TOSCANA | Con un’estate ricca di eventi gli operatori turistici attendono un deciso incremento nelle presenze

images/stories/turisti/Siena_Turisti01.jpg

Guardano con maggior fiducia all’estate 2018 gli albergatori della Toscana che si attendono un incremento del +4.8% nelle prenotazioni. In questo 2018, dove gli operatori della regione si attendono quasi 2 milioni di presenze turistiche in più, rispetto ad un già ottimo 2017, è il mare della Toscana a guardare con maggior ottimismo alla stagione estiva: il 62% in media prevede una stagione soddisfacente, con punte del 77.8% in Versilia e sulla Riviera Apuana. E’ quanto emerge dall’ultima indagine condotta da SL&A Turismo e Territorio per conto di Toscana Promozione Turistica.

 

(TurismoItaliaNews) Un ottimismo sostenuto dalla capacità, dimostrata in questi anni, di conoscere e gestire le prenotazioni che arrivano dal mercato, seppure queste avvengano spesso “sotto data”. In crescita anche le prenotazioni per gli stabilimenti balneari (+0.7%) e le agenzie immobiliari (+1.7%). Un trend positivo, quello appena descritto, segnato dal rafforzamento di alcuni mercati alternativi a quello di lingua tedesca – tradizionalmente il più importante per il turismo toscano -, con grandi attese per i flussi turistici dal Belgio (+8.2%) e Francia (+7.0%). In crescita anche Stati Uniti (+4.1%) e Regno Unito (+1%). Mentre tornano a farsi sentire i turisti provenienti dalla Russia (+6.1%).

L‘agenda di eventi propone quindi iniziative legate a grandi passioni per tutte le età, spaziando dall’arte alla musica di ogni genere, dal trekking e cycling alla fotografia, dalle rivisitazioni storiche al tema Fantasy, sino alle sagre enogastronomiche, un connubio perfetto tra antico e moderno, tradizione e innovazione continua, per soddisfare un pubblico sempre più ampio, attirando sempre più i giovani e stimolando chi conosce già la destinazione. Prenotazioni, quelle effettuate in Toscana, ormai in larga misura online (52,6%), mentre appare in crescita la capacità di recuperare valore, senza lasciarne alle varie forme di intermediazione. E’, infatti, il contatto diretto con il cliente che tiene banco, con oltre il 41% delle prenotazioni, a cui si sommano quelle che arrivano attraverso il sito web aziendale (22,7%). Percentuali che descrivono un portafoglio di vendite che per il 64% non prevede provvigioni ad alcuno, ma un rapporto immediato con gli ospiti. In questo scenario i portali commerciali (Ota) pesano per il 30%, ma sembrano aver perso smalto, restando essenziali solo per gli agriturismi (37,4%).

Interessante, infine, dare uno sguardo alle motivazioni di viaggio che stanno caratterizzando maggiormente l’estate del turismo in Toscana e che ci mostrano una regione che, in maniera sempre più decisa, esce dal classico stereotipo. Se l’offerta classica – dal mare alle città d’arte – continua ad attirare moltissimi turisti, quest’anno, più che in passato, fanno registrare trend di crescita interessanti prodotti turistici innovativi, rispetto alla tradizionale offerta toscana, come la Francigena e altri cammini (+18%), Vacanze attive (+12.6%), Eventi & manifestazioni (+11.4%) e Enogastronomia e prodotti tipici (+8.9%). Riconfermando e superando il successo della passata stagione, le previsioni, illustrate da Stefano Landi, presidente SL&A, evidenziano una crescita nelle prenotazioni alberghiere, oltre a quelle rivolte agli stabilimenti balneari e alle agenzie immobiliari, mostrando un rafforzamento dei parte di mercati esteri, tra i quali spiccano Belgio e Francia. Prenotazioni per lo più online, e comunque sempre a favore del contatto diretto con il cliente.

Un trend positivo confermato dall’assessore al Turismo della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo: “Quella che presentiamo è una stagione sulla quale abbiamo aspettative molto positive. L’estate 2018 in Toscana riteniamo possa andare ancora meglio della precedente e questo crescente gradimento dei turisti che scelgono la nostra regione per le loro vacanze è lo stimolo da anni di diversificare la nostra offerta. Non possiamo rimanere ancorati al passato che ha reso famosa la Toscana e le tante toscane dei territori nel mondo, dobbiamo reinventare e rendere nuove mete turistiche consolidate e valorizzare ciò che c’è nei territori che è ancora poco conosciuto, ma dalle molteplici potenzialità”. “La scommessa  –  ha concluso Ciuoffo – è governare i grandi flussi destagionalizzando e spalmarli sulle polarità attrattive di cui è ricca, incentivando la nascita di prodotti o pacchetti turistici specifici. La parte del leone naturalmente la farà la costa, ma invito i nostri potenziali visitatori a voler scoprire la nostra terra anche al di fuori delle mete classiche andando a cercare sempre qualcosa in più. Non c’è che l’imbarazzo della scelta!”.

E infatti, così descrive una Toscana che va oltre la tradizione, Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica: “La Toscana protagonista dell’Estate 2018 è una Toscana sempre più lontana dalla banalità dello stereotipo. Una regione dove, accanto ai ‘grandi classici’ della sua offerta turistica come il mare e le città d’arte, stanno emergendo prodotti turistici innovativi come quelli legati ai grandi festival musicali, al turismo outdoor e attivo o alle rievocazioni storiche. Una Toscana fuori dal main-stream turistico, autentica. Ma soprattutto, quello che stiamo registrando, è un trend che ci dimostra come in questi anni la Toscana sia stata in grado di reinterpretarsi, raccontandosi al mondo attraverso nuovi itinerari capaci di portare il turismo, in particolare quello dei Millennials e dei Second Comers, su tutto il territorio regionale. E a questo fenomeno si lega anche la crescita dei turisti che, in questo 2018 dedicato al cibo italiano nel mondo, sempre di più vengono in Toscana attirati dalla nostra enogastronomia. Un prodotto della nostra offerta che, mai come questa estate, si presenta ricco di appuntamenti e suggestioni”.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...