I mosaici della Basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma, firmati da Pietro Cavallini, scelti per il Buon Natale del Vaticano

images/stories/francobolli2019/2019Scv_Natale01.jpg

Sono i due meravigliosi mosaici che adornano la parete absidale della Basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma, realizzati da Pietro Cavallini alla fine del XIII secolo, i soggetti degli altrettanti francobolli che la Città del Vaticano manda in campo il 4 novembre 2019 per l’annuale serie dedicata al Santo Natale. Lo stesso giorno vede la luce il francobollo che celebra il 350° anniversario della morte di Rembrandt Van Rijn.

 

(TurismoItaliaNews) L’Annunciazione di Pietro Cavallini è riprodotta sul francobollo da 1,10 euro mentre la Natività è sul valore da 1,15 euro; l’Adorazione dei Magi compare sulla copertina del libretto che li riunisce. A ricordo del significato del Natale, i soggetti sono stati scelti nella Basilica Trasteverina dove il 25 dicembre la Comunità di Sant’Egidio, organizza il pranzo di Natale per i poveri e i bisognosi.

I mosaici della Basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma, firmati da Pietro Cavallini, scelti per il Buon Natale del Vaticano

“Sarà Natale se troveremo la luce nella povera grotta di Betlemme. Non sarà Natale se cercheremo i bagliori luccicanti del mondo, se ci riempiremo di regali, pranzi e cene ma non aiuteremo almeno un povero, che assomiglia a Dio, perché a Natale Dio è venuto povero”: queste le parole di papa Francesco, all’udienza generale, l’ultima dell’anno 2018 e dedicata al Natale. I francobolli realizzati dalla Stamperia Printex di Malta, hanno una tiratura di 70.000 serie mentre il libretto (che contiene 4 dentelli) è prodotto in 30.000 esemplari.

Per il 350° anniversario della morte di Rembrandt Van Rijn il minifoglio che l’Ufficio Filatelico del Vaticano dedica all’occasione, realizzato su disegno dell’artista Marina Richterová, lo ritrae nella sua autorevole compostezza nell’atto di esercitare la sua raffinata arte, come fosse una sua incisione. incisore e disegnatore prolifico e innovativo, Rembrandt van Rijn Pittore è nato nel 1606 a Leida, in Olanda. Vissuto in un’epoca di enorme ricchezza e progresso straordinario, il cosiddetto Secolo d’oro, Rembrandt si distinse per l’ampio ventaglio di soggetti raffigurati, che racchiude ritratti, autoritratti, paesaggi, scene allegoriche e storiche, temi biblici e mitologici, nonché studi sugli animali. Il francobollo è realizzato dalla francese Cartor.

Per il 350° anniversario della morte di Rembrandt Van Rijn l’Ufficio Filatelico del Vaticano realizza un minifoglioE in merito a quest'ultima emissione dedicata al 350° anniversario della morte di Rembrandt, al solo scopo di aiutare ciascuno a definire le proprie esigenze di approvvigionamento e viste le numerose interpretazioni che il mercato sta elaborando, il Catalogo Unificato Cif ha confermato che, in conformità ai canoni di classificazione da utilizzati a partire dal 2013,  la serie "è per noi da considerarsi un minifoglio e come tale verrà catalogata".

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...