VENETO | CastelBrando accende l'albero di Natale vivente più grande d'Italia tra due dei borghi più belli

images/stories/varie_2018/CastelBrando01_NataleCastello.jpg

Si accende a CastelBrando l’albero di Natale dei record, unico nel suo genere: non solo è un albero monumentale tra i più vecchi e il più alto albero di Natale vivente in Italia, ma è in un castello e tra due dei borghi più belli d’Italia (Cison di Valmarino e Follina). E quest’anno splende ancor di più, grazie a nuove bellissime luci.

 

(TurismoItaliaNews) In attesa del riconoscimento del Guinness World Record, richiesto quest’anno, l’albero avvolge il castello in una luce fatata. Per chi arriva dalla vallata sottostante, è impossibile non alzare lo sguardo senza vedere quest’albero maestoso circondato da torri e merlature. L’albero è un cedro del Libano di oltre 200 anni e con un’altezza di 33 metri. Per illuminarlo, ogni anno è necessario l’intervento di scalatori professionisti, che salgono fino alla sua cima per rendere possibile questa magia. Per vederlo da vicino, si può salire al castello con una funicolare panoramica… un’esperienza suggestiva che regala una bellissima vista del borgo di Cison di Valmarino.

Al magnifico albero quest’anno va ad aggiungersi il presepe di ghiaccio, una vera e propria opera d’arte con sculture fatte dall’Accademia Italiana Ghiaccio Artistico. Il presepe è realizzato con oltre 8.800kg di ghiaccio, magistralmente scolpito e lavorato dal campione del mondo di scultura su ghiaccio. È stato inaugurato l’8 dicembre e rimarrà esposto al Teatro Tenda del castello fino al 6 gennaio.

Per saperne di più
www.castelbrando.it
Cison di Valmarino (Tv)

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...