TURISMO | Travel Pass Iata: “Gestione digitale efficiente delle credenziali sanitarie è fondamentale per riavviare i viaggi”

images/stories/aeroporto_bologna/AeroportoBologna_Termoscanner02.jpg

 

“Una gestione digitale efficiente delle credenziali sanitarie è fondamentale per riavviare i viaggi. I processi manuali non saranno in grado di gestire i volumi una volta iniziata la ripartenza del turismo. Le soluzioni digitali devono essere sicure, funzionare con i sistemi esistenti, allinearsi agli standard globali e rispettare la privacy dei dati. Nello sviluppo del Travel Pass Iata, questi sono completamente al centro dell'attenzione”: la sottolineatura è di Alexandre de Juniac, direttore generale e ceo della Iata, l'International Air Transport Association.

 

(TurismoItaliaNews) La Iata sostiene l’introduzione di un passaporto digitale per aiutare i passeggeri a gestire facilmente e in sicurezza i propri viaggi aerei in linea con i requisiti governativi in tema di prevenzione da Covid-19. E’ fin troppo chiaro che vaccini e tamponi svolgeranno un ruolo chiave mentre la pandemia sarà sotto controllo e le economie torneranno a crescere, compreso il settore dei viaggi. “Lo Iata Travel Pass consentirà ai viaggiatori di controllare in modo sicuro i propri dati sanitari e condividerli con le autorità”, sottolinea l'International Air Transport Association. Un elenco crescente di compagnie aeree, tra cui Air New Zealand, Copa Airlines, Etihad Airways, Emirates, Qatar Airways, Malaysia Airlines, RwandAir e Singapore Airlines, ha iniziato a sperimentare il pass o si appresta a farlo. Ad esempio lo Iata Travel Pass sarà inizialmente offerto agli ospiti di Etihad su voli selezionati da Abu Dhabi nel primo trimestre del 2021; in caso di successo, verrà esteso ad altre destinazioni sulla rete della compagnia.

Travel Pass Iata: “Gestione digitale efficiente delle credenziali sanitarie è fondamentale per riavviare i viaggi”

Travel Pass Iata: “Gestione digitale efficiente delle credenziali sanitarie è fondamentale per riavviare i viaggi”

Il Travel Pass Iata consente già ai passeggeri Emirates di creare un "passaporto digitale" per verificare che il loro test prima del viaggio o la vaccinazione soddisfi i requisiti della destinazione. Potranno anche condividere i certificati di test e vaccinazione con le autorità e le compagnie aeree per facilitare i viaggi, come spiega la compagnia. Iata tiene a ribadire che i viaggiatori devono avere il controllo delle proprie informazioni personali per la massima sicurezza e riservatezza dei dati e gli standard globali riconosciuti dai governi per garantire l'identità verificata e le informazioni sui test o sui vaccini sono la priorità nella progettazione.

All'interno dell'app Iata Travel Pass, il registro integrato dei requisiti di viaggio consentirà inoltre ai passeggeri di trovare informazioni accurate e aggiornate sui requisiti di viaggio e di ingresso per tutte le destinazioni. Comprenderà anche un registro dei test e, eventualmente, dei centri di vaccinazione. Gli osservatori internazionali rilevano tuttavia che ci sono ancora ostacoli per il pass digitale, come come integrare le informazioni, selezionare agenzie qualificate per il test degli acidi nucleici e come unificare i codici Qr generati automaticamente, per mostrare lo stato di salute della persona.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...