Tunisi: mostra digitale “Raffaello ritrattista” alla Macam del Musée National d’art modern et contemporain de la Cité de la Culture

images/stories/varie_2020/Tunisi_RaffaelloRitrattista.jpg

“Raffaello ritrattista” arriva a Tunisi. Si tratta di una mostra che fino al 28 marzo presenta alla galleria Macam del Musée National d’art modern et contemporain de la Cité de la Culture di Tunisi 14 riproduzioni digitali ad altissima definizione dedicate ai ritratti dipinti dal maestro urbinate.

 

La Muta(TurismoItaliaNews) “Questa importante iniziativa – ha sottolineato l’ambasciatore Lorenzo Fanara all’inaugurazione - valorizza il meglio dell’Italia: il Rinascimento in quanto periodo di massimo splendore artistico, Raffaello come modello di sublime creatività e la nostra capacità di innovazione”. Quella di Tunisi è la prima tappa di un percorso che porterà l’esposizione anche a Pristina, Helsinki, Addis Abeba e Ankara. L’iniziativa fa parte del progetto Opera Omnia promosso dalla Farnesina e da Raicom e che a Tunisi è stata realizzata dall’Istituto italiano di cultura in collaborazione con il Ministero degli affari culturali tunisino. Grazie all’uso di tecniche innovative, a partire dalle fotografie degli archivi Rai, le riproduzioni dei dipinti, a grandezza naturale, conservano tutti i dettagli, le sfumature, le luci e i colori degli originali. Il sistema di retroilluminazione e una speciale struttura di supporto consente una visione ottimale da ogni angolazione. Inoltre, un cubo interattivo di tre metri per tre fornisce in tre lingue tutte le informazioni sulla vita e le opere di Raffaello in una modalità molto gradita anche ai più giovani. Tre giorni prima dell’inaugurazione, l’Istituto di cultura ha introdotto la mostra con una conferenza dal titolo “Raffaello, nostro contemporaneo” a cura di Raimondo Fassa, lettore di italiano all’università La Manouba.

Opera Omnia
Questa iniziativa fa parte del progetto "Opera Omnia", voluto dal Maeci e dalla Rai. Nasce dalla consapevolezza che l'intero patrimonio artistico di Leonardo, Raffaello, Caravaggio e altri maestri della pittura, è disperso nel mondo in svariati musei, chiese e collezioni private, rendendo, di fatto, impossibile la realizzazione di grandi mostre monografiche. Con "Opera Omnia", invece, attraverso riproduzioni fedeli alle opere originali e in altissima definizione, gli spettatori possono ammirare, in un unico spazio espositivo, le creazioni dei grandi maestri della nostra cultura. La collaborazione con il professor Antonio Paolucci, uno dei massimi esperti di arte in Italia e nel mondo e curatore della mostra, certifica, inoltre, il rigore scientifico che è alla base del progetto.

La Medina di Tunisi

Raffaello Sanzio
Il 6 aprile del 2020 saranno 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio. Nato ad Urbino nel 1483, ha appreso da Pietro Perugino il segreto del ritmo, che governa le forme, e della bellezza che le illumina e le intenerisce. Nel 1504 Raffaello si trasferisce a Firenze, dove rimane per 4 anni e dove si arricchisce grazie all’influenza di grandi artisti, quali Michelangelo e Leonardo. Nel 1508 entra al servizio di Papa Giulio della Rovere e, a Roma, crescono i suoi successi sino ad essere conteso da cardinali e sovrani di tutta Europa. Muore, amato e acclamato, il giorno del suo compleanno, nel 1520 a Roma, dove è sepolto nella chiesa del Pantheon.

Per saperne di più

 

Un Raffaello da 2 euro: la moneta commemorativa di San Marino con un dettaglio dell’affresco “Madonna di Casa Santi”

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Stay Connected


Notice: Undefined variable: like_count in /home/vwafohfz/public_html/modules/mod_sj_social_media_counter/core/helper.php on line 162
Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...