Venezia prima di Venezia: i grandi centri veneti dalla preistoria alla Serenissima, in viaggio con Archeologia Viva

images/stories/veneto/Burano01.jpg

Un percorso nella storia attraverso siti archeologici emblematici, quali Altino, Burano, Torcello, Concordia Sagittaria e Aquileia. A proporlo è Archeologia Viva, i cui viaggi – lanciati nel 1988 - hanno anticipato la tendenza ormai consolidata di itinerari culturali a tema accompagnati da esperti. E infatti “Venezia prima di Venezia. I grandi centri veneti dalla preistoria alla Serenissima” è l’inedito itinerario culturale che avrà luogo dal 21 al 25 aprile per celebrare trent’anni di collaborazione tra la rivista specializzata Archeologia Viva (Giunti Editore) e l’agenzia viaggi Rallo di Mestre.

 

(TurismoItaliaNews) Ci saranno ovviamente gli esperti: l’archeologa Francesca Benvegnù, Giuliano Volpe presidente del Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici del Mibact, Vittorio Russo dell’agenzia viaggi Rallo e a Piero Pruneti, direttore della rivista Archeologia Viva e di tourismA – Salone di archeologia e turismo culturale.

La scelta di celebrare il trentennale tra Veneto e Friuli - Venezia Giulia non è casuale: l’intento è quello di promuovere le importanti e numerose  testimonianze archeologiche di questo territorio offrendo concrete alternative di visita a Venezia, una città che soffre per l’eccessiva pressione turistica a discapito delle aree circostanti, ricche di siti e beni culturali di primaria importanza a livello europeo. I Viaggi di Archeologia Viva nacquero da un’idea di Vittorio Russo e Piero Pruneti che nel 1988 lanciarono i tour accompagnati dall’archeologo per intercettare la voglia di viaggiare sulle orme del passato dei lettori della rivista. Fu così che l’amicizia tra i due si cementò con la collaborazione professionale che in trent’anni ha portato in viaggio migliaia di viaggiatori con il motto “Vivere il passato è capire il presente".

I Viaggi di Archeologia Viva sono proposte riservate ad un pubblico appassionato: gli itinerari sono particolarmente curati sul piano della completezza e dell’approfondimento dei luoghi visitati grazie alla presenza di uno studioso italiano che tiene un ciclo di lezioni sulle tematiche storico-archeologiche dei tour. L’organizzazione tecnica è garantita dall’agenzia viaggi Rallo, che con i viaggi archeologici “L’Epiro tra Grecia e Albania” e “Civiltà Khmer in Cambogia” ha ottenuto rispettivamente il Premio “Turismo Cultura Unesco” nel 2013 e il riconoscimento come sostenitore dello stesso Premio nel 2014.

Per saperne di più
www.agenziarallo.it
www.archeologiaviva.it

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...