Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

images/stories/ungheria/GemencForest08.jpg

 

Angelo Benedetti

E’ la più grande foresta di pianura alluvionale contigua in Europa. I suoi boschi di querce e olmi sono popolati da cervi, cinghiali, cicogne, aironi cenerini, girifalchi, aquile dalla coda bianca. Addirittura la popolazione di cervi ha fama mondiale, poiché il loro patrimonio genetico è eccezionale e i palchi ramificati sono impressionanti. Non solo: grazie ai vari habitat acquatici, sono presenti molte specie di anfibi, rettili e  pesci. Ci sono persino il curioso Imperatore viola di Freyer, ben 13 specie di farfalle protette, cervi volanti, i grandi coleotteri pricorno e una specie di ragno che vive solo qui. Questo paradiso terrestre si trova in Ungheria, a 130 km a sud di Budapest, lungo il Danubio: è la Foresta di Gemenc, parte irrinunciabile del Parco Nazionale del Danubio-Drava.

 

(TurismoItaliaNews) E sì, davvero la Natura abita qui. Natura con la N maiuscola, perché tanta magnificenza si deve anche ad una rigorosa conservazione ambientale che ha permesso di giungere praticamente intatta fino ad oggi. Una landa selvaggia protetta lunga 30 chilometri, con un ecosistema unico, ma sicuramente tutta da vivere: a piedi, in bicicletta, in canoa o addirittura utilizzando la ferrovia forestale a scartamento ridotto, e anche soggiornando per qualche giorno in una delle case forestali. In Ungheria sono fieri di questo luogo, ubicato fra Szekszárd e Baja, a due passi dal Danubio, il fiume più maestoso del Paese. Uccelli acquatici esotici, caprioli, cinghiali, cervi con le corna da record mondiale, spiagge ombrose e stagni nascosti aspettano soltanto di essere ammirati.

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

“Con i loro ecosistemi riccamente diversificati, i laghi e i fiumi ungheresi sono tesori naturali unici a tutti gli effetti – ci spiegano dal Magyar Turisztikai Ügynökség - il ramo principale del Danubio copre l'intero Paese per ben 417 chilometri. Il suo flusso rallenta notevolmente nella parte meridionale dell'Ungheria centrale, formando numerosi stagni e isole. E questo ha creato a sua volta la più grande foresta di pianure alluvionali in Ungheria, che si estende per 30 chilometri di lunghezza e 5-10 chilometri di larghezza lungo le rive del Danubio. In effetti, non si trova una foresta di pianure alluvionali di queste dimensioni - una volta che è completamente allagata - in tutta Europa. Ciò significa che quanti sono interessati a saperne di più sui tesori naturali dell'Ungheria rurale o ad cogliere nel loro habitat uccelli e fauna selvatica unici dell'Ungheria, non c'è posto migliore per farlo della foresta di Gemenc”.

Intanto va detto che il Parco Nazionale Danubio-Drava, istituito nel 1996, si estende per 490 chilometri quadrati e la maggior parte dei siti del parco nazionale si trova nelle aree alluvionali, di cui 190 kmq sono zone umide protette e riconosciute dalla Convenzione di Ramsar: le popolazioni di cicogna nera e aquila dalla coda bianca sono di importanza europea, sette specie di invertebrati si trovano solo qui in Ungheria, gli habitat lungo la Drava ospitano più di 400 piante e animali tutelati e tra le specie endemiche delle aree del parco nazionale ci sono il biancospino nero e la mosca Drava Caddis.

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

L'Ungheria vanta dieci parchi nazionali protetti dall'ambiente e la foresta di Gemenc per la sua diversità ecologica è una “sorvegliata speciale”, tutelata da un eccezionale livello di protezione legale. Questo significa anche che visitarla richiede cura e attenzione, utilizzando la sua infrastruttura turistica su vasta scala, che consente ad escursionisti, ciclisti, canoisti e famiglie attente al comfort di dare uno sguardo al mondo di alberi giganteschi, cascate ombrose, stagni, piccole isole e scogliere. Emozionanti sentieri educativi attraversano l'area, con cartelli che aiutano i visitatori a orientarsi tra tutte le meraviglie naturali, nonché le aree forestali e di gestione della fauna selvatica. Questa meraviglia naturale è accessibile dai due insediamenti rurali più grandi: Szekszárd e Baja; qualsiasi attrezzatura di cui si ha bisogno può essere noleggiata al Centro di ecoturismo di Pörböly, all’ingresso sud della foresta. Nelle vicinanze c’è anche Bogyiszló, conosciuta principalmente per la sua paprika, ma anche le sue foreste di orchidee meritano una menzione.

Il fitto sottobosco e gli arbusti nei boschetti nella foresta di Gemenc offrono ottimi nascondigli per caprioli, tassi, castori e cinghiali, ma è il cervo rosso con le sue gigantesche corna a rappresentare la vera fama. Le dimensioni e la bellezza dei palchi ramificati di questi animali sono famose in tutto il mondo e i suoni delle loro chiamate all’accoppiamento – i bramiti - suscitano l'interesse e la curiosità di molti turisti verso la fine dell'estate. E se la giornata è davvero fortunata, si può persino intravedere un cervo che nuota mentre in canoa si esplora il fiume…

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

Tra le altre curiosità, c’è la ferrovia a scartamento ridotto. Chiunque faccia escursioni o passeggiate nella natura in Ungheria, prima o poi si troverà a sperimentare queste ferrovie forestali. A Gemenc si trova l'unica ferrovia a scartamento ridotto nella pianura alluvionale dell'Ungheria: attraversa l'intera foresta in un modo straordinariamente unico, permettendo anche di trasportare canoe e kayak nelle varie backwaters del Danubio. Si può prendere il treno dal Centro di ecoturismo di Pörböly per i vari percorsi educativi e punti panoramici nella foresta, così come fruire dell'osservatorio della fauna selvatica, da dove si possono vedere cervi e cinghiali. Pörböly si trova a 8 chilometri da Baja, vicino all'autostrada 55, si può arrivare in auto tramite l'autostrada M6, ma anche direttamente in treno. L'altro capolinea della ferrovia a scartamento ridotto è a Keselyűs, a 10 chilometri da Szekszárd, ed è accessibile anche in auto o con autobus di linea.

Insomma un luogo straordinario dell’Ungheria assolutamente da conoscere!

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

Per saperne di più
wowhungary.com
ddnp.nemzetipark.gov.hu

 

Memento Park, ecco dove sono finite a Budapest le statue giganti e i simboli della propaganda comunista

In giro per la capitale ungherese con un’Ape: ecco l’idea divertente di Budapest Tuk-Tuk per scoprire la città

Gli insoliti tesori ungheresi: il Museo degli Scacchi ad Heves e il Museo della Pipa ad Ibafa

A zonzo per Budapest alla guida di una Trabant, ecco l’ultima apprezzatissima idea per scoprire la capitale ungherese

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...