EVENTI | La Giordania a tourismA: con la forte ripresa in atto il Jordan Tourism Board Italia riprende il marketing

images/stories/giordania_Petra/PetraGiordania01.jpg

 

Erano sei anni che mancava all’appuntamento, ma i tempi sono ormai propizi, complice la forte ripresa interna del turismo. La Giordania torna come espositore a tourismA 2023, in programma a Firenze da venerdì 24 a domenica 26 marzo. Una partecipazione che tende a rimarcare, tra i vari prodotti proposti, il forte approccio culturale del paese, un vero e proprio tesoro per appassionati di archeologia, storia e cultura.

 

(TurismoItaliaNews) Marco Biazzetti del Jordan Tourism Board, oltre a partecipare a Buy Cultural Tourism, il workshop b2b del turismo culturale in programma venerdì 24 marzo, sabato 25 marzo presenterà al pubblico di tourismA l’offerta culturale e archeologica della Giordania intervenendo alla Rassegna Viaggi di Cultura e Archeologia. Oltre a luoghi iconici come Petra, uno dei siti archeologici più estesi e noti del mondo, e il deserto del Wadi Rum, che conserva petroglifi, iscrizioni e resti archeologici a testimonianza di 12.000 anni di presenza umana, il Regno Hashemita comprende, infatti, vestigia di epoca romana, come Jerash e Amman; luoghi simbolo del Cristianesimo, come il Monte Nebo e Betania oltre il Giordano (Al-Maghtas); residenze dei califfi omayyadi, come Qusayr Amra; castelli crociati, come Shobak, e città di origine bizantina, come al Salt, sito Unesco dal 2021.

La Giordania a tourismA: con la forte ripresa in atto il Jordan Tourism Board Italia riprende il marketing

La Giordania a tourismA: con la forte ripresa in atto il Jordan Tourism Board Italia riprende il marketing

Dopo un 2022 straordinario per i flussi turistici italiani verso la Giordania, con una crescita che l’ha portata ai vertici del turismo mondiale, i primi due mesi del 2023 sono andati oltre le aspettative e fanno prefigurare un anno record per il Regno Hashemita. Questo rinnovato entusiasmo verso la Giordania ha portato nuovi operatori sulla destinazione, mentre altri hanno ripreso la programmazione sospesa in passato. Tra gli altri obiettivi del 2023, oltre a quello di promuovere la Giordania come destinazione ospitale e con ottimi servizi, il Jordan Tourism Board intende consolidare il nuovo brand, il Regno del tempo, con campagne outdoor e online, e con collaborazioni con i tour operator italiani specializzati. Particolare attenzione sarà posta alla promozione dei viaggi avventura, grazie al noto Jordan Trail, un itinerario di 650 chilometri che, attraverso decine di villaggi, collega Umm Qays, la biblica Gadara, ad Aqaba, sul Mar Rosso, suddiviso in otto segmenti. Il Jordan Trail è affiancato dal Jordan Bike Trail che parte sempre da nord per concludersi sulle spiagge di Aqaba.

Nel 2023 proseguirà la partnership con il trade e lo sviluppo del mercato religioso per promuovere la Giordania come parte della Terra Santa. Ma anche altri segmenti, che già da qualche anno stanno riscontrando un certo successo verso alcune importanti nicchie di mercato, come le maratone (in particolare quella di Petra), le vacanze outdoor, il benessere e la gastronomia. Sarà inoltre rafforzata la parte di comunicazione con l’incremento di viaggi stampa durante tutto l’anno.

La Giordania a tourismA: con la forte ripresa in atto il Jordan Tourism Board Italia riprende il marketing

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...