Parchi da Amare, al Lingotto Fiere di Torino il primo salone dedicato alle aree naturalistiche italiane

images/stories/foligno/ColfioritoPalude02.jpg

E’ la prima edizione di un evento interamente dedicato ai parchi naturali, alle aree protette italiane e alle numerose attività che si svolgono al loro interno e che, dal prossimo anno, sarà itinerante nelle diverse regioni del nostro Paese. Dal 23 al 25 novembre il Padiglione 1 del Lingotto Fiere di Torino ospita “Parchi da Amare”, il primo salone dedicato alle aree naturalistiche italiane.

 

(TurismoItaliNews) La fiera, ad ingresso gratuito, ha come mission la condivisione e la diffusione dei valori ambientali, la promozione di un turismo consapevole, il rispetto per la natura nelle sue diverse forme e la valorizzazione di quanto ad essa collegato ed è patrocinata da ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Rete Weec Italia, Regione Piemonte, Città di Torino, Uncem Piemonte, Anci Piemonte e Federparchi. Organizzato da Exibito Srl in collaborazione con Aiav Associazione Italiana Agenti di Viaggio aderente a Cna Turismo e in partnership con Lingotto Fiere, “Parchi da Amare” ospita anche una serie di convegni tematici sull’ambiente (in Sala Arancio) oltre ad un contest fotografico che ha per tema la natura italiana rappresentata dalle aree protette (la premiazione è domenica 25 novembre alle ore 16.30) e ad un corso per giornalisti a cura dell'Associazione Stampa Subalpina (La silenziosa invasione delle specie aliene, 23 novembre ore 15).

Venerdì 23 alle ore 11 Rete Weec Italia, Legambiente, Wwf, Federparchi, Aiav, Cna Turismo firmano la Carta di intenti per un turismo sostenibile nei parchi e nelle aree protette e il Comune di Amatrice, ospite del Salone, illustra il protocollo di intesa siglato con i Parchi del territorio dopo il sisma del 24 agosto 2016. La Carta di intenti è stata voluta in maniera concorde tra le principali associazioni ambientaliste e quelle degli imprenditori del turismo, consapevoli della necessità di preservare le bellezze naturali del Paese mantenendo vive le attività che si svolgono al loro interno. Il documento stabilisce le regole per valorizzare una nuova forma di turismo sostenibile che, al piacere della vacanza esperienziale, unisca aspetti di formazione dei territori in grado di far crescere una coscienza green ai visitatori.

Sempre il 23, alle ore 12.30 Rete Weec Italia organizza l’incontro Parchi. Laboratori per l’educazione ambientale e alle 16 lo stand del Marchio di qualità Ecolabel ospita i convegni La certificazione ambientale nel settore turistico: produzione, consumo sostenibile ed ecoturismo e Sviluppo del turismo rurale per le aziende agricole in aree protette a cura di Arpa Piemonte. Lo stand fa anche da cornice alla mostra “Ecolabel europeo ed etichette ecologiche per prodotti e per servizi di ricettività turistica” coordinata da Arpa Piemonte (Agenzia regionale per la protezione ambientale).  Sabato 24 novembre alle ore 10 si tiene l’incontro La sicurezza dei visitatori e il ruolo delle aree protette a cura di Federparchi, alle 14 il convegno Turismo nei Parchi: sostenibile, esperienziale e innovativo a cura di Aiav e Cna Turismo e alle 17 il talk “Dalle Alpi al mare. Gran Paradiso e Arcipelago Toscano, due parchi da scoprire” a cura del Parco Nazionale del Gran Paradiso e del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Due gli incontri di domenica 25 novembre: alle ore 11 “Le aree protette alla sfida dei nuovi turismi” a cura di Legambiente e alle 14.30 “Cambiamenti climatici e natura: tutela, professionalità e procedure” a cura di Aiav.

In Italia ci sono 1.136 aree protette che coniugano la tutela dell'ambiente con il turismo, generando 27 milioni all'anno di visitatori. Su una superficie tutelata di circa 3 milioni 776mila ettari, ovvero quasi il 22% del territorio nazionale, sono ospitate la metà delle specie animali e vegetali di quelle presenti in Europa; si contano 2.700 tra centri visita, strutture culturali e aree informative e oltre 10.000 chilometri di sentieri attrezzati. I parchi italiani sono quindi degli scrigni naturali che ospitano anche realtà produttive ed imprenditoriali di eccellenza, capaci di creare un flusso virtuoso fra ambiente, economia e turismo ad alta sostenibilità: un comparto che include 105 mila posti di lavoro per un valore di 5,5 miliardi. Una ricchezza immensa che offre molto anche in termini di opportunità turistiche e che Parchi da Amare vuole valorizzare.

Per saperne di più
www.parchidaamare.it
Torino, Lingotto Fiere 23-25 novembre 2018
via Nizza 294 – Padiglione 1
Orari di visita: venerdì 23 e sabato 24 dalle ore 10 alle ore 22; domenica 25 dalle ore 10 alle ore 19

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...