Covid-19, la World Tourism Organization (Onu): il turismo ruolo chiave nei futuri sforzi di ripresa, no a restrizioni inutili

images/stories/varie_2020/Turisti01.jpg

Giovanni Bosi, Madrid

Un'attività economica trasversale diversa dalle altre e parte integrante dell'agenda per lo sviluppo sostenibile: il turismo svolgerà un ruolo chiave nei futuri sforzi di ripresa. La sottolineatura è dell'Unwto, la World Tourism Organization agenzia specializzata delle Nazioni Unite, che davanti all'emergenza del Covid-19 sollecita governi, organizzazioni internazionali e agenzie donatrici ad includere il turismo tra le priorità nei piani e nelle azioni di risanamento e rilancio.

 

(TurismoItaliaNews) Il turismo, in ginocchio per la crisi senza precedenti provocata dal Coronavirus, affronta la sfida Covid-19 evidenziando come la salute pubblica è fondamentale per la natura fondamentale del settore. E così l'Organizzazione Mondiale della Sanità continua a sconsigliare l'applicazione di restrizioni di viaggio o commerciali ai Paesi in cui si verificano epidemie di Covid-19. L' Unwto offre una prima valutazione che indica una diminuzione degli arrivi e delle entrate internazionali nel 2020 e sottolinea: “Le misure di sanità pubblica devono essere attuate in modo da ridurre al minimo qualsiasi interruzione inutile per viaggiare e commerciare”. Dall'inizio dell'epidemia, l'agenzia Onu ha lavorato a stretto contatto con l'Oms per garantire che ciò avvenga.

Covid-19, la World Tourism Organization (Onu): il turismo ruolo chiave nei futuri sforzi di ripresa, no a restrizioni inutili

Covid-19, la World Tourism Organization (Onu): il turismo ruolo chiave nei futuri sforzi di ripresa, no a restrizioni inutili

L'Unwto ha rivisto le sue prospettive per il 2020 per gli arrivi di turisti internazionali riducendo la previsione di crescita negativa dall'1% al 3%, percentuale che si traduce in una perdita stimata di entrate da turismo internazionale da 30 a 50 miliardi di dollari. Prima dell'epidemia del Covid-19, l'Unwto aveva indicato una crescita positiva dal 3% al 4% per quest'anno. Questa prima valutazione prevede che l'Asia e il Pacifico saranno la regione più colpita, con un calo previsto degli arrivi dal 9% al 12%. Le stime per altre regioni del mondo sono attualmente premature alla luce della situazione in rapida evoluzione. L'Unwto sottolinea che qualsiasi stima deve essere trattata con cautela ed è probabile che venga aggiornata.

Prepararsi al recupero
L'Unwto chiede un sostegno finanziario e politico per le misure di ripresa rivolte al turismo e per includere il sostegno al settore nei più ampi piani di ripresa e azioni delle economie colpite, tenuto conto che l'impatto del Coronavirus si farà sentire su tutta la filiera. Il segretario generale Zurab Pololikashvili sottolinea inoltre che "le piccole e medie imprese costituiscono circa l'80% del settore turistico e sono particolarmente esposte con milioni di mezzi di sussistenza in tutto il mondo, anche all'interno di comunità vulnerabili, che si affidano al turismo". Gli impegni politici e finanziari sono fondamentali per garantire che il turismo possa condurre a una più ampia ripresa economica e sociale, come dimostrato dagli andamenti negativi sofferti a causa della natura altamente resiliente del settore e della sua capacità di riprendersi con forza.

Covid-19, la World Tourism Organization (Onu): il turismo ruolo chiave nei futuri sforzi di ripresa, no a restrizioni inutili

Negli ultimi decenni, il turismo è diventato maggiorenne ed è ormai riconosciuto come un importante contributo allo sviluppo sostenibile, alla crescita economica, all'occupazione e alla comprensione internazionale. In quanto agenzia delle Nazioni Unite responsabile del turismo e dello sviluppo sostenibile, l'Unwto si dice “pronta a fornire assistenza e supporto per le misure di risanamento dei Paesi membri, del settore turistico pubblico e privato, compresi gli organizzatori di eventi e fiere del turismo”.

 

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature, all'Asia. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: direttore@turismoitalianews – twitter: @giornalista3

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...