornata con una cena romantica in città. La vicinanza, infatti, della zona escursionistica di Merano 2000 alla città di cura permette di passeggiare prima tra le montagne e poco dopo tra i vicoli del centro storico.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...