Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

images/stories/germania/Stoccarda_Green11.jpg

 

Il cuore della città è un’area verde composta da giardini e parchi, collegati fra loro da ponti e vialetti: una conformazione che favorisce un dialogo aperto e continuo fra gli spazi urbani e la natura, dove è estremamente piacevole perdersi e passeggiare. Molteplici sono anche i punti panoramici per godere di viste meravigliose sulla città e sulla regione circostante: vere e proprie occasioni di escursioni, dai quali scoprire lati inediti e sorprendenti della città. Fra le città più verdi della Germania, Stoccarda è adagiata in una conca e contornata da dolci colline coltivate ad uva, che ne fanno l’unica città europea, insieme a Vienna, i cui vigneti giungono fino al centro urbano. Ecco allora cosa conviene non perdersi…

 

Cammina cammina, a Stoccarda si raggiungono alture da dove godere di incantevoli panorami. Utilizzate un tempo dai contadini per raggiungere i terrazzamenti coltivati a vite, le “Stäffele” sono scalinate composte da centinaia di gradini che partono dal centro città e conducono a luoghi d’osservazione speciali. La fontana della bella ninfa Galatea, costruita in stile classicheggiante alla fine dell’800, attende chi percorre il 175 gradini della Eugenstaffel, che porta direttamente ad Eugensplatz. Da qui i gitanti hanno letteralmente la città ai propri piedi, e possono ammirare bellissimi scorci sul castello vecchio, il castello nuovo e i grandi parchi di Stoccarda, riparati dal sole dal fogliame dei grandi alberi.

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Sono 407 i gradini che dalla piana di Stoccarda portano invece alla collina della Karlshöhe, uno dei punti panoramici più incantevoli del capoluogo. Arrivati in cima, ci si immerge in un parco in stile romantico inglese, tra alberi dal fitto fogliame, piccoli corsi d’acqua e belle fontane in pietra. L’ariosa terrazza del Biergarten Tschechen & Söhne, ombreggiata da grandi alberi e dove i locali vengono per uno spuntino o un aperitivo, è il luogo ideale per rifocillarsi e assaggiare un piatto della cucina locale. Un piccolo idillio urbano dal sapore romantico: vialetti e gradinate conducono al Weissenburgpark, luogo di pace e di ristoro immerso nel verde, con vialetti fioriti e grandi alberi. Per una pausa c’è la bella casa da tè: un padiglione in stile neoclassico con decorazioni Jugendstil, dove concedersi un’ottima limonata o uno dei dolci della tradizione. A piedi o in cremagliera: la piacevole passeggiata in salita che dall’area meridionale di Stoccarda porta al quartiere Degerloch e alla piazza Santiago de Chile può essere sostituita da un giro sulla Zahnradbahn, affettuosamente chiamata “la Zacke”, dal gusto retrò. Inaugurata nel 1884, è uno dei pochi esemplari ancora esistenti in Germania e l’unico utilizzato ancora per il trasporto pubblico regolare, con partenza dalla bella Marienplatz. Una volta giunti alla meta, si gode di un bellissimo panorama sulla città e sui suoi vigneti.

Il gelato più buono in città
Si mangia probabilmente all’Eisdiele Pinguin, che offre anche il gelato al gusto Mercedes – un omaggio alla famosa casa di Stoccarda. Nella città dell’automobile, un vero must.

