[ REPORTAGE ] In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

images/stories/croazia/Bale_Valle_01.jpg

 

Giovanni Bosi, Bale / Valle, Istria

La chiamano “cittadina di pietra”, spalmata su una collina circondata da uliveti e vigneti infiniti, a una manciata di chilometri dal mare e dalla costa incontaminata. Siamo in Istria ed è qui che ci si può perdere sulle tracce di Giacomo Casanova, alla scoperta di un luogo con tanta storia da raccontare e con tante eccellenze da mettere in vetrina. Siamo andati a vedere nel cuore di Bale / Valle, Croazia. Perché questo è un luogo che racconta molto degli italiani.

 

(TurismoItaliaNews) Neanche a dirlo il Leone di San Marco, espressione secolare di Venezia e della sua antica Repubblica spicca sulla facciata dell’antico Castello. Questa è l’Istria, porzione croata, e questo è il borgo di Valle, alias Bale, destinazione raccomandata agli amanti della natura e della gastronomia. “Cittadina di pietra” perché questa è l’immagine complessiva che trasmette, con strade strette e acciottolate che circondano il castello del quindicesimo secolo appartenuto alla famiglia Bembo e che “nascondono molte storie non ancora svelate”, assicurano in paese. Tanta storia e tanto orgoglio, a partire dal simbolo del borgo, il castello, che nel 2012 si è voluto riportare integralmente in vita con un restauro che ne ha restituito la silhouette possente. “Anche prima dell’epoca romana esisteva qui un vecchio castello, mentre numerosi documenti storici e resti di edifici testimoniano un passato turbolento di questa città” ci raccontano.

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

Il castello Soardo – Bembo è in effetti una delle più affascinanti e pittoresche attrazioni della cittadina, considerato uno dei monumenti più importanti della Croazia, che sa imporsi agli occhi del viaggiatore per la bellezza della sua facciata gotico-rinascimentale. Le prime strutture del castello, ovvero le due torri, risalgono proprio all’epoca romana come presidio militare lungo la via Flavia. Il complesso ha iniziato ad assumere le fattezze attuali all'inizio del quindicesimo secolo grazie alla famiglia Nadal, mentre nella seconda metà del secolo il castello è passato di mano, alla famiglia Soardo. Finché nel 1618 con il matrimonio di Veronica Soardo e Alvise Bembo, il palazzone è diventato di proprietà della famiglia Bembo per oltre tre secoli. Oggi è la sede della Comunità degli Italiani di Valle. Perché questo è un luogo che racconta tantissimo dell'Italia, degli italiani. Che hanno dovuto lasciare, come tutta l'Istria, dopo la cessione dei territori alla Jugoslavia di Tito, con tutti i drammi e i dolori che ne sono conseguiti e che solo ora si comincia a ricordare con la dovuta memoria e il dovuto rispetto.

L’esplorazione del borgo assicura altre scoperte. Come ad esempio Casa Volubilis e l’imponente chiesa parrocchiale della Visitazione della Beata Vergine Maria, costruita in pietra bianca sui resti di una basilica del nono secolo: praticamente è da record visto è il quinto edificio sacro eretto sullo stesso punto. Dapprima c’era una piccola cappella, poi un edificio bizantino, quindi una basilica gotica ed infine dal 1638 la chiesa parrocchiale, costruita per ordine di Tomaso Bembo, podestà di Valle dal 1845 al 1891. Oppure la Chiesa dello Spirito Santo, costruita nel XV secolo in blocchi di pietra regolari e copertura in lastre di pietra; l’interno è impreziosito da alcuni affreschi di Alberto di Costanza, che accanto alle scene della vita di Gesù Cristo, ha dipinto il Trono della Misericordia con i santi.

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

Ma se tanti viaggiatori arrivano qui a Valle – Bale, soprattutto da Croazia, Germania, Slovenia, Austria ed Italia, oltre ad essere attratti dalla visione di sviluppo sostenibile del turismo istriano che qui si persegue, c’è anche un altro intrigante motivo: Giacomo Chevalier De Seingalt Casanova, il più celeberrimo seduttore del ‘700, personaggio misterioso, poliedrico e magnetico del Romanticismo. Ma perché il suo nome è legato proprio alla “cittadina di pietra”? “Durante i suoi numerosi viaggi, andando incontro al proprio destino oppure inseguendolo, sulla sua strada improvvisamente si è trovata la piccola cittadina di Valle – ci raccontano – che lui ha iniziato a visitare con un ardore particolare per un periodo di ben tre anni, dal 1743 al 1747. Per quali ragioni ci sembra ovvio, l’amore e il motivo migliore per visitare le intime vie di Valle, persino Casanova lo dedusse. Per ritrovarsi all’ombra delle gotico-rinascimentali volte in pietra del Castello Bembo con l’incantevole dama figlia del magnate Soardo, proprietario del castello, Casanova si perdeva spesso nelle contorte strade dell'Istria verso gli innumerevoli campi di papaveri che tuttora circondano la cittadina pietrosa della sua misteriosa amata”.

Negli ambienti suggestivi della trattoria “Kamene priče” (“Storie di pietra”), che fanno parte del Castello, l’orma romantica di Casanova è ancora sempre palpabile, i segreti sensuali dei suoi giorni giovanili a Valle sono ben custoditi dalle pietre rese lucide dalle piogge millenarie. “Nell’atmosfera musicale, creativa ed intima lo spirito di Casanova si presenta oggigiorno seducendo magicamente come se fosse rimasta presente l'energia effimera con la quale il nostro mistico personaggio riempiva lo spazio con la sola straordinaria presenza...”. C’è ovviamente un pizzico di orgoglio nel raccontare l’attrazione esercitata da Valle in Casanova, e come l’avventuriero, scrittore, poeta, alchimista, esoterista e diplomatico vissuto tra il 1725 e il 1798 sia diventato lui stesso oggi un motivo di attrazione. “Autodistruttivamente seducente, un giovane alto dai capelli scuri e dalle maniere cortesi, Casanova era uno spirito libero, aperto ad ogni tipo di esperienza, sia sensuale che spirituale...” annotano qui a Valle – Bale.

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

In Istria sulle tracce di Giacomo Casanova: le passioni del veneziano all’ombra del castello Bembo a Bale / Valle, la “cittadina di pietra”

E a ben guardare questa “cittadina di pietra” emana davvero un’atmosfera speciale ed è fonte di ispirazione per una serie di artisti che vivono e creano qui. “Durante l’estate, numerosi eventi attirano visitatori che possono godere di diversi tipi di arte, soprattutto musica. Uno di questi eventi è il Last Minute Open Jazz Festival, che trasforma la pittoresca Valle in un palcoscenico jazz ed è una delle feste più popolari del genere in questa parte d’Europa”. E poi, naturalmente, c’è il filone del food, perché se dici Istria dici anche olio extravergine di oliva e vino, con l’opportunità irrinunciabile di visitare frantoi e cantine, fra tradizione ed avanguardia.

Per saperne di più

 

Giovanni Bosi, giornalista, ha effettuato reportages da numerosi Paesi del mondo. Da Libia e Siria, a Cina e India, dai diversi Paesi del Sud America agli Stati Uniti, fino alle diverse nazioni europee e all’Africa nelle sue mille sfaccettature. Ama particolarmente il tema dell’archeologia e dei beni culturali. Dai suoi articoli emerge una lettura appassionata dei luoghi che visita, di cui racconta le esperienze lì vissute. Come testimone che non si limita a guardare e riferire: i moti del cuore sono sempre in prima linea. E’ autore di libri e pubblicazioni.
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – twitter: @giornalista3

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...