TREND | Il Bel Paese meta di spagnoli per lo shopping modaiolo: Enit porta l'Italia alla Vogue Fashion Night di Madrid

images/stories/turisti/Turisti4.JPG

Il Bel Paese meta di shopping modaiolo in cerca di rarità Made in Italy. Il monitoraggio di Enit - Agenzia Nazionale del Turismo rileva una crescita del 5 per cento della passione iberica per l'Italia, con un’attrazione per i beni di nicchia.

 

(TurismoItaliaNews) L'Italia stuzzica gli iberici a darsi allo shopping: i prodotti made in Italy incentivano gli acquisti. Il Belpaese – stando al monitoraggio di Enit che ha analizzato le vendite degli operatori esteri dell'organizzazione intermediata dei viaggi - incentiva gli spagnoli allo shopping e conquista un nuovo trend positivo con una crescita per le vendite del brand Italia del 5% per l'estate 2019 rispetto al medesimo periodo del 2018. Ad attrarre gli spagnoli i beni di nicchia. Lo shopping resta una delle motivazioni più importanti che spinge il turista straniero a visitare il nostro Paese.

E sono soprattutto le città mete cult della moda ad attrarre i portafogli dei visitatori: Roma, Milano e Firenze per Belgio, Spagna e Russia. I russi prediligono Milano, gli outlet e i grandi centri commerciali di Rimini. Ben ricercata oltreoceano anche Venezia come destinazione in cui spendere. Così la Penisola incassa 1,5 miliardi di euro circa (nel 2018) grazie agli acquisti internazionali: la spesa è aumentata del +2,5% rispetto all'anno precedente e rappresenta il 3,5% del totale complessivo speso dagli stranieri in visita nel nostro Paese. Il primato è della Lombardia (813 milioni di euro), che raccoglie più del 55% della spesa turistica totale degli stranieri in Italia per acquisti e shopping non solo per la vicinanza dei principali mercati europei di provenienza ma anche per la presenza di destinazioni esclusive e di poli commerciali delle grandi firme.

Per accrescere le potenzialità dell'Italia come destinazione della moda, Enit - Agenzia Nazionale del Turismo ha portato il Bel Paese in Spagna alla Vogue Fashion Night Out, la grande notte dello shopping internazionale a Madrid. Un'occasione per invertire anche la direzione del turismo di massa e destagionalizzare il settore: il viaggio per shopping infatti aiuta a spostare la spesa su altri circuiti e in periodi dell'anno a minor carico antropico. Le entrate turistiche internazionali per acquisti di fatto seguono un andamento stagionale altalenante con picchi nel mese di aprile, per il primo semestre dell'anno, e a dicembre (rispettivamente 136 e 137 milioni di euro) rispetto al trend della spesa totale degli stranieri che vede il massimo nei classici mesi estivi. A quota 135 milioni di euro il mese di agosto e oltre 125 milioni di euro a gennaio, maggio, luglio e ottobre.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...