Il Ponte dei Salti in Val Verzasca, ecco la più suggestiva delle valli ticinesi: escursione lungo la mulattiera del Sentierone

Stampa

 LUOGHI  Gli svizzeri non hanno dubbi: è la Val Verzasca la più suggestiva delle valli ticinesi. Un luogo in cui è la natura a dominare e dove l’uomo ha comunque messo del suo, costruendo l’ardito Ponte dei Salti presso Lavertezzo. E per chi ama l’escursionismo questo è il posto giusto: magari lungo il Sentierone, un percorso di circa otto ore e mezzo lungo il fiume Verzasca, facile da percorrere.

 

(TurismoItaliaNews) “La Valle Verzasca ci trasmette ancora oggi una parte della storia ticinese. La valle si trova a pochi minuti dal centro della città e tuttavia è immersa nella natura – spiega Elena Caretti di Ascona-Locarno Turismo in occasione dell’uscita del francobollo stampato in versione foglietto dalle Poste elvetiche e dedicato alla Val Verzasca - non a caso questa valle e lo spumeggiante fiume a cui essa deve il suo nome («verde acqua») sono ambite destinazioni di vacanze. Il ponte romano (Ponte dei Salti) presso Lavertezzo permette di attraversare il fiume; è un ponte in pietra a due arcate di origine medievale ed è stato ricostruito nel 1960. La Valle Verzasca offre diverse possibilità di rinfrescarsi nelle sue acque: ad esempio a Lavertezzo e a Brione Verzasca. I posti più apprezzati per l'attività subacquea sono il «Pozzo della Misura» e il «Pozzo dei Salti»”.

Il luogo è veramente notevole e merita di essere scoperto: “ Il verde chiaro del Verzasca è magico – spiegano dal Turismo Svizzero - come giada incandescente l'acqua si scava un passaggio attraverso le rocce levigate. A Lavertezzo scorre sotto il pittoresco doppio Ponte dei Salti: è qui che, costeggiando il fiume Verzasca, si trovano comodi letti di pietra, idromassaggi naturali e, sul Sentierone per Brione, 17 opere d'arte. Un bagno qui, in uno scenario tanto romantico e singolare, è d'obbligo. Chi, però, insegue sfide più adrenaliniche, è atteso al Lago di Vogorno, presso l'imbocco della valle: qui, dai 220 m della diga del Verzasca, anche James Bond si è gettato nel vuoto tenuto solo da una fune di gomma. Per chi si vuol cimentare nell'impresa: lo «007 Bungee Jump» dura 7,5 secondi. E, dopo, un tuffo rinfrescante nel Lago Maggiore è meritato”.

 

E poi c’è il Sentierone, sentiero escursionistico culturale in Val Verzasca. “E’ uno dei percorsi escursionistici più affascinanti della Svizzera ed è un'antica mulattiera – sottolinea la Posta Svizzera illustrando il francobollo-foglietto che lo celebra, in distribuzione dall’8 settembre 2016 - si snoda su un percorso di circa otto ore e mezzo lungo il fiume Verzasca, ed è facile da percorrere. Tra il punto di partenza a Mergoscia e il punto di arrivo a Sonogno è possibile interrompere l'escursione in qualsiasi momento: i molti ponti permettono di raggiungere l'altro lato del fiume, a partire dal quale è possibile accedere alla strada principale e quindi all'autopostale”.

“Con due eleganti volte il fotogenico ponte presso Lavertezzo, che si dà arie romane (ma romano non è) supera il fiume – spiegano ancora dal Turismo Svizzero – fiume che rende pienamente onore al proprio nome: Verzasca vuol dire «acqua verde». Mentre il Ponte dei Salti è ormai il simbolo dell’intera valle. Quella che termina in modo fulmineo a Lavertezzo è una delle escursioni più suggestive della Svizzera. L’itinerario si avvia con atmosfere idilliche da Sonogno, vicino al fiume, in mezzo a luminosi boschi di betulle e larici, attraversa torbiere e, tra Brione e Lavertezzo, si snoda fra una trentina di sculture e installazioni open air”.

 

Prospettive regali: villaggi trasognati, spesso restaurati con cura come il minuscolo Frasco, avventurosi ponti sospesi, spiaggette solitarie, grotti romantici con prelibatezze regionali come l’ottimo Merlot, che annaffia le specialità ticinesi, salumi, risotto o polenta... Quali siano state le condizioni di vita degli abitanti di questa valle lo mostra la notevole esposizione del museo di Sonogno; che cosa abbiano ottenuto grazie ai propri sforzi lo si intuisce nel negozio «Pro Verzasca», dove si vendono prodotti anche eccellenti dell’artigianato locale.

Per saperne di più
www.ascona-locarno.com
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.myswitzerland.com/it
www.verzasca.ch

 

Svizzera, viaggio in treno con vista sulle bellezze architettoniche: le stazioni di Briga, Bellinzona, Lucerna e Ginevra

 

Lago di Costanza, da Kreuzlingen a Stein e sul Reno fino a Sciaffusa per una delle più belle crociere fluviali d'Europa

 

Svizzera, il Castello di Zugo e il Castello di Neu-Bechburg raccontano storie eroiche di cavalieri coraggiosi e splendide damigelle

Il convento di Carlo Magno, cultura emozionante in Val Müstair

 

Svizzera, entra il primo treno nel tunnel dei record: il San Gottardo è il più lungo e il più profondo al mondo

 

Poesia architettonica in Svizzera: la Torre del Gibloux e il viadotto autostradale della Gruyère finiscono in vetrina

 

Svizzera: al via il progetto di promozione e valorizzazione degli itinerari turistici del Canton Ticino 

 

Gite oltreconfine: dall’Italia alla Svizzera e viceversa con il treno “Domo Alpi – Alpi senza confini” Lötschberger

 

Les Diablerets nel Cantone del Vaud, Svizzera, la nuova Perla delle Alpi

 

E’ Chamonix-Mont Blanc la Città alpina dell’Anno 2015: è vincente la sua politica orientata allo sviluppo sostenibile

 

Lucerna, una perla nel cuore della Svizzera: l’antico ponte Kapellbrücke è il testimonial della città

 

Svizzera, nella regione di Emmental c'è molto di più oltre al formaggio coi buchi

 

Compie cento anni il Parco Nazionale Svizzero, il più antico delle Alpi e dell’Europa centrale

 

 

Jungfraubahnen: sulle Alpi con ferrovie a cremagliera, funivie e funicolari

 

La Svizzera che non ti aspetti: un tour invernale sui cammelli, le immersioni nel lago ghiacciato e la prima pista di yoga al mondo

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...