Arriva sul filo di lana l'omaggio filatelico per Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018

images/stories/francobolli2018/2018PalermoCapitaleCultura.jpg

Eugenio Serlupini, Palermo Arriva sul filo di lana l'omaggio filatelico per Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. Entra in circolazione il 6 ottobre il francobollo che celebra l'incoronazione della città che nel Mediterraneo è il simbolo di accoglienza di culture diverse. Come soggetto del dentello sono state scelte le chiese di Santa Maria dell’Ammiraglio, nota con la Martorana, e di San Cataldo. Ma non era meglio farlo uscire dieci mesi fa?

 

(TurismoItaliaNews) Stampato in novecentomila esemplari dall'Ipzs di Roma, con il bozzetto firmato da Tiziana Trinca e con il valore della tariffa B pari a 1,10 euro, al francobollo si accompagna il bollettino illustrativo affidato al sindaco Leoluca Orlando: “Arabo, ebraico, fenicio e greco. La P di Palermo declinata nelle lingue di chi ha gettato le fondamenta della città. A sottolineare, ancora una volta, il ruolo di capitale non solo italiana, ma del Mediterraneo, simbolo di accoglienza di culture diverse. Per il logo di Palermo Capitale Italiana della Cultura una scelta simbolica: riunire in un unico segno grafico, l’iniziale della città in arabo, ebraico, fenicio e greco” sottolinea il primo cittadino.

Palermo ha ottenuto questo riconoscimento per la ricchezza stratificata della città, il suo essere generosamente orientata all’inclusione, innestata su una società multietnica che ieri ha accolto e oggi continua ad accogliere. La ricchezza e la bellezza di Palermo sta nelle sue mille anime, frutto di dominazioni, di arrivi e partenze, di accoglienza e scambio. Lo testimoniano il suo paesaggio, la sua lingua, i suoi monumenti, la sua cucina e il suo tessuto urbano. Una ricchezza sincretica che è facile leggere nell’arte, tra le pieghe leggere di un arabesco, su un capitello, tra le tessere dei mosaici, in un putto irridente, tra le architetture classiche e le volute liberty o ancora nell’Opera dei pupi; una ricchezza che altrettanto facilmente si legge nelle decine di iniziative, seminari, mostre, convegni, spettacoli che in ogni periodo dell’anno accolgono i palermitani e i turisti. Palermo è un mosaico multietnico che esprime la bellezza nell'incontro tra le culture.

“L’accoglienza, cifra culturale di Palermo sin dalla sua fondazione, ha fatto sì che il percorso Arabo-Normanno fosse riconosciuto come patrimonio mondiale dell’umanità e, in quanto tale, inserito nella Unesco World Heritage List. La nostra accoglienza, propria della storia millenaria della Città, ha fatto sì che oggi Palermo – dopo decenni di soffocante governo della mafia – sia riconosciuta nel mondo come un luogo sicuro, che non lascia spazio a fondamentalismi e dove regna il dialogo. La nostra recuperata e promossa accoglienza ci ha portato, in questo 2018, a essere Capitale Italiana della Cultura” aggiunge Leoluca Orlando.

Negli ultimi anni Palermo ha fatto della propria dimensione mediterranea un punto di forza e della cultura dell’accoglienza e del rispetto dei diritti, di tutti e di ciascuno, la propria visione. Una capitale del Mediterraneo, continente liquido, di pace e di diritti umani. Palermo è la città che è più cambiata culturalmente in Europa negli ultimi 40 anni. Altre città (come Berlino, Mosca e Praga) sono cambiate, ma in seguito a modifiche costituzionali e a vicissitudini internazionali. Palermo è cambiata e continua a cambiare senza che l’impianto costituzionale o statale sia mutato. Un cambiamento culturale, di innovazione tecnologica e di stili di vita.

“Cos’è la cultura? Cultura è convivenza delle diversità. In questa ottica Palermo si pone come faro nel Mediterraneo. Un mosaico la cui cornice è il rispetto dei diritti umani di tutti e di ciascuno. L’accoglienza è cifra culturale della città, radicata e stratificata in essa – chiosa Leoluca Orlando - cos’è la bellezza? La bellezza è armonia di etica e di estetica. Palermo capitale di culture, capitale di bellezze”.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...