L'Italia alla guida dell’Alleanza internazionale per la memoria dell’Olocausto, c'è il francobollo per “Il Senso civico”

images/stories/francobolli2018/2018ItaliaMemoriaOlocausto.jpg

E' affidata all'Italia la presidenza dell’Alleanza internazionale per la memoria dell’Olocausto. E' chiaro a tutti, ormai, che la salvaguardia della Memoria di una tragedia come questa non può esaurirsi in una celebrazione annual, ma esige, al contrario, attenzione e lavoro costanti. Questa consapevolezza anima la missione dell’Ihra, l'International Holocaust Remembrance Alliance a cui proprio l'Italia dedica un francobollo in circolazione dal 5 marzo.

 

(TurismoItaliaNews) Dal 6 marzo 2018 l’Italia esercita, per un anno, la presidenza dell’Ihra, organismo intergovernativo che, sulla base di una Dichiarazione sottoscritta a Stoccolma nel 2010, stimola e coordina l’impegno di 31 Stati nel promuovere l’educazione, il ricordo e l’approfondimento storico della Shoah. Il 1° novembre 2005 la Risoluzione 60/7 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 27 gennaio Giornata internazionale di commemorazione in Memoria delle vittime dell’Olocausto, decisione che era stata anticipata in Italia dalla Legge 211 del 20 luglio 2000.

“La creazione dell’Ihra – sottolinea l'ambasciatore Sandro De Bernardin, capo della Delegazione italiana e presidente dell’Ihra 2018 - riflette una triplice consapevolezza: che – nell’attuale mondo globalizzato – nessun Paese è esente dal pericolo del negazionismo e della banalizzazione dell’Olocausto; che nessuno possiede la formula magica per porvi rimedio; che, quindi, la cooperazione internazionale è essenziale per evitare che si ripropongano le follie del passato”.

L’Ihra ha aiutato e aiuta i suoi membri a fare compiutamente i conti con la propria storia. “Il fanatismo nazista concepì l’Olocausto, ma questo si consumò anche con la collaborazione di tanti non-tedeschi. Rivisitando la propria vicenda in quel periodo oscuro, ogni Paese scopre peccati di collaborazionismo, opportunismo e indifferenza – sottolinea De Bernardin - è un’esperienza che l’Italia è chiamata a fare, in particolare, nell’anno in cui ricorre l80° anniversario della promulgazione della legislazione razziale, voluta da Mussolini, ma adottata e attuata con la connivenza di tutte le istituzioni e tanti – troppi! – cittadini”.

Il francobollo da 0,95 euro dedicato all'Ihra è impaginato da Cristina Buscaglia e stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in rotocalcografia. Nella vignetta, su uno sfondo tricolore che richiama la bandiera italiana, si evidenziano alcuni fili spinati le cui spine si trasformano in farfalle. A destra, rispettivamente in alto e al centro, sono riprodotti la Stella di David, rappresentativa della civiltà e della religiosità ebraica, e il logo della Presidenza italiana 2018 per l'International Holocaust Remembrance Alliance.

Il sito ufficiale dell'istituzione

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...