TUNISIA | Torna Open Art Week per scambiare esperienze creative tra artisti italiani e tunisini oltre la perfomance del singolo evento

Stampa
images/stories/varie_2019/OpenArtWeek01.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   arte   tunisia   2019   Tunisi   Perugia   Moldova   creatività   Ucraina   Istituto Italiano di Cultura   artisti   perfomance   Open Art Week   Odessa   Transnistria  

Scambiare esperienze creative tra artisti d'Italia e Tunisia, per far nascere collaborazioni che vadano oltre alla perfomance del singolo evento. Questo il senso di Open Art Week, progetto che connette artisti e spazi indipendenti nel mondo attraverso l'organizzazione di una settimana d'arte contemporanea itinerante, ospitata da piattaforme solidali di spazi d'arte che collaborano per scambiarsi creativi e, attraverso essi, promuovere internazionalmente la scena artistica più attuale della propria città e paese.

 

(TurismoItaliaNews) Dopo una settimana a Perugia, Open Art Week 2019 arriva a Tunisi, grazie all'Istituto Italiano di Cultura, poi a Odessa (Ucraina) nella seconda settimana di novembre con la Moldova (Transnistria) ospite speciale di questa edizione. L'incontro e la collaborazione oltremare sono i temi portanti dell'edizione 2019, realizzati grazie all'organizzazione di oltre 10 residenze, co-produzioni artistiche e formazioni aperte al pubblico e a professionisti. In primo piano, produzioni alternative di musica, cinema, video-art, fotografia, fumetti e arti performative, con una particolare attenzione ai linguaggi urbani più nuovi e a realtà underground under 30.

Torna Open Art Week per scambiare esperienze creative tra artisti italiani e tunisini oltre la perfomance del singolo evento

Torna Open Art Week per scambiare esperienze creative tra artisti italiani e tunisini oltre la perfomance del singolo evento

Open Art Week è realizzato con il patrocinio e il sostegno di Ambasciata d'Italia a Tunisi, Ambasciata di Tunisia in Italia, Comune di Perugia, Polo Museale dell'Umbria, Teatro Stabile dell'Umbria; in collaborazione con la Fondazione Rambourg in Tunisia e con MoOma - Museo di Arte Moderna di Odessa (Ucrania). L’iniziativa si inserisce nella quindicesima “Giornata del Contemporaneo”.

 

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...