In giro per la capitale ungherese con un’Ape: ecco l’idea divertente di Budapest Tuk-Tuk per scoprire la città

images/stories/ungheria/BudapestTukTuk.02.jpg

Giovanni Bosi, Budapest / Ungheria

L’idea di per sé non è originale perché mutua il tradizionale sistema di trasporto di molte città asiatiche, Delhi in primis. Ma è di certo divertente e stimolante. Così anche a Budapest si può visitare la città a bordo di un Tuk-Tuk, o meglio un’Ape Piaggio allestita come motocarrozzetta e scoprire i tanti angoli famosi e romantici della capitale.

 

(TurismoItaliaNews) “Un esclusivo tour lungo le rive del Danubio, attraverso i luoghi più celebri della città e le sue viste più spettacolari, con una infinità di foto da scattare, tra cui la famosa vista della Statua della Libertà, il Palazzo Gresham, i ponti del Danubio e, ovviamente, il Parlamento. Il paesaggio è talmente affascinante che non c'è da meravigliarsi che sia patrimonio mondiale dell'Unesco”. Parola di organizzatori. E’ Budapest TukTuk a proporre l’idea con diversi percorsi attraverso i luoghi più apprezzati di Budapest. Si parte dal cuore della città fino a giungere dall’altra parte del fiume, offrendo da Gellért Hill una visuale tutta nuova della capitale.

“Dopodiché passeremo per la Taban fino ad arrivare al Castello di Buda dove vi guideremo attraverso il nostro percorso spaciale per scoprire il Palazzo ed il Baraar del castello”. Di fatto Budapest TukTuk permette di raggiungere molti degli angoli di Budapest, arrivando in punti altrimenti vietati ad altri veicoli: il vostro driver fa anche da guida personale, non dovete far altro che mettervi comodi e godervi la storia e le curiosità di questa nostra magnifica città. “Adeguandoci su misura a vostri interessi e le vostre tempistiche, cerchiamo di offrirvi esattamente l’esperienza memorabile, e al contempo personale, che stavate cercando - assicurano dalla società - sia che abbiate già in mente quali luoghi visitare, sia che vogliate ricevere alcuni suggerimenti, o organizzare un tour interamente personalizzato, il vostro driver sarà felice di guidarvi in giro e vi aiuterà a scoprire la bellezza e piaceri della vita a Budapest”.

Anche perché c’è un tocco di italianità in questi speciali tour: è proprio la Piaggio a fornire una soluzione esclusiva per il trasporto di passeggeri in ambienti urbani. Ogni TukTuk è dotato di un tablet che consente ai passeggeri di accedere a PocketGuide, l’applicazione specializzata in audio tour che può essere scaricata anche nel proprio cellulare. “La nostra priorità è quella di soddisfare i nostri clienti, infatti per garantire i ricordi più belli offriamo molto di più che una semplice escursione in città. Budapest è una città incantevole, vivace e piena di segreti. Abbiamo pianificato molto attentamente le nostre escursioni per massimizzare la visita e rendere Budapest indimenticabile”. I prezzi oscillano tra 22 euro a persona per un tour di 60 minuti, a 46 euro per un giro di due ore e mezza.

E da vedere, in effetti, c’è molto. Un giro di questo tipo è consigliato a chi ha poco tempo a disposizione, magari perché è a Budapest per un city-break. Sicuramente la collina di Buda (alla destra del Danubio) con il Palazzo Reale, il Bastione dei Pescatori e la stupenda Chiesa di Mattia. E poi Pest, con il Parlamento, la chiesa di Santo Stefano, l’Opera, Piazza degli Eroi, il Mercato Coperto Centrale dove andare per pranzo fermandosi ad uno dei tanti chioschetti che vendono ghiottonerie locali. Irrinunciabile una passeggiata lungo l’elegante via Váci, chiusa al traffico. E poi, naturalmente, si va in una delle terme storiche della capitale, per rilassarsi qualche ora…

E dovunque andrete, tornate anche di sera: passeggiare intorno alla chiesa di Santo Stefano di notte è davvero magnifico. Utile anche acquistare la Budapest Card, la cui durata è variabile in funzione delle proprie necessità (24, 48, 72, 96, 120 ore con prezzi che oscillano da 19 a 56 euro), è acquistabile anche online attraverso il sito ufficiale oppure direttamente in aeroporto all’uscita del Terminal 2; e consente di effettuare un numero illimitato di viaggi nel territorio di Budapest capitale sulle linee Bkk tram, filobus, metro, autobus, navi e treni suburbani. La carta è valida anche sulla ferrovia a cremagliera (tram n.60) con cui si possono visitare le colline di Buda. Anche quando cala il silenzio sulla città con la Budapest Card si può viaggiare gratis sulle linee notturne di autobus e sul tram n.6. Per raggiungere l'aeroporto internazionale “Liszt Ferenc” si prende la metro M3 fino al capolinea di Kobanya - Kispest per proseguire poi con l'autobus n. 200E fino al Terminal 2 (e viceversa). La Budapest Card non è valida per la seggiovia e per la funicolare di Buda. Include tuttavia anche un ingresso gratuito al Bagno termale e piscina Lukàcs, l’ingresso gratuito nei 13 musei più belli della capitale e due visite guidate gratuite in inglese; inoltre numerosi programmi, servizi e divertimenti gratuiti e scontati con riduzioni dal 10 al 50%. A proposito: non dimenticate che anche se nell’Unione europea, la moneta del Paese è ancora il Fiorino (anche se quasi dappertutto viene accettato l’euro, occhio comunque al cambio applicato).

“Budapest è una meta sempre più popolare e importante nella mappa turistica del mondo – tiene a dire il sindaco Istvan Tarlos - iI turismo ungherese l'anno scorso ha chiuso il miglior esercizio mai visto e anche per quest'anno si prevedono risultati simili. Uno dei motivi principali dello sviluppo è che l'Ungheria è considerata una meta sicura e prevedibile e Budapest una delle metropoli più intriganti e vivaci, che offre tutta una serie di attrazioni ai turisti. La capitale dell'Ungheria, con la sua identità nuovamente sempre più forte, con un'offerta culturale variegata e ricche tradizioni, è una città consapevole e allo stesso tempo accogliente, una città che unisce. L'amministrazione comunale – aggiunge il sindaco di Budapest, Istvan Tarlos - è impegnata a creare una città orgogliosa dei suoi valori e del suo passato, vivibile e comoda nel presente, che affascina i turisti. Per questo si rinnovano una dietro l'altra le aree frequentate del centro, gli edifici e gli spazi pubblici rappresentativi; si sviluppano e si migliorano in continuazione le terme di Budapest di fama mondiale. L'obiettivo non nascosto è quello di ricevere sempre più visitatori nella capitale magiara e che i turisti passino sempre più tempo da noi e ritornino sempre più spesso”.

Per saperne di più
www.budapestinfo.hu
facebook.com/visitbudapest
budapesttuktuk.com/it/
budapestcard.city-pay.hu

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...