Il canto natalizio “Astro del Ciel” compie 200 anni: a Salisburgo si aprono già le porte dell'Avvento

images/stories/austria/Sasliburgo04_StadtSalzburgOesterreichWerbung_Filmspektakel-at.jpg

E’ per tradizione un inno del Natale a cui tutti conosciamo e a cui tutti siamo affezionati. L’atmosfera della festa non sarebbe la stessa senza le sue note. Il canto “Astro del Ciel”, in lingua originale “Stille Nacht”, compie 200 anni in questo 2018: a comporlo fu il musicista austriaco Franz Xaver Gruber. E così in Austria e a Salisburgo in particolare si aprono le porte dell'Avvento con festeggiamenti natalizi già dal mese di settembre.

 

(TurismoItaliaNews) Arriva a Salisburgo il periodo più atteso dell’anno… o meglio del secolo. Nel 2018 ricorrono i 200 anni di anniversario di “Astro del Ciel”, le cui note hanno allietato e regalato aria di festa a tutte le famiglie del mondo. Mercatini di Natale, coltri di neve immacolate, paesaggi fiabeschi suggestivi: queste sono solo alcune delle meraviglie che accolgono i visitatori una volta giunti nel Salisburghese. L’avvento è uno dei momenti più attesi dell’anno per respirare aria natalizia, la possibilità di esplorare il territorio sono diverse dal Salzkammergut con i suoi paesaggi lacustri, fino alle località termali, senza tralasciare tutta la vastissima offerta sciistica tra i vari impianti alpini.

Salisburgo è tra le città austriache più magiche in fatto di tradizioni per l’avvento quando si alternano fin dall’inizio dell’autunno una serie di eventi che fanno parte di un palinsesto natalizio a tutti gli effetti come l’inaugurazione del Museo Stille Nacht a Hallein: l’antica abitazione di Franz Xaver Gruber nell’omonima piazza, ospita il famoso museo "Stille Nacht", che viene riaperto il 29 settembre 2018. Il museo espone la documentazione completa del canto natalizio, la chitarra di Joseph Mohr, l’arredamento dell’antica abitazione di Gruber, documenti autografi e persino tre inventari musicali delle composizioni scritte da Gruber durante il suo periodo ad Hallein. Il 24 dicembre del 1818, nella chiesa di St. Nikolaus ad Oberndorf, il Prete Josef Mohr lesse una poesia all’organista Franz Gruber che compose quella stessa notte la nota melodia.

Dopo 200 anni, la Stille Nacht ha mantenuto tutto il suo fascino della tradizione natalizia che si tramanda da generazioni. L’atmosfera natalizia si avverte in ogni sua nota musicale a Salisburgo, grazie alla mostra speciale “Stille Nacht 200”: dal 29 settembre 2018 al 2 febbraio 2019 al museo di Salisburgo viene proposta la mostra dedicata al più celebre canto natalizio che accompagna i visitatori in un viaggio tra storia, significato e patrimonio culturale del canto. L’autunno continua con moltissime iniziative a tema come il musical "My Silent Night", presso il Teatro Felsenreitschule a Salisburgo che il 24 novembre celebra la nuova opera teatrale della squadra di Broadway con la sceneggiatura di Hannah Friedman e regia di Andreas Gergen (responsabile delle produzioni "The Sound of Music" e "Monty Pyton’s Spamalot") sulle note della musica di John Debney, pluripremiato compositore di colonne sonore e vincitore del premio Emmy.

Non solo, dal 29 novembre al 18 dicembre 2018 in programma ci sarà l’inaugurazione dell’organo Gruber che rievoca le emozioni autentiche della musica del tempo presso la chiesa parrocchiale di Hallein e a seguire, il 25 novembre 2018, alle 19.30, avrà luogo la Messa con concerto d’organo. L’atmosfera natalizia si sprigiona sempre di più con i Canti dell’Avvento Salisburghese 2018 "Stille Nacht", nella "Grosse Festspielhaus" Grande Teatro del Festival a Salisburgo: in occasione del bicentenario di "Stille Nacht! Heilige Nacht!", i Canti dell’Avvento Salisburghese ricordano in particolare la storia della nascita di questo canto legato ad un’epoca in cui tutta l’Europa si trovava in una fase di guerre, sovvertimenti politici e crisi economica. Con oltre 150 cantanti, musicisti, solisti e attori, i "Salzburger Hirtenkinder" (Pastorelli salisburghesi) con i loro abiti tradizionali ricreano un evento molto speciale. Famosi canti alpini, tramandati di generazione in generazione, in armonia con le nuove composizioni, diventano una nuova esperienza musicale per i Canti dell’Avvento Salisburghese.
Per date, orari ed ulteriori informazioni

Da non perdere i mercatini natalizi, che a novembre e dicembre nelle più belle piazze di città e paesini salisburghesi accendono l’atmosfera accogliente e natalizia che si respira nell’aria. Le famiglie si ritrovano con bambini per fare una passeggiata, i più giovani trovano l’occasione per festeggiare con vin brulè e punch alla sera, mentre si cercano regali per tutti i parenti e amici tra biscotti, candele, souvenir, decorazioni e addobbi natalizi. I cori tradizionali animano ancora di più la festa, oltre a tutta l’ambientazione dedicata tra presepi intarsiati nel legno e cortei di Krampus. Tra i mercatini più famosi c’è il Christkindlmarkt, nel centro di Salisburgo, tramandato da 5 secoli è quello più frequentato dai Salisburghesi. Quello più spettacolare e fiabesco per ambientazione è sicuramente il mercatino di Natale al castello di Hellbrunn, situato nel giardino del palazzo stupisce ogni anno i visitatori con giochi di luci ed alberi decorati tra le casette di legno; per i bambini c’è un divertimento speciale: nel piccolo zoo allestito con renne e pony possono giocare ed essere a contatto direttamente con gli animali.

Spostandosi leggermente a sud di Salisburgo, la magia non finisce: a St. Leonhard si trova infatti il mercatino a scopo benefico che devolve alle Onlus il ricavato degli articoli venduti. Per chi è in coppia e ama l’atmosfera romantica, il lago di Wolfgangsee è sicuramente la scelta giusta: la grande lanterna della pace è il simbolo dell’Avvento sul Wolfgangsee, dove grazie al battello è possibile raggiungere Strobl, St. Gilgen e Wolfgangsee. Con ben tre mercatini diversi, un presepio a grandezza naturale, una pista di pattinaggio sul ghiaccio le location allestiste accolgono i visitatori per un esperienza unica.

Escursione con le fiaccole, racconti e musiche natalizie, laboratori per bambini: sono solo alcune delle tante iniziative che offrono invece i mercatini alpini di Grossarl, in un’atmosfera completamente invernale imbiancato da soffice neve. Il mercatino di Zell Am See, nella parte più meridionale del Salisburghese, offre prodotti artigianali, giocattoli di legno e dolciumi natalizi nelle graziose casette di legno, dove per coronare il tutto è possibile godersi l’atmosfera da una nave sul lago. Mentre Obendorf naturalmente celebra in grande stile il canto Stille Nacht con un suggestivo mercatino musicale ed artigianale davanti alla cappella dedicata alla famoso canto.
Per orari ed ulteriori informazioni

Per saperne di più
salisburghese.com
austria.info/it
#austriantime
#feelaustria

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...