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Un tempio neoclassico per la regina
Sul promontorio dove un tempo si ergeva la fortezza del padre fondatore della dinastia dei Württemberg si trova oggi l’elegante mausoleo neoclassico voluto nel 1820 dal re Guglielmo I per la giovane moglie Caterina, morta prematuramente. Il mausoleo, oggi sotto protezione delle belle arti, è un capolavoro di armonia di scorci e di proporzioni che si ispira ai templi dell’arte classica, così come al genio del Palladio. Ugualmente bella e armoniosa è la vista che si gode dal mausoleo – che era particolarmente cara alla regina Katharina – e che spazia sui vigneti circostanti e sulle incantevoli valli dell’affluente del Reno, il fiume Neckar. Chi giunge qui non può rinunciare a una passeggiata fra le vigne, particolarmente suggestiva all’ora del tramonto. La visita al mausoleo può essere combinata con il Tour del Vino di Stoccarda, che in formula drop-on, drop off e con il caratteristico bus scoperto rosso elettrico, conduce attraverso gli incantevoli paesaggi coltivati a vite, al Museo della Viticultura di Stoccarda, a diverse cantine e, appunto, al mausoleo, per un totale di nove tappe. Il tour, idealmente combinabile con il tour classico della città “Blaue Tour”, è ideale per scoprire la cultura vinicola del luogo, visitare vigne e poderi.

La Strada del Vino di Stoccarda
Per chi ha un po’ più di tempo e vuole avventurarsi a piedi: la Strada del Vino è un tour circolare ottimamente segnalato, da percorrere anche in autonomia, iniziando da una tappa a propria scelta.

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Torri con vista
Archetipo per quelle successive di Düsseldorf, Francoforte, Johannesburg e Wuhan, quella di Stoccarda è stata la prima torre della televisione al mondo, realizzata nel 1956 dall’ingegnere Fritz Leonhardt in calcestruzzo. “L’ago più bello del mondo” è, al tempo stesso, ristorante, museo e punto d’osservazione privilegiato, dal quale la vista spazia lontano, fino alle alture del Giura Svevo e alla verde Foresta Nera. Sulla terrazza panoramica della Torre della Televisione si sale a 150 metri di altezza, dalle 10 del mattino fino alle 22, dal martedì alla domenica. Per la visita è disponibile anche l’app Fernsehturm in lingua inglese, scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play. Vero rifugio verde urbano, il parco del Killesberg offre tutto quello che si può desiderare da un’oasi cittadina immersa nella natura – comprese fontane, aiuole fiorite, aree giochi per bambini e zoo con gli animali da fattoria. La cifra del parco è data dalla torre del Killesberg, una sinuosa costruzione alta 42 metri e composta da scalinate in acciaio intrecciate tra loro, senza balaustra. La ricompensa dopo aver salito i tanti gradini è il verde panorama che si gode dall’alto, sulle alture intorno alla città.

Il trenino
Comodo e divertente, il trenino a vapore Killesbergbahn conduce attraverso il parco, in particolare per la gioia dei più piccoli.

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Wilhelma, sogno esotico del re
Oggi orto botanico, parco faunistico e il secondo zoo più visitato di tutta la Germania, il Wilhelma è stato concepito nell’Ottocento come sfarzoso giardino all’orientale dal re Guglielmo I. Esteso su una superficie di 280.000m2, il Wilhelmag è una delle mete preferite per il tempo libero dai cittadini di Stoccarda e da chi viene da fuori. Moltissime sono le specie animali che qui si possono ammirare – ma anche il patrimonio floreale, con circa 8.500 tipologie di piante, è prezioso. Il volto del parco cambia ogni anno con il mutare delle stagioni: magnolie, azalee, ninfee, arbusti mediterranei, palme e bellissimi alberi secolari fanno parte del paesaggio mutevole del parco, mentre nelle serre gli appassionati di botanica possono ammirare piante provenienti da tutto il mondo.

Il Giardino Moresco
Tra il Maurisches Landhaus e l'odierno acquario si trova il cuore del Wilhelma e, per molti, il luogo più bello del parco: il Giardino Moresco. Gli storici lampadari, l'ampia scalinata esterna, le numerose sculture e la disposizione paesaggistico-architettonica dei vialetti, delle fontane e delle piante ne fanno un vero gioiello.

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Stoccarda, città verde: torri panoramiche, eleganti giardini e vigneti a perdita d’occhio

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...