EMILIA-ROMAGNA | Sostegni al turismo invernale dell’Appennino e alle pro loco per valorizzare le risorse ambientali, storiche e culturali

images/stories/emiliaromagna/AppenninoToscoEmiliano01.jpg

Dalla Regione Emilia-Romagna 350mila euro per le attività di 18 associazioni di pro loco dell’Emilia-Romagna. I fondi, messi a disposizione della Giunta regionale, sono rivolti alla valorizzazione e animazione turistica e delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali dei territori.

 

(TurismoItaliaNews) “Per la prima volta finanziamo direttamente con un bando le attività delle pro loco - spiega l’assessore regionale a Turismo e commercio, Andrea Corsini - in attuazione della legge approvata lo scorso anno. Si tratta di attività importanti per rivitalizzare i piccoli centri, soprattutto in zone montane, e che coinvolgono diverse associazioni che lavorano insieme. Con l’attuazione di questo bando, la Regione premia l'impegno sociale e valorizza una forma di volontariato forte, presente su tutto il territorio regionale e capace di rafforzare la coesione di comunità, mettendola a servizio della valorizzazione del territorio, della sua identità, dei suoi prodotti di eccellenza, in un'ottica di crescita dell'offerta turistica locale”.

Le attività sostenute riguardano la promozione di servizi e prodotti tipici turistici, del patrimonio storico locale ed eventi di valorizzazione del territorio. Non solo: la stessa Regione Emilia-Romagna ha stanziato 3,2 milioni di euro per tre piani di intervento a favore di proprietari e gestori pubblici e privati degli impianti di risalita. I finanziamenti vanno a sostenere le spese di gestione delle imprese, in particolare quelle connesse alla sicurezza degli impianti e delle piste. Gli interventi di investimento sono invece destinati ad interventi strutturali o all’acquisto di attrezzature. Alla copertura delle spese di gestione, riguardanti il 2018, sono state destinate risorse per 900 mila euro e per gli investimenti quasi 1,2 milioni di euro, tra 2017 e 2018.

In provincia di Modena sono assegnati 490mila euro per la gestione, 609mila euro per gli interventi strutturali dei soggetti pubblici e oltre 269mila euro per quelli dei privati gestori. In provincia di Reggio Emilia sono destinati 140mila euro per le spese di gestione, 380 mila euro per gli investimenti dei proprietari pubblici e 373mila euro per i privati gestori. In provincia di Parma sono previsti 103mila euro per la gestione di impianti e piste e 213mila euro per gli investimenti dei privati gestori. In provincia di Bologna, 126mila euro sosterranno le spese di gestione degli impianti e 318mila euro gli interventi strutturali dei privati. In provincia di Piacenza, sono assegnati oltre 15mila euro per la gestione e più di 10mila euro per gli investimenti dei privati. Infine, in provincia di Forlì-Cesena, oltre 25mila euro sono destinati alle spese per la sicurezza e 10mila euro per gli interventi dei soggetti privati.

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...