SPAGNA | I borghi della rete Asociación los Pueblos más Bonitos de España pronti al turismo “ma con grande responsabilità”

images/stories/spagna/Lierganes.jpg

I borghi della rete Asociación los Pueblos más Bonitos de España si preparano per la loro riapertura dopo l’emergenza Covid-19 incoraggiando il turismo, ma con l’esplicito invito al costante rispetto delle misure di sicurezza per prevenire un nuovo picco di infezioni e mettere in pericolo gli abitanti delle enclavi rurali più belle.

 

(TurismoItaliaNews) Le città più belle della Spagna sono di nuovo aperte al turismo, ricordando l'importanza di visitare "responsabilmente" gli ambienti rurali atrtraverso una campagna informativa che include anche un manuale di raccomandazioni per un turismo responsabile: “Riteniamo che il turismo nelle nostre città riprenderà rapidamente, ma chiediamo ai visitatori difarlo con grande attenzione - spiegano dall'associazione - ci stiamo preparando a ricevere anche un aumento significativo in turismo in caravan questa estate".

Lerma, Castilla Y Leòn

Mondonedo, Lugo (Galizia)

Il manuale di raccomandazioni, che punta ad una consapevolezza collettiva, è un compendio di buone pratiche per il visitatore e può essere consultato nel sito dell'associazione. Realizzato anche un video in uno dei suoi splendidi comuni, Liérganes (Cantabria), per una campagna che utilizza gli hashtag #TurismoResponsable e #DestinoSeguro. “Non vediamo l'ora che arrivi un turismo nazionale e di prossimità quest'estate e saremo lieti di accogliere queste persone che non vedono l'ora di godersi nuovamente i nostri luoghi privilegiati. Chiediamo loro solo di essere consapevoli e responsabili delle misure di sicurezza e sanitarie, nonché del rispetto per il nostro ambiente”, sottolinea il presidente dell'associazione, Francisco Mestre.

La rete delle città più belle della Spagna nel 2020 riunisce già 94 borghi affascinanti: "Dobbiamo renderci conto che il prodotto locale, artigianale e di qualità è già il futuro ed è tempo di scommettere e aiutare i nostri produttori e commercianti, perché nelle nostre città si trovano, senza dubbio, le migliori materie prime” spiega ancora Francisco Mestre. Il presidente della Asociación los Pueblos más Bonitos de España ritiene che "questa sfortunata pandemia abbia dimostrato l'importanza del mondo rurale e credo che molti investitori dovrebbero puntare gli occhi sulle nostre città, poiché la tendenza nei prossimi anni sarà che i nostri borghi, che coniugano turismo e sostenibilità saranno i luoghi in cui molte persone vorranno vivere o lavorare”.

Segura de la Sierra, Andalusia

Il sito ufficiale dell’Associazione

In apertura: Lierganes

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...